Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Scegliere la scuola di volo

Scegliere la scuola di volo

Old 7th Sep 2019, 19:26
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Sep 2019
Location: Messina
Posts: 4
Scegliere la scuola di volo

Ho 18 anni e quest’anno ho conseguito l’ultimo anno di liceo scientifico. Come tutti gli studenti sono indeciso sul mio futuro, da una parte vorrei continuare il mio percorso di studi all’ università (perché è la scelta più “nobile”) dall’altra so che la mia passione è il volo. Intraprendere una carriera da pilota significa inizialmente fare un grosso investimento, e per fare un grosso investimento credo sia giusto avere le giuste informazioni.
1) Volevo sapere se è consigliabile frequentare una scuola di volo in Italia o puntare a quelle più importanti come FTEjerez o L3
2) È consigliabile prendere prima una laurea?
3) I piloti sono molto richiesti?
4) È un lavoro ben retribuito? Quanto si guadagna nel corso del tempo? La domanda ha un suo perché. La mia è una famiglia nella media a livello economico e ho sempre odiato far spendere soldi ai miei genitori, per cui volevo rassicurarmi sulla futura possibilità di ripagare la spesa fatta dai miei genitori per il corso PPL, CPL, ATPL, riempimento ecc...
5) A chi posso rivolgermi per avere tutti i possibili chiarimenti? (Molti suggeriscono di andare direttamente alla scuola di volo, ma ovviamente la scuola di volo parla in modo “imparziale” pensando ai propri interessi)
Scusatemi per le numerose domande, ma praticamente mi sto cimentando in un nuovo mondo
FbrzCst is offline  
Old 7th Sep 2019, 22:13
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 100
Posts: 1,369
Io comincerei a studiare le forme di cortesia ad inizio e fine discorso, poi penserei a fare il pilota.
sonicbum is offline  
Old 7th Sep 2019, 22:38
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 943
  1. Ci sono buone realtà in Italia, come FTO Padova, Professione Volare, Cantor Air e altre. Le grosse scuole te le consiglio se riesci ad assicurarti un posto in un corso MPL con una compagnia aerea, altrimenti considera anche un percorso modulare. Ma qui si apre il vaso di Pandora. C'è tanto da leggere su integrato vs. modulare. Io ho svolto un percorso modulare presso un'unica struttura all'estero e mi sono trovato molto bene, spendendo un terzo di quello che avrei dovuto spendere alla FTEJerez. Nessuno mi ha dato nulla, il lavoro me lo sono dovuto trovare da solo.
  2. Non è richiesta, ma sicuramente avresti qualcosa su cui fare ripiegamento se le cose non dovessero andare bene, o peggio, perdere l'idoneità medica in futuro per un qualsiasi motivo di salute. Ed è per questo che io sto pensando di iscrivermi ad un'università per intraprendere gli studi in sicurezza aerea.
  3. Sì, i piloti sono richiesti, ma quelli con esperienza. All'inizio non è difficile e molto dipende dalla situazione economica. Purtroppo sembra che ci stiamo avvicinando ad un altro periodo di crisi. Ma è un ciclo, come tutto in economia.
  4. Domanda impossibile da rispondere. Dipende per chi lavori, che condizioni contrattuali si hanno e etc. Comunque lo stipendio medio del pilota rimane più alto della media generale, anche se non è abbastanza in molte realtà. Poi c'è chi, come Ryanair, si inventa magheggi vari per non pagare tasse e contributi. Altro vaso di Pandora.
  5. Questo forum va bene per iniziare a capire come funziona questo mondo, ma devi saper leggere tra le righe. C'è molta negatività, spesso ingiustificata. Fatti una lista di scuole in cui saresti interessato e vai con i tuoi genitori a visitarle di persona.
Banana Joe is offline  
Old 7th Sep 2019, 23:40
  #4 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Sep 2019
Location: Messina
Posts: 4
Originally Posted by Banana Joe View Post
  1. Ci sono buone realtà in Italia, come FTO Padova, Professione Volare, Cantor Air e altre. Le grosse scuole te le consiglio se riesci ad assicurarti un posto in un corso MPL con una compagnia aerea, altrimenti considera anche un percorso modulare. Ma qui si apre il vaso di Pandora. C'è tanto da leggere su integrato vs. modulare. Io ho svolto un percorso modulare presso un'unica struttura all'estero e mi sono trovato molto bene, spendendo un terzo di quello che avrei dovuto spendere alla FTEJerez. Nessuno mi ha dato nulla, il lavoro me lo sono dovuto trovare da solo.
  2. Non è richiesta, ma sicuramente avresti qualcosa su cui fare ripiegamento se le cose non dovessero andare bene, o peggio, perdere l'idoneità medica in futuro per un qualsiasi motivo di salute. Ed è per questo che io sto pensando di iscrivermi ad un'università per intraprendere gli studi in sicurezza aerea.
  3. Sì, i piloti sono richiesti, ma quelli con esperienza. All'inizio non è difficile e molto dipende dalla situazione economica. Purtroppo sembra che ci stiamo avvicinando ad un altro periodo di crisi. Ma è un ciclo, come tutto in economia.
  4. Domanda impossibile da rispondere. Dipende per chi lavori, che condizioni contrattuali si hanno e etc. Comunque lo stipendio medio del pilota rimane più alto della media generale, anche se non è abbastanza in molte realtà. Poi c'è chi, come Ryanair, si inventa magheggi vari per non pagare tasse e contributi. Altro vaso di Pandora.
  5. Questo forum va bene per iniziare a capire come funziona questo mondo, ma devi saper leggere tra le righe. C'è molta negatività, spesso ingiustificata. Fatti una lista di scuole in cui saresti interessato e vai con i tuoi genitori a visitarle di persona.
Grazie mille
FbrzCst is offline  
Old 7th Sep 2019, 23:42
  #5 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Sep 2019
Location: Messina
Posts: 4
Originally Posted by sonicbum View Post
Io comincerei a studiare le forme di cortesia ad inizio e fine discorso, poi penserei a fare il pilota.
Mi scusi, anche se non capisco perché tutta questa avversione...
FbrzCst is offline  
Old 8th Sep 2019, 03:43
  #6 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2013
Location: here
Posts: 145
LASCIA PERDERE

