Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Privatizzazione ENAV

Privatizzazione ENAV

Reply

Old 24th May 2018, 16:33
  #141 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post
@caciara

Oggi ero ad una "tavola rotonda" inerente l'evoluzione del Trasporto Aereo. Tra i vari invitati c'era anche il tuo Amministratore Delegato il quale ha parlato della "razionalizzazione" dello Spazio Aereo e l'importanza nonché l'efficacia delle Direttive Europee le quali stanno trovando attuazione in ENAV con conseguente incremento dell'efficienza Aziendale nonché "un grande investimento sulla qualificazione del Personale Dipendente" dando estremo risalto all'aspetto umano……
Ha inoltre sottolineato la grande "armonia" in termini di "relazioni Industriali" che sta attualmente accompagnando tale processo…

Mentre ascoltavo, pensavo a Voi ed a queste pagine…….
Sentendo le indiscrezioni provenienti dai tavoli con i sindacati di questi giorni, posso intuire il suo ragionamento, assolutamente coerente con quanto pubblicizzato nel piano industriale. Non posso che ribadire quanto già detto, ovvero la necessità di avere autorità europea e nazionale (EASA ed ENAC), ovvero del governo in costruzione, capaci di prendere in mano una situazione che evidentemente ha preso una direzione che continua ad essere oscura sotto troppi punti di vista.
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 25th May 2018, 07:43
  #142 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
".....l'efficacia delle Direttive Europee le quali stanno trovando attuazione in ENAV..."

Continuano a sfuggirci (e continuano a non essere rese note) quali possano essere queste famose Direttive Europee che obblighino i provider europei del Single European Sky a tagliare in modo così netto gli enti ATC.
Si può pensare alle "raccomandazioni" della Corte dei Conti Europea di ridurre i costi ed aumentare la produttività, facendo quel famoso parallelo con l' ATC USA in quella tabella di Eurocontrol che ho postato in questa discussione (alquanto discutibile per tutta una serie di fattori operativi e geopolitici), ma poi nessuna "direttiva" in senso stretto in ambito SESAR e nessun pronunciamento tecnico di fattibilità di EASA, ENAC e Ministero dei Trasporti.
Se qualcuno ne sa più di me e volesse contribuire a chiarire questo aspetto, gliene sarei grato.
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 1st Jun 2018, 12:28
  #143 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
650 milioni di investimento, senza comprederne il piano di rientro. Direttive europee non meglio
precisate. Fattibilità tecnico/operativa non affrontata dagli enti preposti. Malcontento e preoccupazione del personale operativo. C’è da augurarsi che il nuovo Governo prenda posizione...
Attached Images
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 06:20
  #144 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2010
Location: EUROPE
Age: 48
Posts: 379
Amici Controllori, mi sa che su altri lidi " di riferimento " se la stiano prendendo nuovamente con voi.
DEVILFISH is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 07:23
  #145 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by DEVILFISH View Post
Amici Controllori, mi sa che su altri lidi " di riferimento " se la stiano prendendo nuovamente con voi.
Non che mi sorprenda, ma a quali lidi ti riferisci? Io non sono riuscito ancora a trovare altri forum
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 07:33
  #146 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: mmm
Age: 68
Posts: 700
Originally Posted by caciara View Post


Non che mi sorprenda, ma a quali lidi ti riferisci? Io non sono riuscito ancora a trovare altri forum
blogghetti dove si autoconvincono di sapere tutto a suon di pacche sulle spalle e chiamandosi per nome perché fa molto fico e per dimostrare di essere una cricchetta. Ultimamente non è che c’abbiano preso tanto (stranamente eh).
sonicbum is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 07:56
  #147 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2015
Location: Back in the green
Posts: 556
Originally Posted by sonicbum View Post


blogghetti dove si autoconvincono di sapere tutto a suon di pacche sulle spalle e chiamandosi per nome perché fa molto fico e per dimostrare di essere una cricchetta. Ultimamente non è che c’abbiano preso tanto (stranamente eh).
perché esiste un altro blog aeronautico “serio” di professionisti di riferimento ?
Ramones is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 08:41
  #148 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 48
Posts: 639
Originally Posted by caciara View Post


