Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

inizio di tutto a 34 anni

inizio di tutto a 34 anni

Old 4th Apr 2021, 20:59
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2021
Location: Milan
Posts: 8
inizio di tutto a 34 anni

Ciao a tutti e grazie in anticipo per la vostra risposta in anticipo. La mia domanda è stata fatta molte altre volte immagino, come so che il periodo non è dei migliori, ma vorrei sapere da chi è nel settore "come me" se iniziare a 34 anni appena compiuti, 0 to atpl, è a vostro parere una follia oppure no. Amo l'aviazione, il volo e questo mondo da sempre, sono recruiter e cabin crew per una compagnia aerea, e non sarebbe un problema fermarmi per iniziare il tutto. finirei tra i 36/37 anni. Vorrei avere i vostri pareri in merito
grazie ancora a tutti davvero
Pedro
pedropave87 is offline  
Old 5th Apr 2021, 17:44
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: East Europe
Age: 41
Posts: 530
Pedro, tutto dipende dalla tua situazione economica e di tempo; se puoi farlo senza avere stress familiare e non hai problemi economici perchè non provare a fare quello che ti piacerebbe fare? non sai ancora troppo "vecchio" per provarci; se invece non sei tranquillo da questo punto di vista e dovresti rischiare il tutto per tutto non saresti nella condizioni ideale; ma come sempre, la risposta la sai solo tu...qui dentro troverai molti che ti diranno che sei un pazzo...ma i soldi e il tempo è il tuo...
Flyfede80 is offline  
Old 5th Apr 2021, 17:48
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2010
Location: I don't know...
Posts: 251
Ciao.
Dipende da alcuni fattori personali, a cui solo tu puoi rispondere. Per esempio, se investi tutti questi soldi per la formazione e non va subito come vorresti, per cui appena finisci i brevetti non trovi lavoro per qualche tempo, che succede? Avrai un piano B? Hai una famiglia da mantenere? Puoi permetterti di lavorare a fan****nia?
Personalmente, io sono il tipo che il più possibile cerca di non lasciare mai nulla di intentato nella vita, per cui ti direi buttati! Però questo sono io...
Eurocargo is online now  
Old 5th Apr 2021, 19:05
  #4 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2021
Location: Milan
Posts: 8
Innanzitutto grazie a tutti per le vostre risposte, facendola breve, si economicamente posso permettermi di farlo, e ho una famiglia ma ho modo di mantenerla, il mio punto principale è proprio l'età, il mio obiettivo non è farlo tanto per dire " ci ho provato " oppure " si figo ho la licenza", lo faccio appunto per poi trovare lavoro, ovviamente ai colloqui dipende solo da me , ma la mia domanda e la mia paura è incentrata sull'età, perciò vi chiedo, ora che vi ho dato qualche info in più cosa ne pensate.
Fly fede quando dici che molti mi daranno del pazzo, intendi appunto per l'età? sono proprio così in la?
grazie davvero per il vostro tempo.
Pedro
pedropave87 is offline  
Old 5th Apr 2021, 21:29
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2019
Location: Elsewhere
Posts: 182
34 anni non sono assolutamente un problema.
Prima del covid, un sacco di miei amici, che prima facevano tutt'altro nella vita, con una grande passione per il volo, hanno iniziato a 38 /40, alcuni anche over 50.
Stavano avendo una bella carriera fino alla pandemia, indipendentemente dall'età.
Da zero ad arrivare ad un liner ci vogliono, come hai detto tu, circa 2/3 anni. Se l'investimento non è un problema, e riesci ad avere un lavoro solido che ti supporta, allora vai.

Penso e spero che tra qualche anno la situazione sia migliore !

Ti consiglierei un modulare, che ti permetta di lavorare nel frattempo, in modo da non abbandonare una strada sicura soprattutto adesso.

