PPRuNe Forums

Go Back   PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Forgotten your Username/Password?


Reply
 
Thread Tools
Old 10th Dec 2012, 21:23   #61 (permalink)
 
Join Date: Aug 2010
Location: Worldwide
Posts: 981
E ti pagano ben 1800 dollari al mese
flydive1 is online now   Reply
Old 10th Dec 2012, 22:25   #62 (permalink)
 
Join Date: May 2008
Location: 04°11′30″N 073°31′45″E
Posts: 428
Flydive ti ho mandato un MP.

Last edited by I-AINC; 11th Dec 2012 at 17:58.
I-AINC is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 07:11   #63 (permalink)
tro
 
Join Date: Dec 2012
Location: england
Age: 29
Posts: 34
Mi permetto di dire la mia!

Premetto, purtroppo il pilota in Italia è per ricchi.

In altri paesi esistono altre realtà tipo skymaster con la differenza che non sono pilotate come era il nostro.

Troppa gente negli anni passati grazie al portafoglio gonfio di papà sono riusciti a suon di moneta conquistarsi un posto. Già ma questo a discapito anche di chi già lavora che ora queste persone viziate figli di papà che venderebbero la madre per un posticino al solo te le trovi di fianco perché chi è convinto che i sogni si raggiungono a suon di compromessi che razza di valori può avere???

Consiglio non mollate ma non sborsate.

Mia esperienza, io amo volare non mi è mai fregato su cosa e se mi permetteva di campare volavo anche su parapendio. Qui sento gente con 200 ore che vuole volare 737/767/787/320/330 ma non potete avere pazienza e iniziare piano piano.

Studiate studiate studiate che un giorno perseverando arriva.

Che sono stufo di avere principini a bordo!!!!!!!
tro is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 07:12   #64 (permalink)
 
Join Date: Sep 2009
Location: Italy
Posts: 286
Quote:
Ovviamente TR pagati dalla compagnia senza discussione.
Io sapevo che addittura non servirebbe il type rating per il primo ufficiale! è ancora così?

Last edited by One thousand; 11th Dec 2012 at 07:12.
One thousand is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 09:04   #65 (permalink)
 
Join Date: Aug 2010
Location: Worldwide
Posts: 981
One thousand,
credo sia ancora così per i voli interni, il rating SIC è stato introdotto per i voli internazionali, dopo che diversi aerei erano stati bloccati in Europa.

tro,
come ho già detto altre volte, ritengo che la colpa della situazione attuale non sia dei giovani che si trovano a dover pagare per poter iniziare, purtroppo questa è la situazione che si trovano davanti.

Se vogliamo trovare una colpa, questa va attribuita ai "vecchi", che non hanno fatto niente quando tutto è iniziato, anni fa, perchè la cosa non li toccava, il loro seggiolino era a posto e garantito, i loro privilegi erano assicurati.

Loro erano quelli che avevano il potere di mettere pressione alle compagnie per evitare che si arrivasse a questo.

Quante proteste, quanti scioperi sono stati fatti dai piloti delle grandi e piccole compagnie, dai sindacati, ecc. quando è iniziato il pagamento del rating? Negli anni successivi?

Last edited by flydive1; 11th Dec 2012 at 09:05.
flydive1 is online now   Reply
Old 11th Dec 2012, 09:10   #66 (permalink)
 
Join Date: Feb 2007
Location: -------
Posts: 464
Flydive, su questo sono d'accordo con te al 100%, ma darei una buona fetta di colpe anche alle autorità, passi per l'ENAC che a livello nazionale è solo un baraccone in mano a politicanti incapaci e corrotti, ma almeno a livello EU qualcosa si poteva fare. Questi sfornano regole e regolette sulle minchiate più assurde tutti i giorni, ci avrebbero messo davvero poco a fare qualcosa per fermare queste assurde pratiche, o quantomeno limitarle.

