Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Pensioni Piloti

Pensioni Piloti

Reply

Old 18th May 2018, 09:26
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: May 2013
Location: At FL350
Age: 62
Posts: 91
Exclamation Pensioni Piloti

Vorrei proporre una discussione sulle nostre Pensioni.
Esiste, attualmente, un panorama composito e basato su tre diversi sistemi di calcolo: Retributivo, Contributivo, e Misto.

Molto banalmente e semplificando al massimo il primo e' basato su quanto si guadagnava in attività' di volo (valido solo per i pensionamenti fino ad una certa data -pochissimi superstiti oramai, il secondo su quanto si e' effettivamente versato (i recenti pensionati) ed il terzo un sistema compromissorio a meta' tra l'uno e l'altro (la maggior parte dei pensionati e pensionandi del Fondo Volo).

Ora, e a prescindere da banali discorsi sulla giustezza dell'uno o dell'altro sistema e/o sul confronto con le pensioni minime dell'AGO (non e' questa la sede e non possiamo certo metterci a discutere sui massimi sistemi e sul fatto se sia giusto o no che un pilota prenda di più' di un impiegato...) vorrei semplicemente evidenziare che in tempi di facili populismi come quello attuale esiste sul tavolo dei partiti una proposta per TAGLIARE le pensioni sopra i 5.000 euro (ci raccontano che il taglio incidera' solo sulla parte retributiva ma sappiamo che poi...).
Ora credo che dobbiamo far sentire FORTE la voce dei piloti presso ogni sede competente per contrastare una ipotesi del genere.
Le nostre pensioni sono state guadagnate fino all'ultimo euro da una vita di impegno professionale, di rischio e di difficolta' oggettive (lontananza da casa continua, jet-lag e morti premature di 10 anni rispetto alla media nazionale, incidenza dei tumori, ecc. -tutti dati comprovati da statistiche oramai pacifiche e accettate dalla comunità' scientifica internazionale.
Non credo che sia GIUSTO finanziare il "reddito di cittadinanza", cavallo di battaglia oramai ridicolizzato in ogni sede economica europea e non, con i soldi prelevati forzosamente dalle tasche dei piloti.
E una ipotesi facile da sponsorizzare in quanto dire agli italiani "togliamo ai ricchi per dare ai poveri" e' un operazione Robin Hood con una risposta sin troppo ovvia.
Ma confondere le nostre pensioni con quelle di politici e amministratori pubblici che non hanno MAI versato un soldo e che ora rubano pensioni veramente d'oro beh ce ne passa.
Facciamoci sentire attraverso i Sindacati, le Associazioni Professionali, i Comitati di Controllo del Fondo Volo e quanto più' sia possibile per difendere un diritto acquisito onestamente e alla luce del sole.
Un saluto a tutti
selcalcheck is offline  
Reply With Quote
Old 18th May 2018, 11:31
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2015
Location: LOM
Posts: 64
Caro Selcalcheck,

Per chiunque abbia a cuore un minimo il proprio futuro (chi più lontano e chi meno) è veramente difficile essere in disaccordo e non condividere quanto da te scritto.

Secondo me ci sono però da fare diverse considerazioni.

La prime su tutte: chi ci può garantire che il sistema pensionistico sia uguale ad oggi tra X anni, e quante pensioni dei piloti tra X anni saranno superiori ai 5000€?

Onestamente spero che tutti noi professionisti, che come da te sottolineato sudano il proprio stipendio spesso e volentieri a sfavore della salute, godano di suddette pensioni. Quanti nuovi contratti saranno capaci di assicurare pensioni del genere? Pochi credo purtroppo.

Concordo sul fatto che i piloti dovrebbero farsi sentire. Ma su cosa dunque? Al giorno d’oggi credo che in Italia la maggior parte dei piloti, se dovesse decidere di “farsi sentire” sarebbe con l’obiettivo di avere condizioni di lavoro decenti.

Ultima considerazione: ammesso che i piloti decidano di farsi sentire per le ragioni da te descritte, da chi avrebbero appoggio? I soli colleghi del settore non sono certamente sufficienti per avere un discreto appoggio mediatico.

Per l’italiano medio, come giustamente tu hai sottolineato con il rubare ai ricchi per dare ai poveri il pilota è una figura strapagata che “guadagna tanto”, quindi è giusto che gli abbassino la pensione. Del resto, il signor PincoPallino (che a sua volta è sottopagato e sfruttato dal suo datore di lavoro in un altro campo) cosa ne sa del jet-lag, delle radiazioni, dei turni notturni e di perdersi eventi familiari, Natali o capodanni perché di turno?

