Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Presentazione libro "Handling the Circling"

Presentazione libro "Handling the Circling"

Old 23rd Jun 2016, 08:04
  #161 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2015
Location: Back in the green
Posts: 791
https://youtu.be/OJWnyOBQHKI

Meditate gente meditate
Ps come ha Detto Doves:ma se anche a Kathmandu c'e una RNAV ma possibile che ancora andiamo a fare dei circling?
Persino in Pakistan ci sono, e poi ci lamentiamo
Ramones is online now  
Old 17th Feb 2018, 16:45
  #162 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 100
Posts: 1,493
icemanair puoi proseguire qui la discussione sul circling, sono sicuro che a differenza di altri lidi troverai maggiori soddisfazioni.
sonicbum is offline  
Old 18th Feb 2018, 11:33
  #163 (permalink)  
 
Join Date: May 2009
Location: United Kingdom
Age: 51
Posts: 185
Buongiorno a tutti.

Approfitto di questa discussione per ringraziare quegli equipaggi (AZ, IG e 8I) che in tutti questi anni mi hanno deliziato (e continuano a farlo) con il circling sulla 28 di LICA.
L'ultimo il 4 febbraio scorso (A319 AZ), con la vista del 737 FR in attesa di decollo in testata pista 28 che inizia la sua corsa mentre noi eravamo sottovento.
In particolare per il volo 8I (preso una volta sola da LIPE) il Comandante del volo si premunì di informarci che avremmo fatto un avvicinameno "un po' militaresco".
La mia compagna mi chiese cosa voleva dire e le risposi:"Adesso capirai perché ho insistito al check-in per avere i posti a sinistra, goditi lo spettacolo!"

Buon vento a tutti
Ulxima

Last edited by ulxima; 18th Feb 2018 at 11:34. Reason: Corretto "Comanante" in "Comandante"
ulxima is offline  
Old 16th Jun 2018, 15:34
  #164 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2007
Location: BLQ
Posts: 1,216
Abbiate pazienza se riporto in auge questo vecchio thread, ma dopo aver sentito e letto alcuni commenti trovo che riportare qualche considerazione sia utile e magari può stimolare una discussione dalla quale potremmo imparare qualcosa in più tutti quanti.

In primis, parto dal concetto che confrontare una procedura strumentale pubblicata in AIP, specialmente una NPA, con una cartina LIDO o Jeppesen è un pò come mescolare capre e cavoli.

Dal punto di vista commerciale, nessuna Compagnia TPP vola usando cartine AIP. Ciò perché quest’ultime non hanno mai avuto una valenza operativa, quanto piuttosto quella di ottemperare all’obbligo dello Stato di promulgare la obstacle clerance altitute (OCA) in accordo all’annesso 15 e 4 ICAO, all’ICAO Doc. 8697 ed all’ICAO Doc. 8168 parte I&II.

La OCA stabilisce il limite sotto il quale non si scende. Per calcolarlo c’è bisogno di un “datum point” che deve essere stabilito per ogni procedura.
Se parliamo di un ILS il discorso è abbastanza semplice, visto che so perfettamente dove la guida verticale della procedura mi porterà. Nel caso di un circling forse lo è addirittura di più visto che devo solo conoscere se opero in ambito ICAO o TERPs per stabilire la minima ed il metodo con cui vengono stabilite le aree di protezione.
Nel caso di una NPA, che sia una VOR, NDB o quant’altro, dove altro posso stabilire il mio datum point se non sulla radio-assistenza che serve la procedura? I motivi mi sembrano lapalissiani, se non altro - ad esempio - per evitare di dover sospendere la procedura e ricalcolare la OCA qualora si dovessero fare lavori sulla pista e spostarne la testata.

É legale? si, anzi, è alla base della legalità. É pratico? non proprio, perché bisogna fare in alcuni casi (non tutti) alcuni passaggi aritmetici in più. Ma non è la praticità l’obiettivo di queste cartine; l’obiettivo è quello di stabilire una minima sotto la quale non si possa andare, pena infrangere le separazioni minime con gli ostacoli o con il terreno. Alla praticità invece ci pensano le Compagnie commerciali come LIDO, Jeppessen, etc le quali, vendendo i loro prodotti, prendono le cartine pubblicate in AIP con le relative OCA e rielaborano rendendole più “pratiche” ai fini dell’utilizzo operativo ed assicurandosi che in alcun modo le minime MDA/DA(H) sforino quelle stabilite dall’Autorità col calcolo della OCA.

Va da se che i gradienti, gli angoli e le traiettorie non cambiano rispetto a quelli promulgati dall’Autorità dello stato, semplicemente in alcuni casi può cambiare la loro proiezione sul piano orizzontale per renderli più “volabili” senza troppi passaggi aritmetici. Ed è anche il motivo per cui nessun operatore commerciale vola con cartine AIP, ma tutti si rivolgono ai maggiori editori commerciali, spesso anche con contratti di “costumizzazione”.

Riguardo poi all’uso del cronometro ed al concetto di MDA; premesso che a bordo il cronometro esiste ed ognuno lo usa come meglio crede e ben venga il suo utilizzo per aumentare la propria situational awarness, è però un dato di fatto che sarebbe un errore considerarlo uno strumento “primario” alla luce del fatto che ormai un pò ovunque si sta implementando il concetto di DA nelle NPA, e che quindi il concetto di dive and drive verrà pressoché superato un pò ovunque (ICAO Doc 8168 dall’ emend. 3 in poi integralmente recepito nella EASA OPS 1.430 tramite CR 589/2008):

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32008R0859&from=EN.

Che piaccia o no, razzolare in volo orizzontale fino al MAP alla minima alla Vapp e completamente configurati e magari in condizioni di visibilità marginali è più pericoloso che volare un circling, qualsiasi sia la minima.

Last edited by EI-PAUL; 16th Jun 2018 at 21:05.
EI-PAUL is offline  
Old 17th Jun 2018, 20:00
  #165 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2012
Location: FW
Age: 30
Posts: 414
Penso di non aver mai letto una discussione più bella, affascinante ed edificante di questa!!!
per rispondere al Cpt. Giannipilota, si, se ho 2400m di visibilità riportata(prevalente) e la cartina riporta 2400, inizio l'avvicinamento!
Nella mia compagnia si fanno circling tutti i giorni, diciamo che dalla base in poi ci vuole un pò di estro e fantasia, l'estate scorsa ho fatto L'ILS 01 circling 19 a Perugia, dove si rompe a sinistra(quindi FO). Io sto seduto dall'altra parte e devo dire che non è stata proprio una sensazione bellissima fare quell'avvicinamento.
Si dice che presto codificheranno i circling negli FMC....ma non dovrebbe essere una manovra a vista sotto regole IFR???

Complimenti a tutti!
fulminn is offline  
Old 17th Jun 2018, 20:32
  #166 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2006
Location: Required field missing
Posts: 530
Si dice che presto codificheranno i circling negli FMC....ma non dovrebbe essere una manovra a vista sotto regole IFR???
Le RNAV visual sono la stessa solfa, dal punto di vista burocratico devi rimanere comunque con i riferimenti sempre in vista. E con le RNAV RF tra pochi anni tutto questo sarà solo un vago ricordo, come se ora parlassimo di sestanti. Sigh...
TheWrightBrother&Son is offline  

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off


Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information

Copyright © 2018 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.