FB
Fullblast is online now   Reply
Old 11th Dec 2012, 09:37   #67 (permalink)
tro
 
Join Date: Dec 2012
Location: england
Age: 29
Posts: 34
flydive1,

Pienamente d'accordo con te.
Parli dei vecchi ma ti garantisco che anche oggi e così, a volte sembra che la gente non pensi ai propri figli di un domani cosa troveranno. Quindi poco e cambiato.
tro is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 13:02   #68 (permalink)
 
Join Date: Jan 2012
Location: 777-200 East of the sun, west of the moon
Age: 31
Posts: 310
TRO,
va bene aspettare,ma i limiti generali di eta sono 35 per molte compagnie di bandiera e il restante 45.
Non so quanti vogliano aspettare e dover poi correre negli ultimi anni perdendo tutti i soldi e gli sforzi fatti per ATPL oltre che al sogno svanito davanti agli occhi.

Bisogna vedere le cose con un ottica diversa, colpe a destra colpe a sinistra, non è questo il punto, la recessione, i problemi internazionali, il deficit nazionale di molti paesi,l'inflazione, l'economia ai giorni d'oggi, tutto questo ha portato a questi nuovi e simbolici cambiamenti.
E altra cosa non è vero che i nuovi paganti rovinano il lavoro ai già FO..io non ho mai visto questa cosa, se non che in alcune assurde compagnie dove il buissness è tutto centrato su questo giochetto, quindi non bisogna dare colpa a chi paga e non capisco tutto questo astio per chi ha i soldi per farlo e ti assicuro che molti di loro non li hanno ma si sacrificano in qualche modo come hanno sempre fatto prima per Atpl.
Diversamente vedo invece il pagarsi il corso comando..questa si è un oscenità e comunque non so di nessuno che si sia comprato questo corso e che sia ora Cpt in una bella compagnia!

E torno a ripetere sino all'esasperazione, non crediate che con i soldi arrivate dove volete o che potete comprarvi un posto sull'aereo!!!!!!
ci vogliono anche le capacitò, nessuno vi farà passare nemmeno il primo step:la selezione! Attenti a pensare il contrario, per coloro che hanno in prospetto di pagarsi il LT.
JQKA is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 13:33   #69 (permalink)
tro
 
Join Date: Dec 2012
Location: england
Age: 29
Posts: 34
Hai centrato il punto nelle ultime righe.
tro is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 15:16   #70 (permalink)
 
Join Date: Mar 2008
Location: boh
Posts: 96
Fatti sto type + line.
Anche se eticamente è uno skifo.

Alla fine una buona selezione in Asia o Medio Oriente.
Semplice. Il gioco è fatto.
Alla faccia dei pilotoni, dei ladri delle TRTO , dei politicanti.
Sarai diventato pilota e ladro anche tu.
MA MI CHIEDO:
Perchè i pilotoni che hanno volato molti molti molti anni prima di noi ,,
...ogni tanto mi chiedo con ,malessere .ingenuità e rabbia....
ma dove caxxo erano i pilotoni quando dei delinquenti delle loro compagnie di
appartenenza iniziavano ad elargire stipendi magnifici ,, , lunghe tratte strapagate,, rimborsi, alberghi etcetc. . diciamo ,, avevano un tal senso etico nel considerare che sperperare troppe risorse per alcune compagnie avrebbe portato un danno sia alle stessse compagnie, sia a loro stessi ,,. sia forse anche alle generazioni future, nei successivi anni?
Cioè questo improvviso senso etico e morale, era forse fuorviante e fuori moda tempo addietro?
Ora se la prendono nel cuxo assieme a noi, che stiamo gradendo tanto tanto tale trattamento da molti anni oramai.

Bon soir.
Raccatto is offline   Reply
Old 11th Dec 2012, 18:44   #71 (permalink)
 
Join Date: Oct 2010
Location: Italy
Posts: 172
Per me che non me lo posso permettere, un TR+LT, la cosa e' un po' triste.
Al di la' del fatto che mi pare non sia facile trovare chi dopo un TR ti faccia anche il LT, a pagamento per giunta. Pagare cosa poi, che gia' se ti facessero volare gratis ne trarrebbero vantaggio !
Fortuna (o forse impegno e costanza) vuole che io il mio lavoro "di serie C" su di un aggeggio che vola ce l'abbia. Dovro' tenermelo stretto a vita visto che possibilita' di upgrade meritocratiche non sembrano essercene.
FlyingTruckdriver is offline   Reply
Old 12th Dec 2012, 07:22   #72 (permalink)
 
Join Date: Nov 2010
Location: I wish I knew
Posts: 193
Citilink Indonesia A320 (No hours on type but type rating required)-Latest Pilot Jobs-Latest Pilot Jobs
South Prince is offline   Reply
Old 15th Dec 2012, 07:10   #73 (permalink)


Probationary PPRuNer
 
Join Date: Dec 2012
Location: Nowhere
Age: 38
Posts: 2
rubare in casa dei ladri!!