Come dicevano gli altri, dipende se sei disposto a spostarti anche in posti del piffero, all'inizio per fare ore, con contratti border line, se hai famiglia, ecc.
Pinuz89 is offline  
Old 6th Apr 2021, 06:32
  #6 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2012
Location: FW
Posts: 522
[QUOTE=Pinuz89;11022990]
Da zero ad arrivare ad un liner ci vogliono, come hai detto tu, circa 2/3 anni. QUOTE]

ma si, è come costruire un modellino radiocomandato, giocare col drone nel bosco fuori casa, restaurare la 500 di nonno... è solo questione di tempo! Le compagnie sono lì che accalappiano piloti per metterli su un liner e fargli contratto benefit e turni rispettabili. Specialmente a un zero ore di 36 anni. È una cosa matematica, in fondo che cavolo ci vuole a fare i brevetti bene, ad assorbire tutto, ad apprezzare la mentalità che ti viene trasmessa e a riprodurla correttamente. A fare gli esami atpl mentre uno lavora e a capire i simulatori ir con dietro magari un vecchio comandante che ha voglia di spiegarti ma non ammette frivolezze...

Ma che lavoro fate voi? Mi sa che facciamo due lavori diversi. Io ho un enorme rispetto per la figura del pilota e per la professionalità del stessa. Poi c'è gente che parla dei brevetti, di questo lavoro e della serietà vera che serve come fosse il corso di office da fare su YouTube.


Mi vergogno
fulminn is online now  
Old 6th Apr 2021, 06:48
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 49
Posts: 1,947
[QUOTE=fulminn;11023132]
Originally Posted by Pinuz89 View Post
Da zero ad arrivare ad un liner ci vogliono, come hai detto tu, circa 2/3 anni. QUOTE]

ma si, è come costruire un modellino radiocomandato, giocare col drone nel bosco fuori casa, restaurare la 500 di nonno... è solo questione di tempo! Le compagnie sono lì che accalappiano piloti per metterli su un liner e fargli contratto benefit e turni rispettabili. Specialmente a un zero ore di 36 anni. È una cosa matematica, in fondo che cavolo ci vuole a fare i brevetti bene, ad assorbire tutto, ad apprezzare la mentalità che ti viene trasmessa e a riprodurla correttamente. A fare gli esami atpl mentre uno lavora e a capire i simulatori ir con dietro magari un vecchio comandante che ha voglia di spiegarti ma non ammette frivolezze...

Ma che lavoro fate voi? Mi sa che facciamo due lavori diversi. Io ho un enorme rispetto per la figura del pilota e per la professionalità del stessa. Poi c'è gente che parla dei brevetti, di questo lavoro e della serietà vera che serve come fosse il corso di office da fare su YouTube.


Mi vergogno
Finalmente posso quotarti pure le virgole ! 😄

Purtroppo quanto leggiamo è figlio dei nostri tempi e della nostra industria, che oggi promette di poter insegnare tutto a tutti, basta solo il cash ed un po’ di tempo libero. Anche noi (come categoria intendo) siamo in parte colpevoli, perché tanti nostri colleghi che aprono ATO come fossero bancarelle si mettono a raccattare l’inverosimile pur di vendere qualche corso. Mi dirai che poi chi non ha i numeri viene stampato in selezione nelle compagnie aeree, vero, ma nell’ipotesi a condizione di un rebound un domani post-covid
le maglie potrebbero nuovamente riaprirsi.

p.s. a chi ha aperto il thread, nulla di personale è un discorso generico.
sonicbum is offline  
Old 6th Apr 2021, 07:01
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2012
Location: FW
Posts: 522
Non c'è dubbio che il problema parta dalle scuole, e dal fatto che chi dovrebbe bocciare e mandare a casa gli studenti non può farlo, proprio perché i polli migliori sono quelli che ripetono missioni su missioni... bisognerebbe essere tutti allineati anche lì e non far passare chiunque giusto perché paga. A meno di casi disperati che sono stati fermati. Quasi chiunque è riuscito a salire su un aeroplano dopo, con la differenza che le "pippe" hanno fatto p2f e/o lavorano in aziende ridicole con stipendi e contratti ancora più ridicoli..e continuano a distruggere questa professione solo esistendo.