Come già detto, il lavoro in sé si occupa di intaccare la nostra salute. Le compagnie dove lavoriamo spesso e volentieri si divertono a farci mangiare il fegato.
Non sono disposto a farmi rovinare la salute ulteriormente dalle idee strampalate del politicante di turno, o da un ispettore INPS/Equitalia che ha una brutta giornata.
Con non poca amarezza e delusione devo dirti che ho deciso di votare con i piedi ed andarmene oltre il confine, confidando su piani pensionistici privati piuttosto che quello che offre lo Stato.
È giusto ciò che ho fatto? Non te lo so dire, ma almeno credo di aver limitato almeno in parte un malessere che può essere dovuto a decisioni politiche altamente discutibili.

Un saluto.
manland_visual is offline  
Reply With Quote
Old 18th May 2018, 12:48
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
Per l’italiano medio, come giustamente tu hai sottolineato con il rubare ai ricchi per dare ai poveri il pilota è una figura strapagata che “guadagna tanto”, quindi è giusto che gli abbassino la pensione. Del resto, il signor PincoPallino (che a sua volta è sottopagato e sfruttato dal suo datore di lavoro in un altro campo) cosa ne sa del jet-lag, delle radiazioni, dei turni notturni e di perdersi eventi familiari, Natali o capodanni perché di turno?
Ciao Selcalcheck

Premetto che concordo con te al 100%. Ci tengo peró ad aggiungere un piccolo approfondimento proprio perché essendo in un forum pubblico ed essendo letti da persone “a volte vicine” ma non del settore....meglio evitare che si inneschi quanto (prevedibilmente) ribadito da manland visual e che ho quotato.

I Colleghi che accedono oggi alla pensione ricadono nel sistema misto ossia si sono iscritti al fondo prima del Dicembre 1995. Da Gennaio 1996 parte quindi il sistema “contributivo” (“quanto hai versato e per quanto tempo”). Nel sistema contributivo puro, un Comandate ad oggi, matura da un minimo di 60€ ad un massimo di 80€ netti al mese di pensione per ogni anno di contribuzione. Esempio hai versato 20 anni = 2 X 6 = 12.....da un minimo di 1200€ netti al mese ad un massimo di 1600€ netti al mese.

Questo meccanismo crea il paradosso che, coloro i quali oggi ricadono nel sistema misto, più continuano a lavorare e più abbasseranno la loro pensione, aumentando la parte contributiva e diluendo nel tempo la minor somma versata.

il risultato è che chi accede alla pensione da oggi in poi (seppur con un residuo di misto)...PURTROPPO i 5.000€ non li raggiunge di sicuro. Bene sottolinearlo prima che riprendano piede “i privilegi dei Piloti”.

Sarebbe anche da sottolineare la differenza tra chi ha maturato una pensione di 5.000€/ mese con 40 anni di lavoro (e conseguente contribuzione quarantennale) e chi le ha maturate con 3 presenze in Parlamento in tutta la sua carriera.

Siccome purtroppo non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire.....sarebbe tempo perso........



Last edited by RaymundoNavarro; 19th May 2018 at 07:52.
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 18th May 2018, 12:52
  #4 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2010
Location: EUROPE
Age: 48
Posts: 402
Selcal scusa con tutto il rispetto per le idee altrui, secondo te dovrei continuare a lavorare come te, magari a condizioni economiche pure svantagiose per pagarti la pensione che ti verrà calcolata con un sistema più vantaggioso e molto diverso da quello che verrà applicato a me? spiegami perché è dove sarebbe l'iniquita.
Aggiungo che stiamo parlando di 5.000 euro netti e se li hai versati nessuno te li toccherà.
DEVILFISH is offline  
Reply With Quote
Old 18th May 2018, 13:31
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2008
Location: SS
Posts: 420
RaymundoNavarro devo dire che il tuo ragionamento "doesn't make a grinz" come si dice a Roma....
Cmq sia io non ho ancora visto il mio prospetto INPS quando andrò in pensione con 40anni di volo per le leggi attuali, ma vedendo Previvolo e un'altra assicurazione privata la situazione probabile personale sarà di 2100/2400 euro mese netti; inutile discutere di altro...

