Air Baltic

Old 22nd Jan 2016, 07:47
  #61 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2006
Location: Between CJ610-8As turbojet
Posts: 5,041
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Beh però il Vienna Test nella sua versione più completa (il Plus Test Battery) riporta come tempi di completamento dai 65min agli 85min.....per arrivare a 4 ore? Ve lo hanno fatto rifare 3 volte? Come funziona?
mau mau is offline  
Old 22nd Jan 2016, 07:54
  #62 (permalink)  
 
Join Date: Jun 2004
Location: Just Around The Corner
Posts: 1,395
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Io invece ci credo alle cinque ore di chiacchiere con lo psicologo , perche' cosi questa esperienza viene assimilata e poi , un domani , quando uno si chiedera ' se e' stato assunto per aver messo mano al conto in banca , si autorispondera' ahhhhh nooooo ...ora mi ricordo ....perche ' ho fatto cinque ore di colloquio .
Poi scusate uno deve assumere un pilota e lo fa parlare cinque ore con lo strizzacervelli , cinque minuti con uno che vola da trent' anni ? No ? Sembra brutto ?
Nick 1 is offline  
Old 22nd Jan 2016, 08:25
  #63 (permalink)  
 
Join Date: May 2008
Location: sotto un tetto
Age: 40
Posts: 63
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Ciao a tutti,
anche io due anni fa feci delle selezioni in BT per il Dash, selezioni che durarono due gg, di cui uno, interamente dedicato al colloquio con lo psicologo e al Vienna test - che confermo esser stato almeno di 4 hr -. Questo per dire che i ragazzi che " difendono" BT, a riguardo del test, non stanno mentendo , ne la stanno facendo più grande di quel che è. Per il resto non ho idea, non essendo mai stato loro dipendente.
Skynrd is offline  
Old 22nd Jan 2016, 09:14
  #64 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 73
Posts: 1,447
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
@rej1977

@raymundo... Tu che chiacchieri tanto, su cosa si basa la tua risposta? Hai forse fatto la selezione per fare l'astronauta, non l'hai passata e hai provato (e fallito) air baltic?
Veramente non mi sembra di aver chiacchierato così tanto. Non ho fallito le selezioni da Astronauta tantomeno quelle in Air Baltic per il semplice motivo che non le ho mai fatte; sicuramente se le avessi fatte sarei stato fermato ad entrambe (con me è come sparare sulla croce rossa).

La mia risposta si basava semplicemente su quanto segue:

Quando non volo, non scrivo i miei libri professionali, non ho impegni con EASA o con la Comunità Europea nella stesura delle normative che regolano il nostro lavoro, quando non tengo seminari e quando a casa mia non c'è nessuno ed ho 2 minuti di tempo, faccio anche parte dello stesso gruppo di ricerca Americano della struttura sopra citata circa l'impatto della fatica operazionale sul Personale di Volo e visto che ogni tanto mi trovo lì....ne ho approfittato per approfondire qualcosina di Human Factor presso il Centro A4H (che è invece la parte commerciale della NASA) collaborando in alcuni Studi riguardanti l'aspetto psicologico nelle attività Aeronautiche ed Aerospaziali.

Ciò premesso, spero di averti tolto la curiosità, anche durante i recenti incontri tecnici in EASA per lo sviluppo delle visite Mediche e di Selezione del Personale Navigante nell' era "Post Lubitz" sono stati approfonditi questi argomenti specifici da parte della comunità scientifica, pertanto posso dirti che normalmente nel mondo (ad eccezione di Air Baltic) tolta la parte selettiva online con i test da Voi citati, la "giornata psicologica" dura si una giornata ma rivolta generalmente all'osservazione del candidato nell'ambito di lavori di gruppo (e questi prendono alcune ore per diverse tipologie di esercizi). Per quanto riguarda il Colloquio singolo con lo Psicologo questo normalmente dovrebbe durare dai 30 ai 45 minuti massimo per non fare entrare in gioco elementi emotivi che potrebbero alterare il Colloquio stesso e che peraltro sono già stati valutati tramite gli esercizi online (senza voler entrare nel dettaglio "tecnico"). Per tale motivo ritenevo che Aleboni si fosse semplicemente "espresso male"....tutto qui

Fermo restando che qualunque operatore è libero di adottare i criteri selettivi che più ritiene opportuni (sempre nell'ambito del rispetto di normative comuni) mi stupisce comunque (ma è assolutamente una cosa personale) la modalità della selezione così strutturata. Del resto...ognuno il suo lavoro, io sono semplicemente un Pilotino.