Non che mi sorprenda, ma a quali lidi ti riferisci? Io non sono riuscito ancora a trovare altri forum
Scrivono solo che siete intoccabili e che scioperate sempre di venerdi.....e che tutto cio’ fa vomitare.....
ypsilon is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 09:40
  #149 (permalink)  
 
Join Date: Jun 2004
Location: Just Around The Corner
Posts: 1,042
L’importante e’ dare addosso per partito preso a qualunque categoria di lavoratori che si permettono di scioperare , bruciare invece due neuroni per tentare di approfondirne le cause , e rischiare di limitare un poco la loro vasta ignoranza in materia aeronautica , mi raccomando mai nella vita .
Ma il rappresentante di caffettiere si presentera’ davanti a qualche centro di Assistenza al Volo , munito di badge, per chiedere spiegazioni agli amici controllori ?
Nick 1 is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 14:14
  #150 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by ypsilon View Post

Scrivono solo che siete intoccabili e che scioperate sempre di venerdi.....e che tutto cio’ fa vomitare.....
Ripeto non mi sorprende che esistano elementi del genere, perchè esistono anche nella stessa nostra azienda ed esistono purtroppo ovunque nella nostra società malata...L’importante è avere la coscienza pulita, per quanto mi riguarda...
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 17:16
  #151 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 48
Posts: 639
Iniziato lo “ spettacolo” sul forum di riferimento......il prof dara’ il meglio di se ‘!
ypsilon is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 17:17
  #152 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 885
A che punto è arrivata la procedura di raffreddamento (ovviamente SE si è arrivati a qualche punto e SE potete/volete dirlo ...) ?
EI-PAUL is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 17:37
  #153 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by EI-PAUL View Post
A che punto è arrivata la procedura di raffreddamento (ovviamente SE si è arrivati a qualche punto e SE potete/volete dirlo ...) ?
Leggi 9 post indietro...
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 18:18
  #154 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 885
Originally Posted by caciara View Post


Leggi 9 post indietro...
Avevo letto il comunicato e - detto tra noi - mi sembra più un'auto-celebrazione infarcita di fuffa piuttosto che una discussione seria dal punto di vista tecnico, speravo in qualcosa di meglio. Sembrano tutti dei draghi quando si tratta di far vedere quanto tagliano i costi, poi però pochi (nessuno) spiega come lo faranno. Ad esempio: come verranno gestiti i traffici IFR / VFR / VFR-S negli spazi controllati in remoto che ad oggi ne prevedono la coesistenza (esempio B-C-D)? cambia qualcosa o rimane tutto com'è ora semplicemente si disloca l'ente (in tal caso come si colma il "know-how"?). Oppure vengono stabilite procedure specifiche "in loco" e/o ridefiniti / cambiati gli spazi aerei in funzione delle dislocazioni? in tal caso si può fare, si passa attraverso un DL o cosa?
EI-PAUL is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 18:47
  #155 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: mmm
Age: 68
Posts: 700
Eh beh, quando si viene toccati da vicino ci si scaglia tranquillamente anche usando “l’imparzialità” del moderatore ma, quando si scrivevano pagine e pagine di piloti fancazzisti e sindacalari da “autorevolissimi” esponenti di quella specie di forum, gli stessi elementi si guardavano bene dall’intervenire con la stessa veemenza. Mi ricordano molto l’atteggiamento di un certo partito politico che quando perde e male urla all’emergenza democratica.
sonicbum is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 19:15
  #156 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by EI-PAUL View Post
Avevo letto il comunicato e - detto tra noi - mi sembra più un'auto-celebrazione infarcita di fuffa piuttosto che una discussione seria dal punto di vista tecnico, speravo in qualcosa di meglio. Sembrano tutti dei draghi quando si tratta di far vedere quanto tagliano i costi, poi però pochi (nessuno) spiega come lo faranno. Ad esempio: come verranno gestiti i traffici IFR / VFR / VFR-S negli spazi controllati in remoto che ad oggi ne prevedono la coesistenza (esempio B-C-D)? cambia qualcosa o rimane tutto com'è ora semplicemente si disloca l'ente (in tal caso come si colma il "know-how"?). Oppure vengono stabilite procedure specifiche "in loco" e/o ridefiniti / cambiati gli spazi aerei in funzione delle dislocazioni? in tal caso si può fare, si passa attraverso un DL o cosa?
Esattamente quanto ho già scritto, non sembra esserci nessuna intenzione di verificare la fattibilità tecnico/operativa del piano industriale, per la quale deve necessariamente prendere posizione il nuovo Governo con il Ministero dei Trasporti ed Enac, sentito il parere di EASA dal momento che vengono citate fantomatiche direttive europee in ambito single european sky. Poi ci sono tutte le altre questioni legate ai reali guadagni derivanti dall’investimento di cifre importanti laddove il maggiore azionista è ancora il MEF ed all’impatto che il piano industriale avrá inevitabilmente sulla forza lavoro.
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 4th Jun 2018, 21:18
  #157 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 48
Posts: 639
Originally Posted by sonicbum View Post
Eh beh, quando si viene toccati da vicino ci si scaglia tranquillamente anche usando “l’imparzialità” del moderatore ma, quando si scrivevano pagine e pagine di piloti fancazzisti e sindacalari da “autorevolissimi” esponenti di quella specie di forum, gli stessi elementi si guardavano bene dall’intervenire con la stessa veemenza. Mi ricordano molto l’atteggiamento di un certo partito politico che quando perde e male urla all’emergenza democratica.
Che bello essre un moderatore e potersi auto-moderare...che forza che sono !
ypsilon is offline  
Reply With Quote
Old 5th Jun 2018, 09:07
  #158 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2009
Location: in a TCU
Posts: 548
Originally Posted by EI-PAUL View Post
poi però pochi (nessuno) spiega come lo faranno.
Quello delle Torri remote è un processo relativamente lungo, non esiste una normativa che le regola è quindi va creata ad hoc, da ENAC o EASA, la prima la conosciamo bene, posso aggiungere che il regolatore in campo ATC deve ancora imparare molto, quindi .....