Cari ragazzi,

sono nuovo di qui,e leggevo i vostri post:

Prima di tutto vorrei farvi presente che l'atteggiamento di Furia998,che si infuria contro chi non e' daccordo col P2F scheme,lascia pensare che lui faccia parte di questa Linetraining.net.
Cmq io,come dice furia998,mi sono informato su questi linetraining,visto che ho il type e non ho il lavoro. Quando gli ho scritto, mi hanno inviato una risposta automatica dicendo di non potermi fornire le informazioni da me richieste(luogo,compagnia etc).Bene,invece di stare qui ad ascoltare questa gente,informiamoci:io l'ho fatto ed ho trovato tutti i posti,inclusa la compagnia in "south Eurpe" dove questi ragazzini di Roma(a quanto pare) mandano le persone a fare il line,percependo una "mazzetta".


Allora le compagnie sono


Tunisair(south Europe) che si appoggia ad un TRTO locale che si chiama

ATCT link ATCT, Aviation Training Center of Tunisia, Flight simulator, A 320 simulator, Airbus, Thales, A320 FMGS trainer


Poi,la Onurair e L'Atlasjet in Turchia.

Se proprio dobbiamo pagare per volare almeno non mettiamoci costi aggiuntivi per queste queste agenzie che non fanno altro che telefonare per te.


In bocca al lupo!
Batmanandrobin1 is offline   Reply
Old 16th Dec 2012, 03:05   #74 (permalink)
 
Join Date: Dec 2012
Location: World
Posts: 8
La Rovina: il mondo

Ciao ragazzi, sono nuovissimo su questo sito, ed essendo un neo pilota di linea mi permetto di scrivere e rispondere a tutti voi.

Ho letto di una conversazione molto interessanti: condannare il fatto che al momento, i piloti debbano pagare per iniziare a lavorare, talvolta (spessissimo) senza la sicurezza di iniziare a farlo.

Ho letto di qualcosa di molto ingiusto, che invece è condannare una sola compagnia che si occupa di queste pratiche quando invece EagleJet lo fa da anni, Air Baltic, le stesse EasyJet e Ryanair(e molte altre).

Io credo che sia giusto condannare delle pratiche ingiuste ma non vedo nessuna necessità di prendersela con qualcuno in particolare che si occupa di fare da tramite quando il mondo è fatto di prezzi che passano per i tramiti.

Se siamo tutti così bravi, allora perchè le gomme invece di ordinarcele dal meccanico non ce le ordiniamo su internet, poi ce le mondiamo da soli e poi le portiamo al gommista solo per fargli fare l'equilibratura?
O il carburante delle macchine perchè non ce lo facciamo spedire a casa invece di andarlo a comprare dal benzinaio che vuole la sua parte?
E perchè non ci ordiamo un paio di scarpe su ebay invece di andare dal calzolaio che ce le fa arrivare da Delhi con un volo che ha fatto almeno 2 scali, poi un camion e poi un furgoncino che finalmente le ha recapitate nel nostro paesino di residenza di elevation 1250m?
Se siamo tutti bravi perchè gli assunti da Ryanair invece di lavorare per Brookfield o Storm non iniziano a lavorare per Ryanair stessa?

Siamo in un mondo in cui l'aviazione è davvero l'ultima a influenzare il modo in cui le cose funzionano.
Tutto quello che non ci va di fare ma riusciamo ad ottenerlo comunque, è solo grazie a dei tramiti che si occupano delle nostre necessità e le riportano per nostro conto.
Le cose si adattano, e purtroppo se noi dei paesi chiamati "civili" ci permettiamo di mangiare 5 volte al giorno e prendere 4 caffè con anche dolcetto e brioche, ci deve OBBLIGATORIAMENTE essere qualcuno che mangia 2 volte a settimana, altrimenti le produzioni di cibo non possono essere abbastanza per sfamare tutti.

