Tasse

Old 14th Apr 2016, 17:05
  #21 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2009
Location: Italy
Posts: 173
koitogu, Anchh io ho chiesto all agenzia e mi è stato risposto esattamente come te. Di contro colleghi che lavorano all estero in un paese con la solita convenzione senza esclusività hanno fatto 3 interpelli ufficiali all agenzia ricevendo 3 risposte diverse. In uno addirittura si diceva di pagare il 100% nel paese della compagnia e il 100% in italia... una follia dovuta all incompetenza e ignoranza dei nostri funzionari.
I marinai questi problemi li hanno avuti prima di noi e nel comma 8-bis dell' articolo 48 del testo unico delle imposte sui redditi si specifica che gli stipendi dei marittimi fiscalmente residenti in italia ma imbarcati per piu di 183 giorni in navi con bandiera estera (qualunque stato) non sono imponibili in italia. Questo però non deve far esistere agevolazioni per tasse scolastiche o ticket sanitari, in questo caso il dipendente deve comunicare la situazione reddituale reale (oggi si fa con l isee).
L esclusività è stata introdotta solo con gli ultimi accordi stipulati (UAE, QATAR, Sud Korea e Hong Kong) ironia è che Hong Kong risulta nella black list fiscale ma ha un accordo piu vantaggioso di quelli vecchi.
In sostanza la situazione attuale è che gli accordi contro le doppie imposizioni dicono che qualunque sia il tuo lavoro se sei fiscalmente residente in itala, paghi dove lavori, usi quanto paghi come credito d imposta e paghi in italia la differenza.
l articolo 15 diche che per i naviganti non è così. L agenzia invece afferma che è esattamente uguale ma nessuno ha mai spiegato quindi per quale motivo esiste quel benedetto articolo 15
davidaz68 is offline  
Old 17th Apr 2016, 15:55
  #22 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
In particolare direi il comma 3 dell'articolo 15
Ci sono state anche risposte ad interpelli in cui AdE diceva che in effetti è corretto pagare nel paese sede dell'azienda
Henry VIII is offline  
Old 17th Apr 2016, 17:39
  #23 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2009
Location: Italy
Posts: 173
l hanno detto anche a me, Però ancora ne devo vedere uno....
davidaz68 is offline  
Old 17th Apr 2016, 20:52
  #24 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
Però ancora ne devo vedere uno....
Perdonami, ma mi sfugge il senso di questo
Henry VIII is offline  
Old 17th Apr 2016, 21:01
  #25 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2007
Location: World
Posts: 2,092
Sono piu gli interpelli a dire il contrario, purtroppo.
dirk85 is online now  
Old 18th Apr 2016, 07:32
  #26 (permalink)  
 
Join Date: May 2014
Location: planet earth
Posts: 40
Originally Posted by Henry VIII View Post
Perdonami, ma mi sfugge il senso di questo
Non era sarcastico, vorrei davvero avere la risposta all interpello (anche se una delle tante) in modo da avere qualcosa di ufficiale con cui controbattere
Trimaranus is offline  
Old 18th Apr 2016, 07:34
  #27 (permalink)  
 
Join Date: May 2014
Location: planet earth
Posts: 40
Originally Posted by Raski View Post
ciao,

Qua stiamo parlando di colleghi con interessi in Italia (case, mutui, proprieta' ecc.) oppure di puri expats (182/183+ gg all'estero, cancellato dall'anagrafe italiana - AIRE - senza centro di interessi in Italia)?

Nel primo caso si devono pagare solo le tasse rilevanti in Italia, nel secondo caso "mi dispiace" ma nulla e' dovuto indipendentemente da quello che vi dicono gli sceriffi.

Scusate la estrema sintesi ma sono di corsa.
Se non hai interessi o famiglia in italia e sei iscritto all aire il problema non si pone
Trimaranus is offline  
Old 18th Apr 2016, 07:47
  #28 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2010
Location: Worldwide
Posts: 1,463
Originally Posted by Raski View Post
ciao,

Qua stiamo parlando di colleghi con interessi in Italia (case, mutui, proprieta' ecc.) oppure di puri expats (182/183+ gg all'estero, cancellato dall'anagrafe italiana - AIRE - senza centro di interessi in Italia)?