L 8 Giugno è prevista la seconda giornata di sciopero, purtroppo sarà solamente di 4 ore;
una sigla sindacale che è stata buttata fuori dalla contrattazione (pare giustamente poiché in tutta Italia ha un numero di iscritti tra i 2 e i 5 ) insieme al sindacato dei quadri aziendali, ha pensato bene di dichiarare uno sciopero di 4 ore in una data che ,a causa delle regole poste in atto dalla commissione, lega le mani a tutti gli altri sindacati, che avevano intenzione di dichiarare uno sciopero di durata maggiore.
blissbak is offline  
Reply With Quote
Old 5th Jun 2018, 14:24
  #159 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Originally Posted by blissbak View Post
Quello delle Torri remote è un processo relativamente lungo, non esiste una normativa che le regola è quindi va creata ad hoc, da ENAC o EASA, la prima la conosciamo bene, posso aggiungere che il regolatore in campo ATC deve ancora imparare molto, quindi .....

L 8 Giugno è prevista la seconda giornata di sciopero, purtroppo sarà solamente di 4 ore;
una sigla sindacale che è stata buttata fuori dalla contrattazione (pare giustamente poiché in tutta Italia ha un numero di iscritti tra i 2 e i 5 ) insieme al sindacato dei quadri aziendali, ha pensato bene di dichiarare uno sciopero di 4 ore in una data che ,a causa delle regole poste in atto dalla commissione, lega le mani a tutti gli altri sindacati, che avevano intenzione di dichiarare uno sciopero di durata maggiore.
Permettimi solo di aggiungere che l’8 Giugno lo sciopero è stato dichiarato non per il piano industriale, per il quale c’è un’altra vertenza in corso, ma per il contratto scaduto.
caciara is offline  
Reply With Quote
Old 14th Jun 2018, 09:42
  #160 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2011
Location: Italy
Posts: 242
Che fine avrá fatto questo esposto presentato dal solo sindacato FATA CISAL (gli altri sindacati non pervenuti allora) alla Procura di Roma ben 2 anni fa?




caciara is offline  
Reply With Quote

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off


Thread Tools
Search this Thread

Contact Us Archive Advertising Cookie Policy Privacy Statement Terms of Service