...bilocale fuori città con orto e mantenere il fisico più efficiente possibile...

Altro che le pensioni da 10k€ mese vecchio stile pilotOni Alitalia anni 80, quello è un ricordo di un passato ormai trapassato!!!
45ACP is online now  
Reply With Quote
Old 19th May 2018, 16:24
  #6 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: May 2013
Location: At FL350
Age: 62
Posts: 91
Gli ex parlamentari si apprestano a percorrere le vie della giustizia civile contro i presidenti di Camera e Senato, contro i Questori e tutti i membri degli uffici di Presidenza, rifacendosi patrimonialmente contro di loro se dovesse passare il taglio dei vitalizi. E' quanto emerso in una affollata Assemblea degli ex deputati ed ex senatori, durante la quale il presidente dell'Associazione degli ex parlamentari, Antonelli Falomi è stato netto contro il progetto: "questa non è giustizia, è vendetta". Nella relazione Falomi ha ribadito le ragioni del no al ricalcolo retroattivo con metodo contributivo dei vitalizi degli ex inquilini di Camera e Senato, ribadendo la disponibilità al contributo di solidarietà.

Un ricalcolo retroattivo, ha spiegato, è incostituzionale perché viola il principio di affidamento, tanto è vero che la retroattività è stata esclusa in tutte le riforme delle pensioni, ed anche in quella dei vitalizi dei parlamentari del 2012. In tal senso, ha spiegato Falomi, "abbiamo, innanzitutto, contestato l'idea che si possa giustificare una delibera degli Uffici di Presidenza per evitare il giudizio di illegittimità della Corte Costituzionale". "Una idea balzana" ha detto Falomi, che conferma la consapevolezza da parte di M5s che il ricalcolo è incostituzionale. "Se si fosse sinceramente convinti che il ricalcolo retroattivo sia una misura costituzionalmente corretta, non si capisce perché si ha così tanta paura del giudizio della Corte Costituzionale da tentare ogni strada per aggirarlo". Ma ecco la novità: "Comunque si mettano l'anima in pace. Grazie al supporto di illustri giuristi - ha spiegato - di Presidenti emeriti della Corte, di avvocati importanti, abbiamo individuato le strade e gli strumenti per arrivare più velocemente possibile lo stesso all'Alta Corte". "in più l'Associazione darà supporto logistico e organizzativo perché i ricorsi individuali abbiano forma collettiva". Insomma una class action, ma non solo davanti alla Consulta, bensì anche davanti al Giudice civile per una azione contro tutti i membri degli uffici di Presidenza dei due rami del Parlamento. "Si deve tener conto infine con il massimo scrupolo delle ricadute finanziarie delle inevitabili richieste di danni da parte di quanti, in base alle regole vigenti in passato, hanno rinunciato alla propria carriera professionale per mettersi al servizio del Paese o di quanti hanno assunto obbligazioni finanziarie alle quali non potrebbero più fare fronte. E chi sarebbe personalmente responsabile dei danni di decisioni illegittime? A questo proposito noi abbiamo sollevato il problema della responsabilità patrimoniale personale di quanti concorrono a decisioni che in sede giurisdizionale siano ritenute illegittime". E per le azioni civile, ha ricordato Falomi, non ci si puo' avvalere della immunità parlamentare.
selcalcheck is offline  
Reply With Quote
Old 19th May 2018, 17:48
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: Italy
Posts: 208
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post


Nel sistema contributivo puro, un Comandate ad oggi, matura da un minimo di 60€ ad un massimo di 80€ netti al mese di pensione per ogni anno di contribuzione. Esempio hai versato 20 anni = 2 X 6 = 12.....da un minimo di 1200€ netti al mese ad un massimo di 1600€ netti al mese.

Scusa Ray, posso chiederti la fonte di questi dati? Mi stai dicendo che versando quasi 30.000€ all’anno (tra lavoratore ed azienda) l’inps fondo volo mi restituirà 1.200/1.600€ netti!? 30.000 all’anno sono 2.500€ lordi al mese versati ora.....dati all’inps per 20/30 anni, come possono ritornare con quella cifra, scusa ma non mi è chiaro il meccanismo.
Calcolatori online (senz’altro non ufficiali ne attendibili per quanto riguarda naviganti) forniscono tutt’altre cifre....
Buzz Fuzz is offline  
Reply With Quote
Old 19th May 2018, 18:10
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
Originally Posted by Buzz Fuzz View Post