Quindi per tornare in thread Caro amico di 34 anni.

Fatti il PPL, corso acro e magari anche l IR. Comprati un bel ultraleggero avanzato, magari passo variabile e carrello retrattile così fai viaggetto carini. Parcheggialo dove poi ti conviene e spendi il tuo tempo e j tuoi soldi per te e la tua famiglia.

Con 100K fai tutto, brevetti e aeroplanino nuovo.

Oppure a 36 anni da ultimo della lista(perché saresti questo e basta garantito) non puoi competere con un 20 enne che parla 3-4 lingue, o un 25 enne che magari ha fatto anche ingegneria e andresti a esser basato in Asia Turchia o paesi baltici dietro pagamento da te a loro di 30-60k e al massimo un rimborso spese a te di 300 euro al mese, verresti visto come uno scarto dai tuoi Comandanti che ti fumerebbero in faccia e schiavizzerebbero. Poi dopo 2 anni magari passi a una compagnia leggermente meno scamuffa e riesci magari anche a pagarti un monolocale a Bucarest.
corso comando non lo farai mai.
stima professionale in quegli ambienti non la farai mai.
non sarai mai al pari di chi è entrato in aziende serie e o grandi e ha un background serio.
Sarai per sempre in un limbo di scarsoni e aborti di questo mondo professionale.

Lo so che non sono morbido, ma sono cresciuto con i vecchi saggi per mia immensa fortuna, è un po' che sto in giro e ho fatto varie compagnie..ho visto i ragazzini di 19 anni che sono dei missili e sono bravissimi e ho visto 40enni ex agronomi che non sono nemmeno in grado di allacciarsi la cintura.

Consiglio da amico, vai per la prima opzione
fulminn is online now  
Old 6th Apr 2021, 07:15
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2010
Location: OFCR
Age: 34
Posts: 386
Severo ma giusto.
Papa_Golf is offline  
Old 6th Apr 2021, 08:17
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2019
Location: EU
Posts: 490
Giusto in cosa? Nel valutare che Pedro sia un incapace basandosi sul nulla o riguardo alla valutazione della professione?
Theholdingpoint is online now  
Old 6th Apr 2021, 08:31
  #11 (permalink)  
 
Join Date: Jun 2004
Location: Just Around The Corner
Posts: 1,328
Fulmin...oggigiorno il type e’ come il politically correct , non si puo’ negare a nessuno .
Per quanto riguarda il cominciare a 34/36 anni secondo me , l’innamoramento da liner dopo un paio di anni in linea passa, rimane il rimpianto dei soldi spesi e la consapevolezza di dover competere in un ambiente spietato dove la professionalita’ interessa a ben pochi , e quei pochi non sono certo quelli che sono nei posti chiave per permetterti di fare una carriera serena in base alle tue capacita tecniche e umane .