Nel primo caso si devono pagare solo le tasse rilevanti in Italia, nel secondo caso "mi dispiace" ma nulla e' dovuto indipendentemente da quello che vi dicono gli sceriffi.

Scusate la estrema sintesi ma sono di corsa.
Attento che poi 1000 ti dice che sei un evasore
flydive1 is offline  
Old 18th Apr 2016, 12:12
  #29 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
La convenzione contro la doppia imposizione che mi riguarda all'art. 15 riporta :

Articolo 15
LAVORO SUBORDINATO
1. Salve le disposizioni degli articoli 16, 18 e l9, i salari,
gli stipendi e le altre remunerazioni analoghe che un residente di
uno Stato contraente riceve in corrispettivo di un'attivita'
dipendente sono imponibili soltanto in detto Stato, a meno che tale
attivita' non venga svolta nell'altro Stato contraente. Se
l'attivita' e' quivi svolta, le remunerazioni percepite a tal titolo
sono imponibili in questo altro Stato.
2. Nonostante le disposizioni del paragrafo 1, le remunerazioni
che un residente di uno Stato contraente riceve in corrispettivo di
un'attivita' dipendente svolta nell'altro Stato contraente sono
imponibili soltanto nel primo Stato se:
a) il beneficiario soggiorna nell'altro Stato per un periodo o
periodi che non oltrepassano in totale 183 giorni in ogni periodo di
dodici mesi che inizi o termini nell'anno fiscale considerato, e
b) le remunerazioni sono pagate da o per conto di un datore di
lavoro che non e' residente dell'altro Stato, e
c) l'onere delle remunerazioni non e' sostenuto da una stabile
organizzazione o da una base fissa che il datore di lavoro ha
nell'altro Stato.
3. Nonostante le disposizioni precedenti del presente articolo,
le remunerazioni percepite in corrispettivo di un lavoro subordinato
svolto a bordo di navi o di aeromobili impiegati in traffico
internazionale
sono imponibili soltanto nello Stato contraente nel
quale e' situata la sede della direzione effettiva dell'impresa.


Vero è che alcune convenzioni contro la doppia imposizione non riportano la parolina magica "soltanto" e da qui l'AdE interpreta che si possa tassare in Italia eventuale differenza di aliquota ( ad es. Spagna, almeno tempo fa)

Nel merito di questa convenzione esistono interpelli nei quali AdE ha dichiarato corretto pagare dove ha sede l'azienda, e non in Italia, pur essendo l'interpellante un regolare residente in Italia con interessi in Italia

Di più nin zò

Last edited by Henry VIII; 18th Apr 2016 at 12:18. Reason: gram
Henry VIII is offline  
Old 18th Apr 2016, 13:19
  #30 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2015
Location: Back in the green
Posts: 853
Originally Posted by Trimaranus View Post
Se non hai interessi o famiglia in italia e sei iscritto all aire il problema non si pone
Confermo al 200%
Ps chiamatemi pure evasore
Ramones is online now  
Old 18th Apr 2016, 13:51
  #31 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
Se non hai interessi o famiglia in italia e sei iscritto all aire il problema non si pone
Questo e' pacificamente chiaro e conclamato.
La questione si pone dove ci sono situazioni meno nitide
Henry VIII is offline  
Old 18th Apr 2016, 16:01
  #32 (permalink)  
 
Join Date: May 2008
Location: 04°11′30″N 073°31′45″E
Posts: 621
Sono d'accordo con Henry VIII, anche io mi appoggio a quell'articolo che è DAVVERO CHIARO per le nostre posizioni.

Dormite sonni tranquilli.
I-AINC is offline  
Old 18th Apr 2016, 18:01
  #33 (permalink)  
75W
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2013
Location: Italy
Age: 38
Posts: 51
Vero è che alcune convenzioni contro la doppia imposizione non riportano la parolina magica "soltanto" e da qui l'AdE interpreta che si possa tassare in Italia eventuale differenza di aliquota ( ad es. Spagna, almeno tempo fa)
Beato chi può usufruire della parolina magica "soltanto"!
Nel mio caso sulla Convenzione Italia-Francia non c'è e quindi pago la differenza di aliquota.
Tutto ciò confermato da interpello fatto all'AdE.
75W is offline  
Old 18th Apr 2016, 19:21
  #34 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2007
Location: World
Posts: 2,092
Originally Posted by I-AINC View Post
Sono d'accordo con Henry VIII, anche io mi appoggio a quell'articolo che è DAVVERO CHIARO per le nostre posizioni.