Scusa Ray, posso chiederti la fonte di questi dati? Mi stai dicendo che versando quasi 30.000€ all’anno (tra lavoratore ed azienda) l’inps fondo volo mi restituirà 1.200/1.600€ netti!? 30.000 all’anno sono 2.500€ lordi al mese versati ora.....dati all’inps per 20/30 anni, come possono ritornare con quella cifra, scusa ma non mi è chiaro il meccanismo.
Calcolatori online (senz’altro non ufficiali ne attendibili per quanto riguarda naviganti) forniscono tutt’altre cifre....
Caro Buzz Fuzz,
la fonte è il consulente del Fondo Volo con il quale (alcuni di noi che hanno conseguito la "patente di educatore previdenziale" presso il MEFOP) abbiamo fatto una giornata di approfondimento mirato (una vera e propria consulenza che ci siamo "pagati").

Se vuoi in privato (su WAP visto che siamo in contatto telefonico io e te)….ti mando email e telefono, nel caso in cui volessi fare controlli e conti sulla tua situazione specifica.

(PS...mi conosci un pochino sai non scrivo mai cose se non ne sono più che certo…)
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 19th May 2018, 19:21
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: Italy
Posts: 208
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post
Caro Buzz Fuzz,
la fonte è il consulente del Fondo Volo con il quale (alcuni di noi che hanno conseguito la "patente di educatore previdenziale" presso il MEFOP) abbiamo fatto una giornata di approfondimento mirato (una vera e propria consulenza che ci siamo "pagati").

Se vuoi in privato (su WAP visto che siamo in contatto telefonico io e te)….ti mando email e telefono, nel caso in cui volessi fare controlli e conti sulla tua situazione specifica.

(PS...mi conosci un pochino sai non scrivo mai cose se non ne sono più che certo…)
proprio per quello ho chiesto. grazie, ci sentiamo a breve allora.
Buzz Fuzz is offline  
Reply With Quote
Old 19th May 2018, 22:53
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2006
Location: Required field missing
Posts: 445
Vogliamo parlare anche di quei piloti lowcost europei che avranno pensioni parziali minime maturate in 3 o più stati e che dovranno andare ogni mese a ritirarle in loco? Ah aspetta, quella in Uk mi sa che se la ritireranno loro. Meno una
TheWrightBrother&Son is online now  
Reply With Quote
Old 20th May 2018, 08:12
  #11 (permalink)  
 
Join Date: May 2018
Location: Italy
Posts: 1
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post
Caro Buzz Fuzz,
la fonte è il consulente del Fondo Volo con il quale (alcuni di noi che hanno conseguito la "patente di educatore previdenziale" presso il MEFOP) abbiamo fatto una giornata di approfondimento mirato (una vera e propria consulenza che ci siamo "pagati").

Se vuoi in privato (su WAP visto che siamo in contatto telefonico io e te)….ti mando email e telefono, nel caso in cui volessi fare controlli e conti sulla tua situazione specifica.

(PS...mi conosci un pochino sai non scrivo mai cose se non ne sono più che certo…)

Buongiorno Dottore!

... A me interesserebbe il contatto di questo consulente... Ma siccome mi sono appena ri-registrato (brutta cosa la vecchiaia...), non posso mandarti un messaggio privato.
Puoi contattarmi tu per favore? Buona domenica a tutti!
Perseidi is offline  
Reply With Quote
Old 20th May 2018, 09:09
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
se maturati all'interno dell'UE conviene fare il "ricongiungimento" in uno dei Paesi fino al raggiungimento del periodo minimo di contribuzione.
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 20th May 2018, 15:56
  #13 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 963
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post
se maturati all'interno dell'UE conviene fare il "ricongiungimento" in uno dei Paesi fino al raggiungimento del periodo minimo di contribuzione.
ray, credo che il punto evidenziato da TWBS sia che, per chi ha lavorato o lavora in UK, il ricongiungimento non sarà possibile per via della brexit, e che quindi al solito bisognerà cercare una soluzione che, con ogni probabilità, sarà tutt’altro che comoda e senz’altro non vantaggiosa.