Nick 1 is offline  
Old 6th Apr 2021, 08:50
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2010
Location: OFCR
Age: 34
Posts: 386
Originally Posted by Theholdingpoint View Post
Giusto in cosa? Nel valutare che Pedro sia un incapace basandosi sul nulla o riguardo alla valutazione della professione?
Da nessuna parte si da dell'incapace a priori. Lo scenario a cui, con molta probabilità, andrebbe incontro Pedrò è quello, a meno di una gran botta di fondoschiena che lo faccia entrare in una realtà rispettabile e non di scappati di casa.
Papa_Golf is offline  
Old 6th Apr 2021, 09:24
  #13 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2008
Location: Milano
Age: 36
Posts: 291
Giusto!
L-unico modo corretto di entrare nel mondo dell'aviazione è quello classico: Papà, dopo averti mantenuto nei tuoi studi di lingue e ingegnerie ti paga il corso nella scuola di volo più costosa della città dove gli antichi saggi insegnano la vera ars aviatoria. Dopodichè papà magari ti paga il Type rating nella compagnia aerea che ha effettivamente distrutto l'aviazione europea (ma non è P2F, è cadetship) così che tu poi possa andare a dare dell'incapace a chiunque non abbia fatto il tuo stesso percorso...
Detto ciò, no, non credo sia una buona idea diventare pilota professionista oggi a 35 anni, così come lo ho sconsigliato alla sorella della mia ragazza che ne ha 23, a meno che non sia la compagnia aerea a pagare il training.
Il rischio è troppo alto e, se le cose dovessero ripartire e servissero "0 hours" le licenze si prendono rapidamente. Al massimo potresti, con calma, prendere il PPL, fare un po di ore (comunque dovresti farle per continuare il tuo addestramento) e recuperare i libri dell'ATPL e leggerteli, così da essere pronto rapidamente a fare i passi successivi se necessario.
Just mt two cents
I-NNAV is online now  
Old 6th Apr 2021, 10:34
  #14 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2007
Location: World
Posts: 2,373
Originally Posted by I-NNAV View Post
Giusto!
L-unico modo corretto di entrare nel mondo dell'aviazione è quello classico: Papà, dopo averti mantenuto nei tuoi studi di lingue e ingegnerie ti paga il corso nella scuola di volo più costosa della città dove gli antichi saggi insegnano la vera ars aviatoria. Dopodichè papà magari ti paga il Type rating nella compagnia aerea che ha effettivamente distrutto l'aviazione europea (ma non è P2F, è cadetship) così che tu poi possa andare a dare dell'incapace a chiunque non abbia fatto il tuo stesso percorso...
Detto ciò, no, non credo sia una buona idea diventare pilota professionista oggi a 35 anni, così come lo ho sconsigliato alla sorella della mia ragazza che ne ha 23, a meno che non sia la compagnia aerea a pagare il training.
Il rischio è troppo alto e, se le cose dovessero ripartire e servissero "0 hours" le licenze si prendono rapidamente. Al massimo potresti, con calma, prendere il PPL, fare un po di ore (comunque dovresti farle per continuare il tuo addestramento) e recuperare i libri dell'ATPL e leggerteli, così da essere pronto rapidamente a fare i passi successivi se necessario.
Just mt two cents
Applausi a scena aperta

Last edited by dirk85; 6th Apr 2021 at 13:11.
dirk85 is online now  
Old 6th Apr 2021, 12:21
  #15 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2019
Location: Elsewhere
Posts: 182
Andate a studiare ingegneria, oppure pensate che un ATPL sia l'apice della scienza infusa, magari credendo alla favolina di bernoulli
Pinuz89 is offline  
Old 6th Apr 2021, 12:53
  #16 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 1,344
Originally Posted by pedropave87 View Post
Ciao a tutti e grazie in anticipo per la vostra risposta in anticipo. La mia domanda è stata fatta molte altre volte immagino, come so che il periodo non è dei migliori, ma vorrei sapere da chi è nel settore "come me" se iniziare a 34 anni appena compiuti, 0 to atpl, è a vostro parere una follia oppure no. Amo l'aviazione, il volo e questo mondo da sempre, sono recruiter e cabin crew per una compagnia aerea, e non sarebbe un problema fermarmi per iniziare il tutto. finirei tra i 36/37 anni. Vorrei avere i vostri pareri in merito
grazie ancora a tutti davvero
Pedro
Ciao Pedro,
Facendo finta per un attimo che il Covid-19 non esista e visto che di qui a qualche mese nessuno può fare previsioni certe, per prendere una decisione consapevole bisogna che parti da un presupposto molto semplice: quello dell’Aviazione civile non è (più) un ambiente meritocratico, ammesso e non concesso che lo sia mai stato.

