PPRuNe Forums

Go Back   PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Forgotten your Username/Password?


Reply
 
Thread Tools
Old 10th Mar 2012, 09:02   #121 (permalink)
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 353
a questo punto pretendo (appoggiando la richiesta di I-FORD) che Jetaim e Papazulu prendano il loro giorno di riposo/ferie per andarsene dai Carabinieri a denunciare le persone di cui stanno parlando.

Altrimenti è favoreggiamento di un reato chiamato come Truffa ai danni dello Stato. Dall'altra parte se ciò non è vero siamo nel campo della Calunnia, anche questa perseguibile penalmente.

Fateci sapere cosa vi dicono al Comando dei Carabinieri a Voi più vicino. Attendiamo fiduciosi una sollecita risposta.
Pennellino is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 09:36   #122 (permalink)
silvercare
Guest
 
Posts: n/a
Ahi, la cosa si fa seria
  Reply
Old 10th Mar 2012, 10:10   #123 (permalink)
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,193
Alla fine il problema è sempre lo stesso.
Colleghi che si autopromuovono (non si sa bene in base a quali parametri) come "intellettualmente superiori" perchè se ne sono andati all'estero e giocano a pontificare sui forum si comportano PEGGIO dei loro connazionali stanziali, nel momento in cui dichiarano di ESSERE A CONOSCENZA di illegalità e di coloro che le mettono in atto e NON segnalano i fatti alla Autorità preposte.
Cari colleghi, smettetela di tingervi i capelli di biondo e di mettervi le lenti a contatto azzurre... tanto sarete sempre riconoscibili dai vostri comportamenti.
Henry VIII is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 10:21   #124 (permalink)
AFD
 
Join Date: Jul 2008
Location: internet
Posts: 568
di colleghi alitalia cassaintegrati e lavoratori,non ora magari,ma poco tempo fa ne conosco almeno 4-5 e non sono andato a denunciarli per l'amicizia che mi lega a loro,ma ho sempre detto a costoro di stare bene in campana
lo so e' sbagliato ma la spia non l'ho mai fatta
AFD is online now   Reply
Old 10th Mar 2012, 10:48   #125 (permalink)
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 353
Thumbs down

se denunciare chi commette un reato grave è fare la spia, non mi sorprende che il senso o la percezione di Stato Sociale, in questa Nazione, sia mal interpretato ed anche deleterio.

Altrove,sulla rete,si fa una vera e propria caccia,sottomissione e pubblico ludibrio del navigante. Non vorrei dovermi trovare a concordare con quel tipo di gentaglia su alcuni aspetti.
Pennellino is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 11:01   #126 (permalink)
AFD
 
Join Date: Jul 2008
Location: internet
Posts: 568
hai ragione ma chi e' che denuncia gli amici?? non siamo ipocriti.....
AFD is online now   Reply
Old 10th Mar 2012, 11:17   #127 (permalink)
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 353
fortunatamente non ho amici che io sappia essere dei disonesti. Però qui si sta dicendo che ci sono persone che per certo stanno violando la legge, anche a danno mio (ed un tempo tuo) e degli altri milioni di lavoratori che magari prendono poche centinaia di € di CIG (senza la S) per due anni (66% circa). Potranno essere, legittimamente, un po' incazzati?

Adesso, o si è voluta fare la sparata e non si sa per certo che qualcuno sta violando la legge (ed è comunque una calunnia) oppure si sa per certo qualcosa che se imputabile a più individui, amici o meno, ha una portata devastante per prima cosa all'istituto della CIGS ai naviganti, come secondo aspetto ai naviganti stessi e come terzo aspetto non dobbiamo dimenticare che questo forum pubblico lo leggono tutti, anche persone in cerca del sensazionalismo giornalistico, che fa cattiva pubblicità ad una categoria già per sua natura affatto vista bene dalla massa (ciò è sbagliato, ma viviamo in un paese di "rosiconi" quindi niente di nuovo sotto la luce del sole).