Mi scuso comunque con Te e gli altri per essermi pronunciato in merito senza avere alcuna cognizione di causa!

Torno nel mio silenzio visto che chiacchiero tanto...

Last edited by RaymundoNavarro; 22nd Jan 2016 at 10:49.
RaymundoNavarro is online now  
Old 22nd Jan 2016, 10:14
  #65 (permalink)  
 
Join Date: May 2014
Location: Indonesia
Age: 48
Posts: 212
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Ma infatti non si può intendere con la dicitura "colloquio con lo psicologo" anche il tempo che serve per fare i test psico-attitudinali (che non è la stessa cosa), l'intervista con gli incaricati del dipartimento amministrativo della selezione del personale e con i piloti selettori...3 ore di colloquio con uno psicologo non esiste nemmeno nelle terapie di coppia, che sono molto più articolate e complicate 😁

Semplicemente parliamo di cose diverse.

Raymundo portami con te quando sarai presidente! 😊
Il Marchese is offline  
Old 22nd Jan 2016, 10:23
  #66 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2016
Location: Riga
Posts: 8
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
In queste 3 ore è stato assegnato del tempo anche per risolvere problemi di logica, rispondere a quiz, etc. Non abbiamo certamente parlato ininterrottamente per 3 ore, ma ci è mancato poco

Ray,
quanto scritto in precedenza è attinente alla realtà, poi a chi sarà durato 2 ore e 45 minuti, a chi 2:15, non te lo so dire... Però visto che ti occupi di ricerca a livelli così alti, e non sei a conoscenza di selezioni con l'HR della durata di 3 ore, perché non ti fingi interessato e vieni a farti il colloquio?

Potrebbe rivelarsi esperienza utile per le vostre ricerche sull'era "Post Lubitz".
A proposito il mio colloquio di circa 3 ore, si è svolto 2 giorni dopo l'incidente di Germanwings, magari l'HR si è spinta così a fondo nel colloquio a causa della nuova era "PL".
speed.armed is offline  
Old 22nd Jan 2016, 10:28
  #67 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 73
Posts: 1,447
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Caro Marchese!!!! La mia ambizione è diventare Presidente del club della gnoc....ca!!! In tale contesto, a meno che Presidente non ci diventi tu......, come minimo hai la Vicepresidenza assicurata (un posto d'onore è però dovuto a Mau Mau....come minimo Accountable Manager!!!)
RaymundoNavarro is online now  
Old 22nd Jan 2016, 10:53
  #68 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2015
Location: Homeless
Posts: 47
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
I tempi di interview "face to face" con la psicologa sono davvero lunghi. Per me è durato qualcosa come 2 ore più o meno, non ricordo esattamente, per il mio sim partner invece è durata 2 ore e mezza. In questo lasso di tempo solo una breve parte è dedicata al profilo psicologico, la maggior parte sono test vari tra cui matematica e logica ecc.. Poi che il metodo di selezione sia poco efficace lo dimostra il fatto che nonostante ci sia gente preparata e in gamba, ci sono altrettanti mostri dell'aviazione li dentro, sia tra i novellini che tra i Cpts.
Detto questo è sicuramente una selezione molto molto molto più tosta di Ryanair.
Comunque da quasi 10 anni a questa parte le soluzioni sono state: Ryanair ( se ti chiama) Air Baltic, o line training da almeno 50000€.
Tutti sono arrabbiati con il mondo per questo tipo di situazione, e piacerebbe mangiare ostriche e pesce fresco, ma se sul piatto c'è il brodino tocca mangiare quello, oppure si butta al vento il proprio sogno e migliaia di euro e tempo dedicato alle licenze. E il discorso " ma se tutti si rifiutassero le compagnie sarebbe costrette a offrire di meglio" , non vale perchè sapete benissimo che queste tipo di cose o le vieti per legge, oppure ci sarà sempre qualcuno disposto a scavalcarti accettando di pagare.
cbr58 is offline  
Old 22nd Jan 2016, 11:46
  #69 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,588
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
esatto l'unica cosa che potrebbe far cambiare la situazione è un intervento legislativo a livello europeo.... ma 1 è molto difficile far andare tutti d'accordo per trovare una soluzione 2 è un tema a cui in europa non frega niente a nessuno