Mi chiedo... In questo forum stiamo parlando dei problemi del mondo, o stiamo attaccando una delle tante compagnie che fa da tramite e si prende su una percentuale per il lavoro svolto?

Perchè se così fosse scagli la prima pietra chi di NOI è senza peccato, chi di noi non è mai passato per un tramite ed è sempre andato alla fonte.
Sarò il primo a tirarmi indietro, a dire che a volte mi ha fatto comodo lasciare che gli altri facessero il lavoro per me per poi pagargli "la differenza" per il "disturbo".


Io credo che, prima di prendersela con una compagnia italiana solo perchè la lingua che meglio parliamo tutti quanti è l'italiano, ci sia da prendercela con un sistema che permette che ciò avvenga.
Un sistema dove persone che non hanno pagato ne type ne line adesso vogliono mangiare i soldi di famiglie che si indebitano con la speranza che i loro figli possano realizzare il loro sogno di volare.

Se il vostro discorso è puro, allora non c'è bisogno di prendersela con l'unica compagnia che parla la stessa nostra lingua solo perchè sono gli unici a capirci.
Scriviamo piuttosto critiche morali o per lo meno costruttive, ma a cosa serve prendercela con un sassolino a valle quando c'è una valanga di rocce che ci sta cadendo addosso dalla montagna?


Per rispondere a Furia, io propongo a tutti di:
- Aprire internet, scrivere pilot job e leggere quali sono i requisiti: se ti mancano 300h per avere i requisiti minimi vai in florida, affitta un aereo e aggiungi al tuo preventivo di spese TR + LT altri 4500€ di spesa per soddisfare i requisiti
- A tutti i "fautori della legge" quì presenti, scrissi un articolo tempo fa a Baltic Aviation proprio su questo quesito dei piloti con poca esperienza. Se ci sono così tanti piloti esperti in giro, allora sarete tutti dei bravi TRI e TRE.. Imponete per legge(JAR, ENAC, FAA o come preferite) ai ragazzi con meno di 3000h total time (M and H aircrafts) di andare al simulatore ogni 3 mesi invece che 6, di volare con un Line Training Captain almeno 1 volta al mese e di fare 2 Line check l'anno invece di uno.
Aggiungiamo un test l'anno per i piloti sui sistemi degli aerei che volano, e assicuriamoci che il loro inglese maccheronico (che d'ufficio diventa livello 4 o magari 6) presto venga esaminato OBIETTIVAMENTE. I ragazzi che hanno speso soldi di tasca loro magari hanno poca esperienza in volo ma forse, avendo volato in 5 paesi differenti e conoscendo 4 lingue diverse, magari sanno spiegarsi meglio con i controllori quando ci sono emergenze leggermente più complesse...
QUESTI piccoli trucchetti e accorgimenti aiuteranno il livello di esperienza ad aumentare sempre più in fretta e ad avere piloti sempre più esperti in linea.


Ripeto, se questo forum parla di come migliorare il mondo allora conviene pubblicare tutto sul sito di Greepeace o di Save The Children, se invece stiamo parlando di come cambiare il mondo dell'aviazione, storpio e malato, allora non scriviamo sul titolo il nome di una sola compagnia, bensì quello del sistema che stiamo criticando.


Happy landings a tutti:
hibdulus is offline   Reply
Old 17th Dec 2012, 12:58   #75 (permalink)
 
Join Date: Jan 2012
Location: 777-200 East of the sun, west of the moon
Age: 31
Posts: 310
Hibdilus

Scusa per neo_pilota di linea cosa intendi?..lavori per qualche compagnia aerea??
Tornando a quello che scrivi, sembra che tu stia sul vago ma l'impressione è quella che "furbescamente" tendi a giustificare quello che fa di specifico il provider Linetraining.net.
Allora io ti posso dire che hai menzionato Eaglejet, Ryan, easy..non ha nulla a che vedere con quello che questi fanno!
Quest'ultimi l'esperienza e il lavoro te lo danno, prima di iniziare c'e scritto tutto nero su bianco e sai già con chi voli, per quanto tempo, dove come e quando.
Linetraining offre solo speranze e false parole, con frasi tipo: si abbiamo tanti contatti, finito il Line vedrai molte compagnie che operano con noi chiedono ai piloti stessi se vogliono pèrolungare il contratto BLA BLA BLA...
Non venire qui ad illudere i ragazzi e dare come si è sempre detto FALSE SPERANZE!...NON SI GIOCA COSI CON I SOLDI E L?INESPERIENZA di persone appena uscite dagli Aeroclub!!!
Aggiungo anche e molti piloti nel mercato esperti lo sanno, Atlasjet e la stessa Onur Air difficile che prendano piloti esperti da fuori anche se a volte capita, e men che meno prolungano contratti ai PAY2FLY..la Turchia poi ha anche una tassa che fa pagare a questi piloti, ora io non ne so molto a riguardo e invito chi lo sà di postare.