Ascolta il consiglio di uno che potrebbe essere tuo padre; LASCIA PERDERRE !!
Questa professione non ha più nulla da offrire. Non sprecare denaro . Laureati !!!
Quando poi sarai un giovane e ben pagato ingegnere con una brillante carriera davanti...vola per divertimento se vuoi.
Questo è un lavoro per asini!
E la negatività è giustificatissima..solo chi ha qualche interesse su questo forum ti dirà di " seguire le tue passioni".Mostrargli il dito medio.e investii in educazione VERA!
cucuotto is offline  
Old 8th Sep 2019, 10:51
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 943
Tanti amici laureati, molti precari. Anche chi ha emigrato. Purtroppo gira male anche negli altri settori.
Banana Joe is offline  
Old 8th Sep 2019, 10:53
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 100
Posts: 1,369
Originally Posted by FbrzCst View Post
Ho 18 anni e quest’anno ho conseguito l’ultimo anno di liceo scientifico. Come tutti gli studenti sono indeciso sul mio futuro, da una parte vorrei continuare il mio percorso di studi all’ università (perché è la scelta più “nobile”) dall’altra so che la mia passione è il volo. Intraprendere una carriera da pilota significa inizialmente fare un grosso investimento, e per fare un grosso investimento credo sia giusto avere le giuste informazioni.
1) Volevo sapere se è consigliabile frequentare una scuola di volo in Italia o puntare a quelle più importanti come FTEjerez o L3
2) È consigliabile prendere prima una laurea?
3) I piloti sono molto richiesti?
4) È un lavoro ben retribuito? Quanto si guadagna nel corso del tempo? La domanda ha un suo perché. La mia è una famiglia nella media a livello economico e ho sempre odiato far spendere soldi ai miei genitori, per cui volevo rassicurarmi sulla futura possibilità di ripagare la spesa fatta dai miei genitori per il corso PPL, CPL, ATPL, riempimento ecc...
5) A chi posso rivolgermi per avere tutti i possibili chiarimenti? (Molti suggeriscono di andare direttamente alla scuola di volo, ma ovviamente la scuola di volo parla in modo “imparziale” pensando ai propri interessi)
Scusatemi per le numerose domande, ma praticamente mi sto cimentando in un nuovo mondo
Ritornando al tuo discorso.