Un conto che un fatto del genere venga raccontato al bar di Linate durante il transito mentre si mangia il cornetto e ci si fa preparare l'insalata. Un conto è scriverlo e farsene addirittura un vanto di sapere certe cose (non tu).

Chiudo qui l'ot
Pennellino is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 11:46   #128 (permalink)
AFD
 
Join Date: Jul 2008
Location: internet
Posts: 568
Quote:
Altrove,sulla rete,si fa una vera e propria caccia,sottomissione e pubblico ludibrio del navigante. Non vorrei dovermi trovare a concordare con quel tipo di gentaglia su alcuni aspetti.
capisco cosa vuoi dire....sfortunatamente su alcuni aspetti,non su tutto,hanno ragione da vendere
leggi in pvt
AFD is online now   Reply
Old 10th Mar 2012, 13:53   #129 (permalink)
 
Join Date: Aug 2004
Location: bespin, the cloud city
Posts: 1,021
Quote:
a questo punto pretendo (appoggiando la richiesta di I-FORD) che Jetaim e Papazulu prendano il loro giorno di riposo/ferie per andarsene dai Carabinieri a denunciare le persone di cui stanno parlando.
Carissimo collega, quando avevo 20 anni, tornando da una serata fuori con gli amici ci imbattemmo in una Lancia Thema che se la svignava di gran carriera dal parcheggio di una pellicceria la cui vetrina era sfondata. Visto che eravamo vicini ci segnammo la targa e alla prima indicazione CARABINIERI verbalizzammo tutti e 5 (cinque) quanto avevamo testimoniato. I militari di turno apparvero alquanto "scocciati" dell' interruzione del loro tran-tran notturno, ma questo conta poco. Nessuno ci fece sapere piu nulla dell'episodio se non la cronaca locale...

Questo per dirti che ho ZERO problemi a esporre fatti di cui sono a conoscenza, altrimenti resto in silenzio e osservo. Quanto riportato qui sopra e' lo "sfogo" di un mio collega e amico e fu LUI a testimoniare quanto detto. Il mio consiglio, ieri come oggi, fu' quello di denunciare tale "collega" ma se poi LUI lo abbia fatto o meno non mi e' dato di sapere.

Quindi cari FORD, H8 e compagnia briscola se x voi vale la regola delle 3 scimmiette e vi comportate come la quarta in piena pace di coscienza, ben per voi. Probabilmente siete in buona compagnia di tanti connazionali che di questi tempi si sentono perseguitati dalla GdF e che storicamente si sentono dei furbi, cosa di per se' non troppo grave giacche' prima o poi lo siamo stati tutti...

Se invece, genuinamente, non avete niente da dire beh allora non vedo la necessita' di alzare le barricate contro chi (magari non direttamente) ha saputo qualcosa ma non ha tutti gli elementi x sporgere serenamente denuncia. In base allo stesso principio vi chiedo: siete ASSOLUTAMENTE CERTI che non vi siano dei FURBI che praticano quanto esposto da Jetaim?

Over & out

PZ
papazulu is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 14:07   #130 (permalink)
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 43
Posts: 954
Veramente qui il discorso era un altro: Jetaim che si permette di ammollare epiteti su realtà che neppure conosce. Poi se si vuole parlare di presunte frodi fiscali, andetene a parlare sul forum della Guardia di Finanza!
'ngulo_frà is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 15:07   #131 (permalink)
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 353
certo I-FORD, ma a parte andare fuori topic, qui stiamo raccontando che Gesù Cristo è morto di freddo. Stiamo assistendo ad affermazioni di lavoro durante periodo di CIGS fuori dallo Stato Italiano senza comunicare alcunché all'INPS e prendendo ben oltre ciò che offrono gli ammortizzatori sociali. Altro che integrazioni.