Quote:
A tutti i "fautori della legge" quì presenti, scrissi un articolo tempo fa a Baltic Aviation proprio su questo quesito dei piloti con poca esperienza. Se ci sono così tanti piloti esperti in giro, allora sarete tutti dei bravi TRI e TRE.. Imponete per legge(JAR, ENAC, FAA o come preferite) ai ragazzi con meno di 3000h total time (M and H aircrafts) di andare al simulatore ogni 3 mesi invece che 6, di volare con un Line Training Captain almeno 1 volta al mese e di fare 2 Line check l'anno invece di uno.
Aggiungiamo un test l'anno per i piloti sui sistemi degli aerei che volano, e assicuriamoci che il loro inglese maccheronico (che d'ufficio diventa livello 4 o magari 6) presto venga esaminato OBIETTIVAMENTE. I ragazzi che hanno speso soldi di tasca loro magari hanno poca esperienza in volo ma forse, avendo volato in 5 paesi differenti e conoscendo 4 lingue diverse, magari sanno spiegarsi meglio con i controllori quando ci sono emergenze leggermente più complesse...
QUESTI piccoli trucchetti e accorgimenti aiuteranno il livello di esperienza ad aumentare sempre più in fretta e ad avere piloti sempre più esperti in linea.
Scusa forse stando fuori mi sono dimenticato un po L'italiano, ma puoi cortesemenete tradurmi il significato di tutto ciò!

Tu pensi che quindi il livello di esperienza in cockpit sia legato, a lauree, lingue, quanti paesi uno ha visitato..ecc..ecc..!!
Per cortesia, amico mio, voglio vedere, senza offese a nessuno (per carità ho conosciuto e visto da OBS, ragazzi pay2fly, veramente in gamba) un ragazzo saltato dal Cpl ad un JET solo con l'esperienza che dici tu durane una real emergency...è questa l'esperienza che conta, SVEGLIA.
Quante persone di queste, credi possano superare una reale emergenza?
Ragazzi scusate se vi scrivo ciò, ma un fondo di verità c'e, non bisogna pensare solo di metter il **** sul aereo, ma bisogna pensare anche che magari seduti li davanti soli soletti, qualcosa ci possa capitare, e la domande che dobbiamo farci sono queste; sono realmente preparato ad affrontare questa emergenza? che esperienza ho? ...
Le lingue sicuramente sono un bel bagaglio culturale, ma non aiutano durante un emergenza.
Fly safe you too
JQKA is offline   Reply
Old 17th Dec 2012, 13:06   #76 (permalink)
 
Join Date: Jan 2012
Location: 777-200 East of the sun, west of the moon
Age: 31
Posts: 310
...a proposito di Rovina

Ultimamente non so se anche voi vi siete accorti, l'anno in corso non è ancora finito e molti annunci pay2fly iniziano a comparire, quindi presumo che nel 2013, a discapito di ciò che molti augurano, STOP a questi programmi,ci sarà il BOOM di questi programmi.
Vedasi Adria Air e molte altre ancora, sia in Europa che in America e Canada, stanno ora ora organizzando corsi LT+ 2 anni contratto sia su 320 che 737 in Indonesia per Garuda e Citylink.
Il problema di questi programmi è anche un altro: toglieranno la possibilià in futuro a molti giovani TR e non di poter andare direttamente in loco to knock the door and boost their chance!