1) Scegli una scuola dove statisticamente la maggioranza degli allievi trova posto nei vari cadetship program (Easyjet, Ryanair, ecc..) anche se sono più costose. Alla fine della fiera investi soldi per poter poi lavorare. Oggi (ahimè) funziona così. Un po' come quelli che fanno Università private da 100k Euro all'anno e poi lavorano.
2) ASSOLUTAMENTE SI
3) È tutto ciclico. Oggi si, domani boh.
4) È ancora un lavoro tutto sommato ben retribuito se lo paragoniamo ad altre professioni comunque nobili ma spesso sottopagate.
5) Cerca online e punta alle scuole che sono -ufficialmente o meno- i "pilotifici" delle compagnie aeree che assumono (prevalentemente low cost).

Quanto sopra al netto di percorsi come Forze Armate (Aeronautica - Marina e compagnia bella) e cadet program di compagnie legacy dove il training è sponsorizzato dalle compagnie stesse.
sonicbum is offline  
Old 8th Sep 2019, 11:01
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 100
Posts: 1,369
Originally Posted by Banana Joe View Post
Tanti amici laureati, molti precari. Anche chi ha emigrato. Purtroppo gira male anche negli altri settori.
Non c'è un figlio di un mio amico che abbia studiato a Bocconi, LUISS o in Università prestigiose UK o USA che non abbia trovato lavoro nell'arco di 3 mesi dopo la Laurea magistrale. Certo, hanno speso un appartamento (per quelli che hanno studiato all'Estero diciamo un appartamento in centro a Milano). Oggi la società è questa, perché in una società dove -per fortuna- l'accesso all'educazione universitaria è sempre più alla portata di tutti, la discriminante la fa il nome dell'Ateneo e quanti sghei hai sganciato per laurearti.*
sonicbum is offline  
Old 8th Sep 2019, 11:23
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 1,134
Originally Posted by FbrzCst View Post
Ho 18 anni e quest’anno ho conseguito l’ultimo anno di liceo scientifico. Come tutti gli studenti sono indeciso sul mio futuro, da una parte vorrei continuare il mio percorso di studi all’ università (perché è la scelta più “nobile”) dall’altra so che la mia passione è il volo. Intraprendere una carriera da pilota significa inizialmente fare un grosso investimento, e per fare un grosso investimento credo sia giusto avere le giuste informazioni.
1) Volevo sapere se è consigliabile frequentare una scuola di volo in Italia o puntare a quelle più importanti come FTEjerez o L3
2) È consigliabile prendere prima una laurea?
3) I piloti sono molto richiesti?
4) È un lavoro ben retribuito? Quanto si guadagna nel corso del tempo? La domanda ha un suo perché. La mia è una famiglia nella media a livello economico e ho sempre odiato far spendere soldi ai miei genitori, per cui volevo rassicurarmi sulla futura possibilità di ripagare la spesa fatta dai miei genitori per il corso PPL, CPL, ATPL, riempimento ecc...
5) A chi posso rivolgermi per avere tutti i possibili chiarimenti? (Molti suggeriscono di andare direttamente alla scuola di volo, ma ovviamente la scuola di volo parla in modo “imparziale” pensando ai propri interessi)
Scusatemi per le numerose domande, ma praticamente mi sto cimentando in un nuovo mondo

So che è già stato postato, ma repetita iuvant:

Concorso 10 posti AUPC in AM

Hai 18 anni, provaci! Secondo me vale la pena.

PS: È gratis, pagano cucuotto, porkflyer, bob e compagnia bella. Poi, se va tutto bene come ti auguro, ricordati di mandar loro una cartolina.