Almeno il non prendersi in giro,su andiamo.
Pennellino is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 15:15   #132 (permalink)
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 353
Detto ciò direi di cambiare Thread per discutere di ciò. La grave criticità dei licenziamenti, per soggettivi motivi tecnici, resta. Torniamo in topic.
Pennellino is offline   Reply
Old 10th Mar 2012, 18:01   #133 (permalink)
 
Join Date: May 2011
Location: planetearth
Posts: 10
Effettivamente il drifting fuori tema è stato quasi istintivo. Per quanto questo sia un argomento caldo, è meglio tornare al topic. Infervorarsi per il fatto che i colleghi in CIGS "arrotondano" può essere riduttivo rispetto ai problemi reali di rinnovo licenze e di rimanere nell'ambiente che questi hanno. Considerando poi che l'INPS non da nemmeno chiari dettami su come risolvere certi problemi, specifici dei PNT. Non sempre si può entrare e uscire dalla CIGS, integrazioni salariali, mantenimento diritto di rientro nella propria azienda. A volte anche questi aspetti spingono a non alterare lo status di CIGS. Se l'autorità non da risposta e si limita solo a sanzionare se colti sul fatto non aiuta. Mettiamoci pure nei panni degli altri e non solo essere giustizialisti.
Aliron is offline   Reply
Old 11th Mar 2012, 07:35   #134 (permalink)
 
Join Date: Jan 2007
Location: Per ora a roma...
Posts: 130
È solo una questione di tipologia di furfanti.
Se volete parlare di ladri aprite un 3d apposito, qua parliamo di killer!:
giovino giovinazzo is offline   Reply
Old 13th Mar 2012, 23:07   #135 (permalink)

 
Join Date: Apr 2010
Location: hearth
Posts: 125
Starebbe alle autorità veriificare le leicità di certe situazioni e alla coscienza dei singoli che dovrebbero vergognarsi come cani. E qui concludo.

Last edited by Jetaim; 17th Mar 2012 at 15:47.
Jetaim is offline   Reply
Old 14th Mar 2012, 09:33   #136 (permalink)
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 43
Posts: 954
Bene! Adesso possiamo pure rientrare "on topic"!!!
'ngulo_frà is offline   Reply
Old 17th Mar 2012, 15:59   #137 (permalink)

 
Join Date: Apr 2010
Location: hearth
Posts: 125
qualcuno comunque lo hanno già pizzicato..

VERONA
Cassa integrazione da 7.000 euro,
facevano i piloti in Medio oriente
Truffa ai danni dell'Inps. Tre professionisti denunciati: continuavano a prendere le indennità mensili della cassa integrazione nonostante avessero trovato lavoro in una compagnia straniera


Piloti cassintegrati lavoravano per l'estero: stipendi e indennità d'oro (archivio)

VERONA - Tra cassa integrazione e indennità continuavano a percepire circa 7.000 euro al mese, risultando di fatto disoccupati in Italia, mentre svolgevano la loro attività di piloti assunti da compagnie aeree mediorientali, con stipendi presunti fino a 9.000 euro. La Guardia di Finanza di Verona ha smascherato una truffa ai danni dell'Inps perpetrata da tre piloti di aereo che nonostante beneficiassero della Cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs), dell'indennità di mobilità e del trattamento previdenziale dello speciale Fondo Trasporto Aereo, arrivando a percepire una retribuzione in media pari all'80 per cento di quella originaria, invece di essere a casa senza lavoro, erano riusciti a farsi assumere come piloti di linea in compagnie aeree aventi sede in Paesi del Medio Oriente.