Potresti avere la bravura ed un pò di fortuna di imbatterti in una delle pochissime realtà che ha capito che selezione e formazione non sono una spesa o un mancato guadagno, ma un investimento futuro. Tuttavia la possibilità che ciò accada, visto anche il momento storico, sono alquanto scarse, e di certo non puoi fare affidamento soltanto su questo.

Esclusi quelli di cui sopra e tralasciando poi il bacino degli esperti, che esula dal contesto trattato, di fatto quei quattro gatti senza esperienza pregressa che iniziano a volare a destra oggi in Italia sono ragazzi che hanno avuto la fortuna di trovarsi al posto giusto al momento giusto o che hanno avuto qualcuno che li ha introdotti. Ovviamente, con buona pace di chi sostiene il contrario, la condizione necessaria è la garanzia di poter far fronte di tasca propria alle “spese di formazione” (generalmente sia TR che LT), oppure avere un garante disposto a sottoscrivere un prestito o una fideiussione. Non è detto che siano i migliori, i più bravi n’è, tanto meno, i più motivati. Il che potrebbe anche non essere una notizia negativa per chi ha più disponibilità che attitudine.

Il primo spassionato consiglio è quindi quello di diffidare da chi ti dice che se sei bravo, volenteroso e magari con la giusta attitudine prima o poi ce la farai: può anche darsi, ma non è affatto scontato che sia proprio così.

Preso atto di ciò, quello che puoi investire, in tutti i sensi, lo sai solo tu. Ma prima di iniziare calcola molto bene qual’è la posta in gioco. Di qui il secondo, spassionato consiglio: se hai la disponibilità economica per farlo, inizia il percorso come se fosse un hobby. Quello che fai attualmente e che ti garantisce indipendenza economica rimarrebbe il tuo “piano A”, la nuova avventura potrebbe diventare - come ti hanno detto in molti - il tuo piano B. Se le cose ti andranno bene il piano B può sempre diventare il piano A, ma se le cose non andranno come ti aspettavi, vorrà comunque dire che avrai investito un po’ di denaro per poter praticare lo sport più bello del mondo, ma almeno non rischierai di rimanere con un pugno di mosche e di finire sotto un ponte, cosa che tra l’altro a 35 anni potrebbe essere più complicata che se ne avessi 20.

sempre e comunque my 2 cents
EI-PAUL is offline  
Old 6th Apr 2021, 19:20
  #17 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2010
Location: I don't know...
Posts: 251
Originally Posted by pedropave87 View Post
Innanzitutto grazie a tutti per le vostre risposte, facendola breve, si economicamente posso permettermi di farlo, e ho una famiglia ma ho modo di mantenerla, il mio punto principale è proprio l'età, il mio obiettivo non è farlo tanto per dire " ci ho provato " oppure " si figo ho la licenza", lo faccio appunto per poi trovare lavoro, ovviamente ai colloqui dipende solo da me , ma la mia domanda e la mia paura è incentrata sull'età, perciò vi chiedo, ora che vi ho dato qualche info in più cosa ne pensate.
Fly fede quando dici che molti mi daranno del pazzo, intendi appunto per l'età? sono proprio così in la?
grazie davvero per il vostro tempo.
Pedro
ciao Pedro, se non hai problemi di soldi allora ti dico vai, buttati, non sei assolutamente vecchio. Alle brutte hai buttato soldi che evidentemente puoi permetterti di perdere. Ti ripeto, caratterialmente io sono il tipo che, nel limite del ragionevole, cerca sempre di buttarsi nella vita. Ovviamente ho qualche recriminazione anche io, come tutti, però cerco sempre di mantenerle al mínimo. Una cosa che mi atterrisce sarà dire, da vecchio, “ahhhh se avessi fatto questa cosa... “.