In bocca al lupo!
EI-PAUL is offline  
Old 8th Sep 2019, 14:33
  #11 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Sep 2019
Location: Messina
Posts: 4
Originally Posted by cucuotto View Post
Ascolta il consiglio di uno che potrebbe essere tuo padre; LASCIA PERDERRE !!
Questa professione non ha più nulla da offrire. Non sprecare denaro . Laureati !!!
Quando poi sarai un giovane e ben pagato ingegnere con una brillante carriera davanti...vola per divertimento se vuoi.
Questo è un lavoro per asini!
E la negatività è giustificatissima..solo chi ha qualche interesse su questo forum ti dirà di " seguire le tue passioni".Mostrargli il dito medio.e investii in educazione VERA!
Ti ringrazio per il consiglio. Sono ancora molto giovane e forse proprio in virtù della mia gioventù mi “illudo” di poter fare una professione che amo realmente. Mi piacerebbe molto fare il pilota e fino ad ora non ho mai sentito parlare male della professione anche se come in ogni cosa nella vita ha le sue difficoltà. Per questo ti chiedo: ti dispiacerebbe essere più specifico? Perché è una professione che non ha più nulla da offrire? E soprattutto perché mi consigli di laurearmi? Personalmente avrei fatto l’università senza alcun problema, ma l’ho messa momentaneamente da parte per due ragioni: 1) Ho pensato che fosse più importante scegliere un qualcosa che amerei fare (credo che al giorno d’oggi ormai tante, troppe persone scelgono di proseguire i propri studi semplicemente perché è quasi una convenzione sociale, d’altronde quanti studenti abbandonano la facoltà dopo un po’ di tempo? Quanti si laureano con ritardo di 2-3-4 anni?) 2) L’università non ti da la sicurezza di avere un posto di lavoro, lo dico per esperienza personale (mia sorella è laureata e ha anche un master in inglese senza alcun lavoro) o comunque difficilmente sono posti di lavoro con grandi prospettive per il futuro.
Correggimi se sbaglio
FbrzCst is offline  
Old 8th Sep 2019, 17:30
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2013
Location: here
Posts: 145
Originally Posted by sonicbum View Post
Non c'è un figlio di un mio amico che abbia studiato a Bocconi, LUISS o in Università prestigiose UK o USA che non abbia trovato lavoro nell'arco di 3 mesi dopo la Laurea magistrale. Certo, hanno speso un appartamento (per quelli che hanno studiato all'Estero diciamo un appartamento in centro a Milano). Oggi la società è questa, perché in una società dove -per fortuna- l'accesso all'educazione universitaria è sempre più alla portata di tutti, la discriminante la fa il nome dell'Ateneo e quanti sghei hai sganciato per laurearti.*

​​​​​​Esperienza personale. di figlio di amico.*
Laurea in ingegneria meccanica. Assunto subito da azienda che produce macchinari per l' agroalimentare vicinissimo a casa. Primo stipendio 3500 euro netti.
14 mensilità piene, auto aziendale ed altri benefit ..LASCIATE PERDERE L' AEROFERROTRAMVIARIA...perché questo è diventato questo lavoro.

​​​​​​
cucuotto is offline  
Old 9th Sep 2019, 05:44
  #13 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2012
Location: FW
Age: 29
Posts: 398
Originally Posted by cucuotto View Post
​​​​​​Esperienza personale. di figlio di amico.*
Laurea in ingegneria meccanica. Assunto subito da azienda che produce macchinari per l' agroalimentare vicinissimo a casa. Primo stipendio 3500 euro netti.
14 mensilità piene, auto aziendale ed altri benefit ..LASCIATE PERDERE L' AEROFERROTRAMVIARIA...perché questo è diventato questo lavoro.

​​​​​​

“esperienza personale, figlio di un amico” *probabilmente vive a Varese, non certo a Foggia

molto fortunato e/o raccomandato il tuo amico.*

Comunque se non sei di sangue blu non puoi volare, mandaci in privato il tuo albero genealogico.*
Se il RAL medio dei tuoi familiari fino al terzo grado inclusi gli acquisiti sarà**buono, allora Cucuotto potrebbe dare il suo benestare per la tua eventuale carriera da autoferrotranviere ( che lui ha giudicato una professione meschina sputando in faccia a migliaia di persone che portano a casa da mangiare così).

quando avrai la sua lettera di chiamata alle armi con il cerato sigillo reale del suo anello provvederemo ad iniziarti al nobile mondo dell’ aviazione.*

Scherzi a parte:

-credi in te stesso
-studia fino a svenire
-non sottovalutare nulla
-sii umile*
​​​​​​-impara dai più “anziani”
-sii pronto a trasferirti e a vivere fuori, forse per sempre*
-stai lontano da quelli come Cucuotto