Per continuare a percepire la Cassa Integrazione, si erano ben guardati dal comunicare la nuova occupazione all'Ente Previdenziale. Fra questi c'era chi in un anno è riuscito a percepire indebitamente un importo netto pari ad 84 mila euro in quanto rientrante nel piano di mobilità adottato da una compagnia aerea con sede in Italia e 108 mila euro da una compagnia aerea sita in Medio Oriente presso la quale si era fatto assumere come comandante di Airbus. Le tre persone sono state segnalate dalle Fiamme gialle veronesi alla procura della Repubblica per i reati di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e per il reato di truffa aggravata. L'attività investigativa sviluppata dai finanzieri della sezione Spesa pubblica di Verona, si è incentrata soprattutto su un'analisi delle informazioni riguardanti i piloti di aerei percettori di ammortizzatori sociali, sulla base delle richieste inoltrate a varie sedi provinciali Inps, per lo più nel Nord Italia. Questi dati sono stati incrociati con le informazioni attinte dalle banche dati di rilievo internazionale in uso alla Guardia di Finanza. Questo ha permesso di portare alla luce la posizione dei tre piloti che, confidando nell'impossibilità di essere scoperti, prestavano la propria opera in paesi stranieri.(Ansa)
Jetaim is offline   Reply
Old 17th Mar 2012, 16:27   #138 (permalink)
Moderator
 
Join Date: Apr 2004
Location: Pprune
Posts: 617
Propongo di rientrare in argomento, nulla vieta di aprire un thread apposito su questioni inerenti all'articolo postato. Grazie
I-2021 is offline   Reply
Old 17th Mar 2012, 21:16   #139 (permalink)
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 43
Posts: 954
Grazie I-2021, PS chissà se un giorno rivoleremo mai insieme.....con un aereo con il radar meteo "finto"......a vedere un "CB da vicino......" con allieva in jump seat...... Ricordi?!....... Spero non sarà mai più possibile perchè nel frattempo sarai diventato anche tu Comandante !!!


Per tornare in tema, avendo volato con un Collega "ex piccione" con la lista di anianità alla mano.....sono emersi i seguenti numeri:
Licenziati 8 (di cui 1 in Smart) più 2 artualmente in attesa di ricevere la lettera di licenziamento, 46 fermati al SIM in questo periodo di integrazione + 10 di cui non abbiamo conferma dai diretti interessati!!!!

Qualcosa che non va c'è, cosa sia non lo so! Di certo questa non è una "normale situazione"!!!!!!!!!
'ngulo_frà is offline   Reply
Old 20th Mar 2012, 19:43   #140 (permalink)
 
Join Date: Nov 2004
Location: italy
Posts: 176
meglio tardi che mai !!!!!!! vedo che un sindacato si è svegliato





Da: piloti <piloti@filtcgil.it>
Oggetto: PILOTI NEWS -20 MARZO 2012- ALITALIA CAI LICENZIAMENTI GESTIONALI E CCNL T.A.
A:

PILOTI NEWS
( 20 Marzo 2012 )



ALITALIA CAI LICENZIAMENTI "GESTIONALI"

e

C.C.N.L. T.A.







Giungono ancora una volta a questa Organizzazione Sindacale preoccupanti notizie di episodi di licenziamento di colleghi, in Alitalia CAI, per :



1. Ck al simulatore negativo

2. Comporto per malattia



Per quanto riguarda il primo punto desideriamo far presente quanto segue:

· Il licenziamento per aver fallito il CK al simulatore NON è PREVISTO DAL NOSTRO CONTRATTO.

· Il contratto CAI non prevede in nessun punto sia della parte Piloti che di quella Comandanti questa clausola

· Per quanto riguarda la problematica “ CONTRATTO DIRIGENTI ” questa O.S. si è già espressa in merito con una lunga informativa a questo dedicata .

I punti fondamentali sono :

1. Un conto è vedersi applicato il Contratto da Dirigente, oltretutto poi solo per determinate specifiche e non nel suo complesso, un altro è averne realmente le funzioni assegnate

2. L’argomento in termini giurisprudenziali è stato fortunatamente già affrontato riconoscendo al datore di lavoro, il potere di riconoscere con discrezionalità la qualifica di dirigente, con ciò accogliendo nell'area dirigenziale nuove tipologie sociali e/o assegnando trattamenti di tipo personale o individuale a lavoratori pur collocati in posizioni di responsabilità, prive però delle caratteristiche tipiche del modello dirigenziale. (c.d. “ CLAUSOLA DI RICONOSCIMENTO FORMALE ”)