Ti racconto la mia storia, Ppl a 20 anni, ma Cpl completato ben a 30, quindi non proprio giovanissimo, ho volato su turboelica per 6 anni in giro per Europa e poi Airbus family con 4 diverse compagnie.

Quindi, buttati! Però preparati ad una strada tutt’altro che semplice, come è giusto che sia. Come tante cose nella vita ci vogliono al primo posto determinazione e umiltà e poi una gran botta di fortuna. Ma potrai essere ripagato dal fare il più bello lavoro del mondo.
Ultimo suggerimento: se puoi lasciare stare le scuole italiane, cerca di entrare in una scuola di quelle in UK o spagnola, mi pare sia Jerez, che ti permettono di fare colloqui dopo il brevetto. Magari l’avessi fatta io una di queste scuole. Ma tutto questo era pre-covid, ora? Boh..
In bocca al lupo


Eurocargo is online now  
Old 7th Apr 2021, 18:32
  #18 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Rome (Italy)
Posts: 200
money talks

...secondo me è solo una questione di soldi. Se hai la copertura pre-durante-dopo, stai sicuro che i soldi ti spalancheranno quelle porte che gli altri qui invece hanno dovuto sudare per aprire. Detto questo, pensare di fare come Paperone nel Klondike è un utopia. Perchè nessuno qui dentro ti racconterà mai che in realtà aveva le spalle coperte, o dalla zia ricca o dallo Stato Italiano.
PS. e basta col mito dei giovani, uno che parla 4 lingue a 20 anni lo devo ancora conoscere, al massimo può ordinare una pizza in 4 lingue
Dogfactory is offline  
Old 8th Apr 2021, 09:52
  #19 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2008
Location: Milano
Age: 36
Posts: 291
Originally Posted by Dogfactory View Post
...secondo me è solo una questione di soldi. Se hai la copertura pre-durante-dopo, stai sicuro che i soldi ti spalancheranno quelle porte che gli altri qui invece hanno dovuto sudare per aprire. Detto questo, pensare di fare come Paperone nel Klondike è un utopia. Perchè nessuno qui dentro ti racconterà mai che in realtà aveva le spalle coperte, o dalla zia ricca o dallo Stato Italiano.
PS. e basta col mito dei giovani, uno che parla 4 lingue a 20 anni lo devo ancora conoscere, al massimo può ordinare una pizza in 4 lingue
Perdonami, ma uno che non ha manco iniziato il PPL che viene a commentare come funzona una carriera che non ha mai fatto in un forum di presunti professionisti non si può vedere...
Quello che la gente deve imparare è IL RISPETTO. Io non ho nulla contro chi a ventanni ha preso i soldi di famiglia è gli ha investiti per diventare pilota, buon per lui. Alcuni giovani sono brillanti, parlano diverse lingue e hanno fatto studi impegnativi, essattamente come alti più vecchi di loro.
Altrettanto RISPETTO ci vuole per chi i soldi se li è sudati e ha potuto approdare a questa carriera solo da giovane-adulto.
Tutti queste battaglie tra ex militari, finanziati vs Self Made, cadetti vs modulari etc sono puttanate che servono a sfogare le frustrazioni e a farci scordare chi e come ci sta prendendo per il naso.
Cerchiamo di essere degli esseri umani decenti prima che dei comandantissimi.
I-NNAV is online now  
Old 8th Apr 2021, 09:58
  #20 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Rome (Italy)
Posts: 200
Non ho mancato di rispetto a nessuno dicendo che per volare servono soldi, e non sono io a dirlo. Fortunato chi può, a prescindere dalle fonti (lavoro, eredità, etc.), e per fortuna che le persone ci provano da giovani e da adulti.
E' invece strano che tu dici che questo sia un "forum di presunti professionisti". Non sarai tu a pregiudicare?
Dogfactory is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information -

Copyright © 2021 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.