EI-PAUL is offline  
Reply With Quote
Old 20th May 2018, 16:07
  #14 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
Sicuramente Paul,
é comunque possibile anche il ricongiungimento extra europeo... occorre peró farsi fare i conti se conviene... ..
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 21st May 2018, 08:15
  #15 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2006
Location: Required field missing
Posts: 445
Grazie Raymundo e Ei-Paul, fino a ieri credevo che con 'ricongiungimento pensionistico' si intendesse una pratica simile al correre verso l'inizio dell'arcobaleno per cercare di raggiungerlo. Dovrò informarmi
TheWrightBrother&Son is online now  
Reply With Quote
Old 21st May 2018, 14:40
  #16 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: mmm
Age: 68
Posts: 805
Originally Posted by TheWrightBrother&Son View Post
Grazie Raymundo e Ei-Paul, fino a ieri credevo che con 'ricongiungimento pensionistico' si intendesse una pratica simile al correre verso l'inizio dell'arcobaleno per cercare di raggiungerlo. Dovrò informarmi
Idem, grazie anche da parte mia. Non so te comunque, ma io di leprechaun ne vedo spesso
sonicbum is offline  
Reply With Quote
Old 21st May 2018, 16:26
  #17 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
scusate ho letto ora.. . stasera se non torno tardi mando PM.. massimo domani..
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 21st May 2018, 17:12
  #18 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
@Perseidi....
ho inviato, fammi sapere se arriva…..

(non hai PM solo email..)
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 21st May 2018, 17:15
  #19 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 67
Posts: 1,215
Originally Posted by TheWrightBrother&Son View Post
Grazie Raymundo e Ei-Paul, fino a ieri credevo che con 'ricongiungimento pensionistico' si intendesse una pratica simile al correre verso l'inizio dell'arcobaleno per cercare di raggiungerlo. Dovrò informarmi
Non mi vorrei sbagliare ma credo…(credo)…..che raggiungere l'inizio dell'arcobaleno sia leggermente (ma di poco) più semplice…….
RaymundoNavarro is online now  
Reply With Quote
Old 22nd May 2018, 07:31
  #20 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: Italy
Posts: 350
Originally Posted by RaymundoNavarro View Post


Ciao Selcalcheck

Premetto che concordo con te al 100%. Ci tengo peró ad aggiungere un piccolo approfondimento proprio perché essendo in un forum pubblico ed essendo letti da persone “a volte vicine” ma non del settore....meglio evitare che si inneschi quanto (prevedibilmente) ribadito da manland visual e che ho quotato.

I Colleghi che accedono oggi alla pensione ricadono nel sistema misto ossia si sono iscritti al fondo prima del Dicembre 1995. Da Gennaio 1996 parte quindi il sistema “contributivo” (“quanto hai versato e per quanto tempo”). Nel sistema contributivo puro, un Comandate ad oggi, matura da un minimo di 60€ ad un massimo di 80€ netti al mese di pensione per ogni anno di contribuzione. Esempio hai versato 20 anni = 2 X 6 = 12.....da un minimo di 1200€ netti al mese ad un massimo di 1600€ netti al mese.

Questo meccanismo crea il paradosso che, coloro i quali oggi ricadono nel sistema misto, più continuano a lavorare e più abbasseranno la loro pensione, aumentando la parte contributiva e diluendo nel tempo la minor somma versata.

il risultato è che chi accede alla pensione da oggi in poi (seppur con un residuo di misto)...PURTROPPO i 5.000€ non li raggiunge di sicuro. Bene sottolinearlo prima che riprendano piede “i privilegi dei Piloti”.

Sarebbe anche da sottolineare la differenza tra chi ha maturato una pensione di 5.000€/ mese con 40 anni di lavoro (e conseguente contribuzione quarantennale) e chi le ha maturate con 3 presenze in Parlamento in tutta la sua carriera.

Siccome purtroppo non vi è peggior sordo di chi non vuol sentire.....sarebbe tempo perso........


non capisco il metodo di calcolo usato.
parlando di metodo contributivo puro :
Facendo i conti in maniera approssimativa, non considerando la rivalutazione del montante contributivo, ma nemmeno la svalutazione dovuta a una potenziale inflazione, mi viene questo esempio,ben più alto dei 1200€
Esempio: versamenti ( montante contributivo ) 33.000€ per 30 anni = 990.000€
moltiplicato per 5,326% = 52.727€ Al lordo dell’irpef annui = 4.055€ lordi mensili più la tredicesima. Circa 3200€ netti mensili.
https://www.pensionioggi.it/dizionario/fondo-volo
Pensione, il sistema di calcolo contributivo
One thousand is offline  
Reply With Quote

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us Archive Advertising Cookie Policy Privacy Statement Terms of Service