Dormite sonni tranquilli.
Magari fosse chiaro come pensi.

Siamo in una situazione simile e ti dico che non dichiarando bisogna solo sperare che non controllino, perhè se lo fanno, arrivano non solo senza vaselina, ma con la carta vetrata, e poi sono dolori veri.

Personalmente preferisco dormire tranquillo senza questa spada di damocle sulla testa.
dirk85 is online now  
Old 18th Apr 2016, 20:55
  #35 (permalink)  
 
Join Date: Jun 2012
Location: -
Posts: 1,175
Come funziona per chi ha oppure non ha famiglia, lavora all'estero ma ha proprietà affittate in Italia?
Mi interesserebbe perché potrei potenzialmente trovarmi in una situazione simile in futuro.
Attualmente residente in Germania e iscritto all'AIRE.

Dovrò pagare solo le tasse inerenti alle proprietà in affitto?
RedBullGaveMeWings is offline  
Old 18th Apr 2016, 22:05
  #36 (permalink)  
 
Join Date: May 2008
Location: 04°11′30″N 073°31′45″E
Posts: 621
dirk

Eh vecchio mio, hai ragione... La cosa che mi rattrista è che chi dovrebbe darci una risposta chiara e certa (AdE) ne sa meno di noi. L'articolo parla chiaro ma il rischio GdF è dietro l'angolo. Davvero brutto...
I-AINC is offline  
Old 19th Apr 2016, 05:45
  #37 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2006
Location: Between CJ610-8As turbojet
Posts: 4,953
Beh intanto la GDF è temporaneamente parcheggiata qui...... (Scusate ot )

Paura all?aeroporto di Reggio Calabria: aereo esce fuori pista in fase di atterraggio - Meteo Web
mau mau is offline  
Old 20th Apr 2016, 19:29
  #38 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
sperare che non controllino, perhè se lo fanno, arrivano non solo senza vaselina, ma con la carta vetrata
Lungi da me sentirmi sicuro al 100% vista la marea di interpretazioni, cavilli e controcavilli.
Ma non ci dimentichiamo che le convenzioni, dopo una firma iniziale tra le parti, sono ratificate attraverso LEGGI dello Stato.

http://www.finanze.it/opencms/it/fis...e-imposizioni/
Henry VIII is offline  
Old 21st Apr 2016, 10:05
  #39 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2009
Location: 45 05 00 N 13 37 56.8 E
Posts: 3
Convenzioni varie

Purtroppo ogni convenzione è diversa e viene interpretata dal funzionario di turno che tuttavia mai vi scriverà che non la applica ma solo che voi non la interpretate correttamente. Se non è presente la famosa parolina la realtà vuole che la convenzione sia interpretabile e quindi dobbiate pagare la differenza in Italia a meno che non siate residenti all'estero e non abbiate i vostri interessi in Italia, famiglia, residenza fiscale, etc.
Sta a voi comunque dover decidere se ricorrere e supportarne i costi e gli oneri o se vi conviene abbozzare. D'altronde non siete parlamentari europei, militari, o figli di papà e comunque in commissione tributaria daranno sicuramente ragione alla agenzia delle entrate.

Anche l'interpretazione data dal Commentario alla convenzione e vaga e non specifica e la stessa commissione Europea che ha trattato l'argomento pur sbilanciandosi non specifica se la doppia imposizione sia da eliminare.
Oltre a ciò l'unica Norma con il valore di legge speciale e la convezione stessa mentre il resto non gode di forza di legge e pertanto non vale nulla.

Bisogna pagare contando che la cifra sia poi spesa dai signori dell ADE in medicine....
mosenga is offline  
Old 21st Apr 2016, 18:47
  #40 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2003
Location: ? ? ?
Posts: 2,264
l'unica Norma con il valore di legge speciale e la convezione stessa mentre il resto non gode di forza di legge e pertanto non vale nulla
Appunto . .
Henry VIII is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information

Copyright © 2018 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.