un'altra cosa che andrebbe fatta è fare un'analisi seria, dati alla mano, sul numero di licenze in giro vs posti offerti, se dovesse continuare una situazione come quella attuale cioè di un numero abnorme di gente che non trova lavoro, si dovrebbe ricorrere allo strumento che io sostengo da decenni per l'università: il numero chiuso
shinners is offline  
Old 22nd Jan 2016, 11:58
  #70 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2015
Location: Homeless
Posts: 47
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Il numero chiuso di base non è sbagliata come idea ma la vedo alquanto irrealizzabile. Per tutto il resto sono d'accordo.
cbr58 is offline  
Old 22nd Jan 2016, 12:45
  #71 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2010
Location: OFCR
Age: 36
Posts: 421
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by laca7
Papa Golf,
probabilmente parli cosi perchè sei di parte oppure ti sfuggono dei dettagli di non poco conto.. eppure ryan dovresti conoscerla molto bene.
BT- fai il type, ti fai spremere come un limone dalla psicologa e se rientri in un certo standard dato dai punteggi type+psico entri, in 8 mesi ti danno circa €8000 e voli parecchio.
Caspita! 8000€ in 8 mesi! Ecco perché c'è la fila per entrare in BT

FR- SE ti chiamano, spendi €1000 + volo e compagnia cantante, fai l'assessment (e qui c'è da ridere sugli standard, passa gente che non sa neanche cosa sia una carta IR e va a casa gente molto ma molto preparata), se lo passi vogliono €29.500 un mese prima di iniziare il type e NON vedi un centesimo fino al line check, durante il type ovviamente è tutto a spese tue (anche in BT è cosi ma i costi di vita sono decisamente inferiori rispetto ad Amsterdam, Dublino ecc), vieni sbattuto da un posto all'altro durnte tutto il line training ripeto senza vedere un centesimo e con tutti i costi del caso sulle spalle.. ora vuoi dirmi che in ryan non spendi almeno €40.000?
Che cos'è una "carta IR"?

La vedi qual è la differenza di ragionamento? Tu mi chiedi se in Ryan sispenda chissà quale cifra per entrare, io ti rispondo che gli 8.000€ di cui mi scrivi sopra come se fosse l'oro di Eldorado li guadagno al netto delle imposte in due mesi di lavoro, non dopo 8 mesi praticando un hobby costoso.
Papa_Golf is offline  
Old 22nd Jan 2016, 13:20
  #72 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 73
Posts: 1,447
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
@Shiners

permettimi di dire che non è vero che a livello legislativo non vi sia interesse al pay to fly.

Ho personalmente trattato l'argomento nell'ambito del gruppo di lavoro in cui sono e dove abbiamo stilato e condiviso un documento(già portato all'attenzione della Comunità Europea) dal titolo "ETF RESPONSE TO THE COMMISION’S AVIATION STRATEGY FOR EUROPE" del quale ti riporto integralmente solo un estratto:

a. Paramount importance of safety and security
In the light of the expected growth, aviation must retain its reputation as the safest mode of transport. Therefore, the ETF welcomes the Commission's commitment to a high level of safety and security standards. ETF expresses deep concerns with the social and occupational health and safety dimension of the rules and regulations set by EASA. Social issues as well as occupational health and safety issues have a link with safety. Having regulations putting targets on social and occupational health and safety issues linked to safety is a way to improve the safety level in Europe.