3. Naturalmente, il punto nodale era rappresentato dal licenziamento, di fronte al quale, a causa dell'inquadramento particolare, il dirigente fruiva di una tutela affievolita, non ritenendosi ad esso applicabile la legge “sulla giusta causa ed il giustificato motivo ” (L. 604/66)

4. L'astratta e preventiva attribuzione della qualifica di dirigente...non vale (da sola) a conferire alla qualifica la rilevanza giuridica che le è propria (« nozione oggettiva o sostanziale della categoria »);

5. La Cassazione, nella sentenza del 21 marzo 1980, n. 1922 riprendendo un principio in precedenza affermato, e cioè che « l'astratta e preventiva attribuzione della qualifica di dirigente, senza la specifica indicazione delle funzioni demandate, non è di per sè vincolativa e non vale a conferire alla qualifica la rilevanza giuridica che le è propria, se le mansioni di fatto esercitate manchino dei requisiti che oggettivamente caratterizzano la detta qualifica »

6. Nel contratto ALITALIA-CAI per quello che concerne la sezione Comandanti Dirigenti non vi è assolutamente traccia dell'applicazione del contratto nazionale dirigenti né dal punto di vista economico, né tanto meno dal punto di vista normativo, quindi l'attribuzione della qualifica di dirigente appare esclusivamente come una mera attribuzione formale priva di qualsiasi fondamento che si sostanzi nella realtà oggettiva dei fatti. Ne consegue che qualsiasi iniziativa aziendale concernente provvedimenti disciplinari, che vadano dalla sospensione fino all'ipotesi del licenziamento, a carico di un comandante “dirigente”, sarebbe un atto totalmente illegittimo.


· Nessuna Compagnia se non in applicazione di puntuali previsioni contrattuali ha mai pensato di licenziare propri piloti in casi analoghi

· Il fiore all’occhiello delle Compagnie degne di questo nome si chiamano SICUREZZA e quindi ADDESTRAMENTO

· KLM azienda di un gruppo al quale ambiamo di far parte ha come motto : “ Se pensi che la sicurezza costi prova l’incidente ”

· Il licenziamento per questi casi NON fa parte della storia ultra sessantennale di Alitalia NON E' QUINDI PRASSI CONSOLIDATA

· Cosa direbbero Piloti e Organizzazioni Sindacali del Gruppo AF-KLM se messi a conoscenza di questo nuovo ed inedito modo di operare di CAI ?

· Il Ck al Simulatore viene effettuato su delega di ENAC con il fine del rinnovo licenza.

· Tutti sappiamo alla perfezione che le manovre richieste da ENAC perchè il Ck sia valido al fine del rinnovo licenza hanno difficoltà ben inferiori a quello che normalmente ci viene proposto.

· Non discutiamo la validità del fatto che certe manovre vengano proposte al Ck al simulatore se questo viene fatto per sfruttare al meglio queste occasioni a SOLO FINE ADDESTRATIVO

· Si può comprendere un fine addestrativo quando vengono proposti scenari che non hanno nessun riscontro nella realtà ? O ci si sente minacciati ?

· Il sentirsi MINACCIATI pone nelle migliori condizioni per affrontare il Ck ?

Il Controllore deve limitarsi ad effettuare e valutare il Ck secondo gli standard previsti da ENAC perchè opera su sua delega.

· Il “ DI PIU” non deve e non puo essere oggetto di valutazione ne tantomeno puo diventare MOTIVO DI LICENZIAMENTO

· Se come previsto i Ck venissero effettuati da ENAC cosa direbbe questa a fronte di un fenomeno diventato cosi rilevante ? Prenderebbe solo atto delle singole cadute o farebbe dei rilievi alla struttura addestrativa Aziendale ?

· Improvvisamente i Piloti Alitalia sono diventati cosi poco professionali , o c’è un problema ? Il problema poi , appartiene solo ad un settore ?