Last edited by JQKA; 17th Dec 2012 at 13:06.
JQKA is offline   Reply
Old 17th Dec 2012, 13:57   #77 (permalink)
 
Join Date: Jun 2012
Location: I'm a nomad
Posts: 860
Devo sposarmi un'americana...
RedBullGaveMeWings is offline   Reply
Old 17th Dec 2012, 21:36   #78 (permalink)
 
Join Date: Dec 2012
Location: World
Posts: 8
UNA VERA BARZELLETTA

Ciao bellissimo amico mio JQKA,
per il fatto che tu abbia dimenticato un pò di italiano me ne rendo conto, dato che io non ho detto che un'emergenza si risolva parlando altre lingue, però siccome tu sei sicuramente uno di quelli che sa bene come si vola e come ci si comporta nelle emergenze, mi chiedo se sei mai capitato sui cieli ad esempio spagnoli dove gli chiedi se puoi scendere per turbulence e ti rispondono "no ride reports".
Hai idea cosa significhi spiegare ai controllori spagnoli medi cosa sia un problema al motore, richiedi priorità, POSITIVE RADAR VECTORS...?
Risposta: Conviene conoscere un pò di spagnolo.

A cosa serve questo discorso? Non a dire che con le lingue si risolvano le emergenze, bensì che quei ragazzi tanto criticati forse potrebbero essere più protagonisti di quanto si immagini. E allora cosa converrebbe? Addestrarli bene, dargli più possibilità di utilizzare i simulatori e praticare le situazioni di emergenza, fare più line checks e più voli in addestramento con comandanti istruttori.
Questo e le loro ricchezze culturali, la loro apertura di mente e la loro dinamicità sicuramente sarebbe da valutare invece che da screditare.

RIPETO, con questo non sto dicendo che sia giusto il pay to fly, è un sistema zoppicante che andrebbe abbattuto e le compagnie avide di soldi dovrebbero riniziare ad investire sui piloti, senza i quali in realtà la compagnia non avrebbe ragione di esistere.
Sempre al mio amico JQKA rispondo che non serve avere 60 anni per sedersi su un aereo ed essere un pilota che sappia affrontare le emergenze: serve studio, pratica, e SANGUE FREDDO. Anche un bambino potrebbe imparare a memoria una checklist, ma gestire un'emergenza richiede sapere di cosa tratta quell'emergenza (studio), sapere come risponde l'aereo e quali sono le priorità da dare (pratica = simulatori e chair flying) e SANGUE FREDDO per non andare nel panico o in fibrillazione ed iniziare a schlerare.
Questo è un fatto, e io non posso accettare che nessuno si permetta di giudicare una persona solo ed esclusivamente per le ore di volo scritte su un libretto.
Esistono i colloqui, e allora che le compagnie ne approfittino per assumere solo le persone che vogliono e che sanno gestire queste emergenze.
Un 25enne con 1'000h potrebbe gestirla meglio di un 40enne con 25'000h solo perchè magari uno ha sangue freddo e l'altro va nel panico.

Ma il problema del nostro paese è che ai colloqui vengono assunti solo i raccomandati, non i bravi ma i figli di papà.
Per cui io volo alitalia e so che a portarmi a casa non c'è un bravo pilota, bensì uno il cui papà ha fatto un gran favore al nipote del dirigente, e allora quando si è liberato un posto da pilota lui l'ha preso.
Poi questo ha volato per una vita in CAVOK e senza grandi problemi, e si presenta in giro con 10'000h di volo ma senza la benchè minima idea di cosa succeda se si spegne un motore a 38'000ft.
Nel frattempo il povero pay to fly sta a casa sui libri a cercare di immaginarsi cosa accadrebbe se accadesse questo o quello...
Chi è il bravo pilota, amico JQKA? Quello con 10'000h? Secondo il tuo ragionamento scarso di argomentazioni e qualunquista, si. Parli da vecchio veterano come se tutti dovessimo fidarci di te perchè tu ne sai qualcosa... E invece mi sembra di parlare con un pilota leggermente tendente all'ottusità, che giudica una persona da quante cifre ha il numero delle sue ore di volo e non dalla persona che è.