Last edited by fulminn; 9th Sep 2019 at 07:15.
fulminn is offline  
Old 9th Sep 2019, 06:40
  #14 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 100
Posts: 1,369
Ah, raccomandazione importantissima : una volta che pensi di avere in grandi linee stabilito lo Stato dove conseguirai le licenze e dopo avere avuto le informazioni preliminari di potenziali scuole che ti interessano, prenotati la visita medica. Fatto questo potrai concentrarti sulla scelta della scuola in tranquillità.
sonicbum is offline  
Old 9th Sep 2019, 10:24
  #15 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2013
Location: here
Posts: 145
Originally Posted by fulminn View Post



“esperienza personale, figlio di un amico” *probabilmente vive a Varese, non certo a Foggia

molto fortunato e/o raccomandato il tuo amico.*

Comunque se non sei di sangue blu non puoi volare, mandaci in privato il tuo albero genealogico.*
Se il RAL medio dei tuoi familiari fino al terzo grado inclusi gli acquisiti sarà**buono, allora Cucuotto potrebbe dare il suo benestare per la tua eventuale carriera da autoferrotranviere ( che lui ha giudicato una professione meschina sputando in faccia a migliaia di persone che portano a casa da mangiare così).

quando avrai la sua lettera di chiamata alle armi con il cerato sigillo reale del suo anello provvederemo ad iniziarti al nobile mondo dell’ aviazione.*

Scherzi a parte:

-credi in te stesso
-studia fino a svenire
-non sottovalutare nulla
-sii umile*
​​​​​​-impara dai più “anziani”
-sii pronto a trasferirti e a vivere fuori, forse per sempre*
-stai lontano da quelli come Cucuotto

Io sputo in faccia ad una categoria che non sa difendersi, stracolma di appecorati e leccaculo il cui livello culturale é precipitato così come le condizioni di lavoro e le retribuzioni. Troppi " appassionati".
Sconsiglio vivamente a chiunque abbia le doti ntellettuali per fare altro di imbarcarsi in questa carriera oggi come oggi. Il ragazzo sembra sveglio ed a maggior ragione gli ribadisco LASCIA PERDERE!
A meno che tu non riesca and entrare in AMI...e rimanerci.
cucuotto is offline  
Old 9th Sep 2019, 12:00
  #16 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2015
Location: on a rugby pitch
Posts: 512
Originally Posted by cucuotto View Post
Io sputo in faccia ad una categoria che non sa difendersi, stracolma di appecorati e leccaculo il cui livello culturale é precipitato così come le condizioni di lavoro e le retribuzioni. Troppi " appassionati".
Sconsiglio vivamente a chiunque abbia le doti ntellettuali per fare altro di imbarcarsi in questa carriera oggi come oggi. Il ragazzo sembra sveglio ed a maggior ragione gli ribadisco LASCIA PERDERE!
A meno che tu non riesca and entrare in AMI...e rimanerci.

Non so a chi ti riferisci, ma oggi il mio sindacato ha lasciato a terra tutti gli aeroplani a Londra.
Se il ragazzo vuole fare il pilota lasciaglielo fare, poi sapra’ lui dove e con chi andare a lavorare.
No?*
Raski is offline  
Old 10th Sep 2019, 15:50
  #17 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: East Europe
Age: 39
Posts: 445
cucuotto...sei sempre più banale..."sputare in faccia"...un lord...

filosoficamente parlando: per te che significa "essere felice"? e perché un ragazzo di 18/20/30 anni piuttosto che un uomo di 40/50 non deve inseguire la propria felicità? che solo lui conosce...se una persona è FELICE (lei, non tu...) facendo il pilota (con tutto ciò che consegue), piuttosto che il muratore, il pizzaiolo, l'avvocato, il calciatore, il manager piuttosto che le pulizie all'autogrill...ma tu, che ne sai? chi sei per direi di abbandonare i propri sogni per fare una vita che non rende felici? io credo che qui dentro il 99% di noi faccia il pilota in primis perchè GLI PIACE...perchè NON VORREBBE FARE ALTRO...perchè FIN DA PICCOLO era il SOGNO e si è fatto il **** (chi più chi meno) per arrivare alla fine a fare il lavoro che GLI PIACE...e sempre lamentatosi (ma sarebbe uguale a fare il panettiere) continua a farlo...è tutto qui...se per TE ESSERE FELICE significa fare un qualsiasi mestiere purché non sia il pilota, ok, fallo...ma non venire a dire che fare il pilota non vale la pena...questo è un forum di professionisti del volo (o dovrebbe esserlo)...non è obbligatorio fare il pilota, se non si è felici basta cambiare...
Flyfede80 is offline  
Old 10th Sep 2019, 21:07
  #18 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2013
Location: here
Posts: 145
Originally Posted by Flyfede80 View Post
cucuotto...sei sempre più banale..."sputare in faccia"...un lord...