Effects of new business models and atypical employment on safety
We have concerns on the possible integration of new business models without having critically assessed their impact on safety and social elements. The ETF's experience shows that some wide-spread employment models4 involving questionable employment forms may have adverse effects on safety levels, e. g. in terms of occurrence reporting or compliance and enforcement of flight time limitations. This includes precarious and atypical employment forms such as excessive use of fixed-term contracts, agency work, zero-hour contracts, two-tier employment contracts, bogus self-employment, subcontracting or pay-to fly. This view has also been reflected by the EASA Regulatory Advisory Group (RAG). These practices also devaluate existing professional skills in the sector and reduce labour mobility. In any case, direct employment must be guaranteed to ensure organisational stability and safety.5

Il documento composto da 15 pagine lo abbiamo redatto in data 16 Gennaio 2016 (e quanto riportato sopra è un estratto di poche righe di un singolo capitolo".

Ti posso garantire che ci stiamo lavorando; il cambio di mentalità necessaria e gli interessi economici in ballo, fanno si che il problema non possa essere affrontato in "giorni"......

Scusate sempre l'off topic e se mi permetto di intervenire con scarsa cognizione di causa.....
RaymundoNavarro is online now  
Old 22nd Jan 2016, 14:09
  #73 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,588
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
va beh, qualcosa ovvio che c'è cmq non è tra le priorità di nessun gruppo parlamentare all'unione europea, diciamo così....e non è solo il pay to fly...

nulla è irrealizzabile.....basta la volontà di farlo e cmq il numero chiuso riguarderebbe solo le licenze commerciali non certo quelle private, quindi chiunque potrebbe continuare a volare per hobby senza alcuna limitazione..... e se le scuole campano principalmente su rilascio e rinnovi di licenze commerciali piuttosto che quelle private, beh il problema allora è dell'aviazione generale in toto in europa....
shinners is offline  
Old 22nd Jan 2016, 14:31
  #74 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 73
Posts: 1,447
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
No Shinners, le problematiche inerenti il nostro lavoro sono molteplici e vengono portate tutte avanti contemporaneamente. Per questo c'è. "anche" il pay to fly. Le commissioni tecniche sono state già avviate e l'estratto di cui sopra era la relazione iniziale che abbiamo presentato. Poi non sto qui ad elencarti "quanta altra normativa" sia in continuo sviluppo.

Le problematiche sono TUTTE problematiche allo stesso modo. Il tempo è poi quello che è.....

Mi rendo conto che chi è esterno a certe dinamiche non possa comprendere meccanismi, complessità e tempistiche.
RaymundoNavarro is online now  
Old 22nd Jan 2016, 17:14
  #75 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 1,342
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Ho letto fin qui con estremo interesse le quattro pagine di discussione, ormai l'argomento riguarda più un interessante confronto sullo status quo dell'aviazione civile sui metodi di selezione e scrematura dei "wannabes" che una risposta ad una richiesta di informazioni, non ce ne voglia Kiorbis.

Probabilmente esprimo la mia opinione con scarsa cognizione di causa e la mia sarà anche una voce fuori dal coro, ma credo che entrambe la "fazioni" esprimano argomentazioni del tutto logiche tutte condivisibili se prese nei loro ambiti, sono due facce della stessa - sbagliatissima - medaglia.

Condivido pienamente il concetto espresso da TheWrightBrother&Son:

Uno dei parametri più efficienti per giudicare la professionalità (parola al numero uno nella top ten delle parole più abusate in aviazione, ormai nauseabonda, ,ma non mi viene un sinonimo, come probabilmente a tutti le altre persone che la usano) di una compagnia sta nel valutare i contratti che i piloti/lavoratori hanno, e l'organizzazione che questi ultimi si riescono a dare per ottenerli, dimostrando una situation awareness (forse invece è questa la parola/espressione al top. Lascio l'ardua decisone a voi) non solo nelle avarie al sim, ma anche nella vita reale. Mi sarebbe piaciuto concludere questo mio post citando anche una terza parola/espressione aeronauticamente inflazionata così da avere un podio intero, ma non mi viene niente in mente
e mi permetto di aggiungere il "terzo elemento" che potrebbe essere la "maturità" della categoria.
Una categoria è matura e consapevole quando sa tutelare il futuro dei più giovani, di quelli che verranno dopo, perché questo é di fatto l'unico modo per tutelare anche se stessi e la categoria.