Il **** sull'aereo forse sei stato tu il primo a mettercelo per un leggero colpo di fortuna(o per un bel'assegno versato), che sempre dall'alto della tua veteranità è ormai entrato nelle storie popolari del tuo paesello come una vera e propria leggenda su un'impresa di guerra, un posto sudato e travagliato.
Ma io ho invece paura di quelli come te, che fanno un sorriso sotto i baffi, fanno un respiro come per prendere tempo per organizzare le idee dentro di loro e poi se ne escono con le seguenti parole magiche:

"Voglio vedere un ragazzo saltato dal Cpl ad un JET solo con l'esperienza che dici tu durane una real emergency...è questa l'esperienza che conta, SVEGLIA."

Io sono sveglio, quello che dorme forse sei tu, quello che invece di insegnare ai ragazzi interessati e con tanta voglia di imparare, sta lì a passare ore parlando dell'hostess più carina a bordo, della direttrice di terra che ti ha fatto l'occhiolino e della pasta un pò scotta che ti hanno servito a bordo.
Quando voi eravate giovani i vostri insegnanti erano i vostri comandanti, che dopo un volo vi portavano a prendere una birra e vi regalavano tantissime perle preziose sulle loro esperienze in volo.
Ora, i comandanti, invece di regalare queste stesse perle ai nuovi, se ne corrono a casa a lucidarsi la ferrarina parcheggiata in garage e comprata con i soldi dei P2F.
Si dimenticano che dietro un numerello ci sono persone sempre diverse, con cui interagire in maniera diversa e con caratteristiche ognuno diverse, da sfruttare e far fruttificare.
Questo CRM tanto nominato in aviazione passa anche per questo, e ripeto, un pilota che si nasconde dietro 4/5 cifre numeriche scritte su un libretto mi sembra un pò limitato, senza voglia di valorizzare i suoi colleghi in quanto PERSONE e non NUMERI, forse un pò troppo attaccato agli stereotipi.


BASTA con queste puttanate, il futuro sono i nuovi entrati, e che vi piaccia o meno, che siano 250 o 500 le ore scritte sui loro libretti, INSEGNATE e passate le nozioni ai vostri giovani colleghi. Non siate avidi, un giorno saranno loro a trasportarvi in vacanza e a riportarvi a casa. Meglio che sappiano bene, no?



Per rispondere a quelli che hanno criticato una compagnia sola io ribatto che questo blog parla di un sistema malato, e prendersela con una compagnia di cui l'altro mio grande amico Breakethesilence ha fatto il nome in prima riga mi sembra davvero limitativo in quanto a completezza di informazioni.

Questi atteggiamenti mi fanno pensare a qualche povero deluso che ha bisogno di scaricare le sue sfortune su un nome piuttosto che un altro.
Se apri un blog per una buona causa, non fare un nome, fanne un pò di più, almeno la cosa sembra più credibile, così sembra che stai nascondendo dietro belle parole una ripicca personale. Tu così come Batmanandrobin1.

E sempre per quelli di voi che dicono che la professionalità si trovi all'estero, io che all'estero ci vivo da anni vi dico che l'unica differenza tra noi e gli altri è che tutti si aiutano e proteggono tra di loro, noi invece cerchiamo di farci fuori l'uno con l'altro. Eh si, perchè noi, popolo di LAVORATORI, preferiamo far fuori la concorrenza e lavorare da soli.. Siamo i migliori perchè...beh, siamo gli unici..
Facile no?
Bisognerebbe mettersi tutti in testa che i francesi, antipatici che vi staranno, hanno molto da insegnarci. Le loro grandi e piccole aziende funzionano anche perchè, nazionalisti come sono, se un loro connazionale vede che un'azienda francese sta facendo qualcosa che non lo convince gli scrive una bella lettera e gli dà dei consigli su come migliorare, con idee e proposte pratiche.
Noi invece, che siamo più furbi, ci sputtaniamo l'un l'altro e continuiamo ad essere la barzelletta del mondo.
Io mi chiedo, quanti di voi che hanno parlato male di questa LineTraining.net si sono veramente messi in contatto con loro per dargli consigli su cosa cambiare/migliorare?

Noi siamo bravi a mettere le cose sottosopra, a rendere le situazioni così incasinate che nessuno ci capisce più nulla, e poi nel panico più totale cerchiamo di metterlo nel c**o a tutti gli altri..