filosoficamente parlando: per te che significa "essere felice"? e perché un ragazzo di 18/20/30 anni piuttosto che un uomo di 40/50 non deve inseguire la propria felicità? che solo lui conosce...se una persona è FELICE (lei, non tu...) facendo il pilota (con tutto ciò che consegue), piuttosto che il muratore, il pizzaiolo, l'avvocato, il calciatore, il manager piuttosto che le pulizie all'autogrill...ma tu, che ne sai? chi sei per direi di abbandonare i propri sogni per fare una vita che non rende felici? io credo che qui dentro il 99% di noi faccia il pilota in primis perchè GLI PIACE...perchè NON VORREBBE FARE ALTRO...perchè FIN DA PICCOLO era il SOGNO e si è fatto il **** (chi più chi meno) per arrivare alla fine a fare il lavoro che GLI PIACE...e sempre lamentatosi (ma sarebbe uguale a fare il panettiere) continua a farlo...è tutto qui...se per TE ESSERE FELICE significa fare un qualsiasi mestiere purché non sia il pilota, ok, fallo...ma non venire a dire che fare il pilota non vale la pena...questo è un forum di professionisti del volo (o dovrebbe esserlo)...non è obbligatorio fare il pilota, se non si è felici basta cambiare...
Guarda non so se ridere o se piangere dopo aver letto il.tuo post infantile e sintomatico del livello infimo intellettuale e di maturità cui questa una volta professione è arrivato.
Studiati un po' di grammatica e sintassi per cominciare che sembri veramente un muratore ( sei tu che li disprezzi) Sgarbi di darebbe della capra ...io guarda ho deciso..sorrido..per non piangere ..

Last edited by cucuotto; 11th Sep 2019 at 05:37.
cucuotto is offline  
Old 11th Sep 2019, 00:31
  #19 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2005
Location: WORLD
Age: 49
Posts: 943
1) Scegli una scuola dove statisticamente la maggioranza degli allievi trova posto nei vari cadetship program (Easyjet, Ryanair, ecc..) anche se sono più costose. Alla fine della fiera investi soldi per poter poi lavorare. Oggi (ahimè) funziona così. Un po' come quelli che fanno Università private da 100k Euro all'anno e poi lavorano.
2) ASSOLUTAMENTE SI
3) È tutto ciclico. Oggi si, domani boh.
4) È ancora un lavoro tutto sommato ben retribuito se lo paragoniamo ad altre professioni comunque nobili ma spesso sottopagate.
5) Cerca online e punta alle scuole che sono -ufficialmente o meno- i "pilotifici" delle compagnie aeree che assumono (prevalentemente low cost).


Una tristezza infinita per questa professione ma e' cosi', d'altronde chi investirebbe tutti quei soldi senza una ragionevole certezza di riuscita senza avere un doppio cognome.
AM tutta la vita, hai tutta la vita per il resto.
Si fatti prima di tutto la visita, molta gente ha scoperto di non essere idonea per qualche strano motivo.
In bocca al lupo.

bufe01 is offline  
Old 11th Sep 2019, 05:48
  #20 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2012
Location: Up side down
Posts: 69
Hey Flyfede scusa..mi diresti per quale compagnia lavori? No perché sai non vorrei mai che preso dalla tua felicità* centrassi una montagna. Questo è un lavoro di responsabilità che andrebbe fatto da persone* mature e responsabili selezionate ed addestrate e per questo ben retribuite. Purtroppo non è più* il caso e tu sei la dimostrazione . Mio padre* faceva il medico. Pensi fosse felice di mettere le mani nelle viscere di semisconosciuti? Certamente no.
Io vorrei vedere la tua felicità in certe situazioni amico bello , venditore di line training in paesi del terzo mondo, le stesse in cui spero di non trovarmi mai da passeggero con te ai comandi
Spero vivamente tu sia FINTO...non FELICE.
*
STEXUP is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us Archive Advertising Cookie Policy Privacy Statement Terms of Service

Copyright © 2018 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.