Negli ultimi venti anni una deregulation sfrenata unita ad una liberalizzazione spinta anche in ambito aeronautico hanno inquinato non poco l'aviazione commerciale. Liberalismo e deregulation possono essere due belle conquiste, ma quando vengono spinte all'estremo in settori altamente specializzati il rischio è che le priorità vengano rimesse in discussione, soprattutto quelle che costano molto e dalle quali non si trae un guadagno immediato: due su tutte, Sicurezza e Formazione.

Quando, anni fa, qualche manager amante dei bonus e con pochi scrupoli si è reso conto che con la Formazione in ambito Aeronautico ci si può addirittura guadagnare e non solo non spenderci una lira/euro il giochino era già fatto. E non dimentichiamoci che spesso il gioco, soprattutto in Italia, è stato coadiuvato da piloti ai danni di altri piloti. Fior fiori di Comandanti/ manager / sindacalisti si fecero pochi scrupoli quando c'era da vendere fumo a colleghi od aspiranti futuri colleghi.
Il tutto in presenza di un fronte Sindacale disarticolato o "poco collaborativo" (per usare un eufemismo) e di un'Autorità incompetente se non connivente.
Non a caso, le uniche realtà in cui il fenomeno del pay2fly non ha attecchito è lì dove il fronte sindacale è unito e l'Autorità vigila seriamente, vedasi la Francia, dove il p2fly è vietato dalla DGAC (per ora ... vedremo quanto resisteranno visto che sono ormai accerchiati).

Che ci piaccia o no negli ultimi venti anni abbiamo svenduto la meritocrazia in cambio di noccioline e di questo non possiamo incolpare nessuno se non coloro i quali avrebbero dovuto tutelare quelli che sarebbero arrivati dopo ma non lo hanno fatto, chi per indolenza, chi per incompetenza chi per interesse. Sono le stesse persone che adesso probabilmente passano le loro estati sulla dodici metri col sigaro in bocca a godersi la lauta pensione.
Il vero problema è che è proprio con la meritocrazia che si salvaguarda una categoria. Quindi, personalmente, non vedo un grosso margine di miglioramento in futuro, anzi.

Allo stesso modo credo anche che, sebbene non si possa più parlare di meritocrazia, il sistema - seppur fallace - sia fatto per autoproteggersi e quindi una sorta di "selezione naturale"al suo interno esista, quanto meno per gli elementi più "border line".
Detto questo, sono altrettanto convinto che, se uno vuole, ci sia anche un'alternativa al p2f. Conosco ragazzi volenterosi che si sono fatti le ossa in giro per il mondo, lontano da casa e dai propri affetti, facendo lavoro aereo od istruzione. Ma si dovrebbe conoscere caso per caso e non si può pretendere che lo facciano tutti se è il sistema a proporti delle "scorciatoie" che per alcuni sono economicamente percorribili. Quindi, pur non condividendo affatto i toni, posso comprendere il ragionamento ed anche il rancore di Aleboni verso uno status quo non voluto da lui ma che si è dovuto sorbire.

Più che altro a me spaventa il futuro.
Ora siamo, giustamente, preoccupati per il p2f che mina meritocrazia e professionalità. La prossima generazione di Comandanti sarà formata tramite programmi MPL (ovviamente a pagamento) la cui formazione pregressa prevede 90 ore di volo delle quali solamente 5 su un bimotore convenzionale. Ok che l'A320 NEO ed il 737 MAX andranno quasi da soli ... però a me sta cosa inquieta e non poco ... non so a voi.

Just my 2 cents

OT
Riguardo ad un colloquio psicologico di 3 ore: trovo che il buon Raymundo abbia già detto tutto riguardo all'aspetto scientifico del caso.
Se parliamo solamente di colloqui senza test psico-metrici vari, sinceramente anche a me ha sorpreso un pò sapere che qualcuno svolge colloqui di tale durata. Non ho alcun titolo per giudicare chicchesia in quest'ambito ma, da anziano ed ormai fuoricorso studente di psicologia, trovo la prova quanto meno singolare visto che nelle varie dottrine uno dei pochi elementi comuni è proprio la durata, che non è mai raccomandata essere maggiore dei 45 min.