Facciamoci delle domande e le risposte diamocele viaggiando fuori da casuccia nostra e vedendo le reazioni nei visi dei nostri interlocutori quando gli diciamo di essere italiani.
UNA VERA BARZELLETTA...
hibdulus is offline   Reply
Old 18th Dec 2012, 00:47   #79 (permalink)
 
Join Date: Jan 2012
Location: 777-200 East of the sun, west of the moon
Age: 31
Posts: 310
Hibdulus

Hibdilus, che tanto il nick tanto tu mi sembrate subduli..
Iniziamo a dire che io assegni non ne ho pagati, vecchio non lo sono in quanto l'eta ti appare e proseguo dicendoti di stare un tanto calmo quando ti rivolgi perhce non mi piace il tuo modo di aggirare le cose.
Sei neo pilota di linea e dai lezioni ad altri e accenni di fraseologie, spazi aerei...non fare ridere per favore.
Io no so ne piu ne meno degli altri, so quello che devo sapere, emergenza o no..poi quindi tu mi insegni che io volando in Corea, son spacciato visto che non so il coreano..lol....ora comunque corro e mi metto a studiare per bene!

Scrivi pure articoli alla BAA(baltic aviation academy)...cos'e volevi mandare la gente a cui rubi i soldi a fare TR a Vilnius?

Non giudico nessuno, ne dalle ore, ne dalle stellette ne da nessun altra cosa ci sia al mondo; detto questo , non chiamarmi amico, perche non lo sono, fammi capire tu come stanno le cose.
Quindi un ragazzo uscito con CPL saprà fare e avrà il bagaglio culturale dello stesso ragazzo che magari ha anche solo con un minimo di turboprop experience =...giusto? tanto basta studiare, applicarsi a casa col mouse magari...ed esser freddi come dici tu!! alla TOP GUN!..mi piace questa tua frase..."FREDDI"..mah chissà che tutti gli isituti medici aeronautici mondiali debbano capire forse nel 2012 da te che stanno sbagliando a far passare piloti "non freddi"....

Mah..non aggiungo nient'altro dal tuo modo di esprimere certi argomenti io capisco solo una cosa: SEI IN AMBITO AERONAUTICO, MA INFARINI MOLTO LE INFORMAZIONI, PERCHE FORSE NON CI LAVORI DIRETTAMENTE, E SEI QUI MOLTO ALLA LARGA, MA MOLTO, A PRENDERE LE DIFENSIVE NON DEI PAY2FLY MA DI LINETRAINING.NET.
Non penso funzionino i tuoi intenti qui.
Bye bye uomo esperto dei cieli spagnoli...ah e quando vuoi qualche lezione visto che scrivi di essere a Barcellona, ti posso aiutare, non solo con lo spagnolo!

Last edited by JQKA; 18th Dec 2012 at 00:50.
JQKA is offline   Reply
Old 18th Dec 2012, 13:23   #80 (permalink)


Probationary PPRuNer
 
Join Date: Dec 2012
Location: Italy
Posts: 1
Ci corre l’obbligo di rispondere a quei pseudo “diffamatori” o male informati che non si capisce per quale “fine” postano informazioni palesemente false e prive di ogni fondamento.

LineTraining.net è un marchio con cui professionisti qualificati e seri operano nella gestione della logistica e del supporto a corsi pianificati e tenuti da primarie e certificate scuole internazionali con istruttori di altissimo livello e indubbia esperienza.

La nostra attività è stata da sempre improntata alla massima trasparenza, sia verso le scuole titolari dei corsi che verso gli allievi partecipanti: trasparenza economica e trasparenza di prospettive; non ci risultano allievi insoddisfatti.

Un ultima cose GRAZIE per i “ragazzini” a chiunque di noi fosse rivolto, essere “giovane” e lavorare con serietà e professionalità è un privilegio (purtroppo non riservato a tutti). Aldo Moro, uno dei più grandi statisti che l’Italia abbia avuto, a soli 29 anni ha scritto uno dei punti piu' belli della nostra Carta Costituzionale.

LineTraining.net
linetraining is offline   Reply
Reply
 
 
 


Thread Tools


Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off



All times are GMT. The time now is 18:15.


vBulletin® v3.8.7, Copyright ©2000-2014, vBulletin Solutions, Inc.
SEO by vBSEO 3.6.1
© 1996-2012 The Professional Pilots Rumour Network