PER QUANTO RIGUARDA I PROBLEMI DI ADDESTRAMENTO QUESTA ORGANIZZAZIONE SINDACALE LI HA PIU VOLTE SEGNALATI ALL’AZIENDA FACENDOLI DIVENTARE ANCHE MOTIVO DI FASI DI PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO E SONO :



· Un integrazione fra le due più importanti Aziende di trasporto aereo del Paese con standard profondamente diversi basata sulla sola attenzione ai costi.

· Un solo rapido OCC che ha costretto una sola parte della popolazione ad adeguarsi rapidamente a Standard profondamente diversi da quelli con i quali era abituata ad operare

· Mancata integrazione delle strutture addestrative delle compagnie originarie (LT-SFI-TRI-TRE) .



Mentre il processo di integrazione era in corso l’Azienda decideva di cambiare tutta la sua manualistica. Quella tecnica scegliendo di passare dai manuali Alitalia a quelli delle ditte Costruttrici, quella di rotta passando a quella LH , i piani di volo, le Fuel Policy ed il General Basic TOTALMENTE nel contenuto e nella lingua (oggi in inglese) Costringendo chi stava ancora facendo sforzi per assimilare il cambiamento ad effettuarne altri cercando di evitare di fare confusione fra vecchia azienda nuova e nuovo della nuova

L’INTEGRAZIONE FRA DUE AZIENDE DI QUESTA IMPORTANZA NON SI FA CON UNA SPILLA DI PLASTICA

COME SONO STATI GESTITI TUTTI QUESTI CAMBIAMENTI EPOCALI AVVENUTI NELL’ARCO DI POCHISSIMO TEMPO ?

· Copiosi invii di Formazione a Distanza. Inoltri di migliaia di pagine in formato elettronico senza curarsi del fatto che non basta leggere ma si deve assimilare e che con quella mole di invii non si aveva neanche il tempo semplicemente per leggere.

· Sempre piu ridotti RT . Nello specifico è rimasta una sola aula annuale dedicata allo scopo che si traduce nel parlare dell’ANNUNCIO DEL COMANDANTE

· Invii su uno STRUMENTO , il COMPUTER AZIENDALE , che NON FUNZIONA, ed è facilmente dimostrabile dalla mole di interventi di manutenzione , nonche dai moduli dedicati al malfunzionamento di questo riempiti nel corso delle aule RT.

· Un aula dedicata all’aggiornamento sulle novità contenute nei NUOVI MANUALI ottenuta con ACCORDO SINDACALE che nella realtà dei fatti si traduce in un occasione da parte degli STAFF AZIENDALI per fare propaganda alle iniziative Aziendali.



Senza voler troppo sottilizzare sul fatto che quando l’ultimo dei piloti sarà messo in aula per raccontargli cosa c’è di nuovo nei manuali questi saranno già in vigore da oltre un anno .

A TUTTO CIO VA SOMMATO



· Carichi di lavoro che non permettono l'aggiornamento. Ammesso e non concesso che sia giusto aggiornarsi durante i periodi destinati al RIPOSO, con gli attuali carichi di lavoro NON è POSSIBILE .

· Da tempo questa O.S . chiede che si torni ad un accordo sulla FAD cosi come era nella vecchia azienda. La FAD deve essere servizio e NON riposo . Deve essere considerata all’interno delle ore di servizio massime effettuabili da un pilota in un anno.

· Non possiamo dimmenticare poi che la condizione Psico-fisica influenza la prestazione in volo e al simulatore. Non è secondo noi casuale che le cadute al simulatore appartengano tutte ad un settore che è quello piu sotto carico di lavoro dell’intera Azienda



Per quanto riguarda il secondo punto desideriamo far presente quanto segue :

· Il licenziamento per comporto si applica quando la somma delle giornate di malattia raggiunge l’anno all’inte
graziani is offline   Reply
Reply
 
 
 


Thread Tools


Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off



All times are GMT. The time now is 23:07.


vBulletin® v3.8.7, Copyright ©2000-2014, vBulletin Solutions, Inc.
SEO by vBSEO 3.6.1
© 1996-2012 The Professional Pilots Rumour Network