Last edited by EI-PAUL; 22nd Jan 2016 at 18:43.
EI-PAUL is offline  
Old 22nd Jan 2016, 17:42
  #76 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2006
Location: Required field missing
Posts: 565
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
3 ore con la psicologa di Riga... è bionda?

Il mio discorsetto sulla 'professionalità' sepolto pagine fa è generico! Del resto ognuno mangia dal proprio piatto la minestra. Qui ad esempio manca il sale, ma nessun batte i pugni sul tavolo per averlo dal cuoco. E il cuoco quest'anno di sale ne ha ricevuto a palate. Chissà quando invece inizierà a scarseggiare che succede.
Ormai parlo solo per similitudini, a volte mi chiedo se il concetto passi. Comunque non prendetevela ragazzi Air Baltic. Buona fortuna! Pagato o non pagato, una volta dentro dopo un po' si vedono le cose da una prospettiva differente, in ogni caso

Last edited by TheWrightBrother&Son; 22nd Jan 2016 at 17:55.
TheWrightBrother&Son is offline  
Old 22nd Jan 2016, 18:47
  #77 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 1,342
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
3 ore con la psicologa di Riga... è bionda?
Se è bionda a me bastano anche 2 minuti ... Si vede che loro sono ben più giovani
EI-PAUL is offline  
Old 22nd Jan 2016, 19:00
  #78 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2004
Location: bespin, the cloud city
Posts: 1,168
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
3 ore con la psicologa di Riga... è bionda?
Nel 2010 lo era, sui cinquanta e una persona umanamente assai gradevole.

La pratica sara' sicuramente cambiata (a me Vienna Test non dice nulla) ma allora il colloquio era vis-a-vis, un paio d' ore di giochini psico-attitudinali somministrati a suon di puzzle, slides e task challenge-and-response. Tutto hardware, niente software con lei seduta dall' altra parte del tavolo quindi zero possibilita' di fare i furbi.

3 ore di colloquio non credo le possa reggere manco Hannibal Lecter e come giustamente qualche "vecchiaccio inesperto" ha sottolineato, se cosi fosse si andrebbe a vanificare lo scopo originale del colloquio. 3 ore me pare piu roba da PhD, poi fate vobis...

Ah...e prima che ad Aleboni parta l' embolo e mi dica che sto sminuendo il risultato che lui e altri in BT hanno acquisito, la selezione la passai alla grande: dopo 4 gg una graziosa biondina di nome Daiga mi mando la classica mail: "Dear... Congrats, you are in our pilots' pool. Unfortunately at the moment BT isn't hiring, etc, etc..."

E di li a qualche mese diventarono cio' che sono ora: un P2F. Period.

PZ
papazulu is offline  
Old 22nd Jan 2016, 19:19
  #79 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2010
Location: Italy
Posts: 26
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
io ti rispondo che gli 8.000€ di cui mi scrivi sopra come se fosse l'oro di Eldorado li guadagno al netto delle imposte in due mesi di lavoro, non dopo 8 mesi praticando un hobby costoso.
A parte che non è carino ostentare i propri guadagni di fronte a dei poveracci che sono costretti ad un p2f (lasciando stare i vari motivi), ma non mi sembra un granché uno stipendio di 4000 euro al mese.... C'è poco da fare il fico...
marroncini.andrea is offline  
Old 22nd Jan 2016, 19:27
  #80 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 73
Posts: 1,447
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
MIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!
Guarda guarda chi è tornato!!!!!!!!

Finalmente interrompiamo i discorsi seri e rianimiamo il forum!!!!!!

Bentornato Marroncini Andrea!!!!!!

Peccato che si siano "volatilizzati" i post contenenti le sue perle di saggezza.....
Tuttavia da qui in poi: http://www.pprune.org/italian-forum/...yanair-12.html
pur essendo spariti i suoi post, gli interventi di I-2021 e tutti i suoi post quotati sono rimasti!!!! Vale la pena.....

Marroncini come va? Ti hanno già fatto FOPH? (se la risposta è no allora possiamo affermare definitivamente che la meritocrazia è morta e defunta!!!!)

Last edited by RaymundoNavarro; 22nd Jan 2016 at 19:37.
RaymundoNavarro is online now  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service

Copyright © 2024 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.