PPRuNe Forums - View Single Post - Domanda semi pertinente sul PTF
View Single Post
Old 18th Jan 2015, 19:09
  #12 (permalink)  
J74
 
Join Date: Jan 2015
Location: I'd rather live close to home
Posts: 214
si per favore dillo pure ammŔ che compagnia Ŕ
A me nessuno me lo ha mai detto...dopo quadri milioni di Cv mandati per il globo, in molteplici lingue, anche non conosciute, ho ripassato tutto Atpl, allenato con vari test,pilapt,Epst,DLR ,avuto mal di testa per svariati giorni,girovagato per il net a prendere contatti e stressare qualche contatto solo per avere anche un minimo di speranza, informazioni su compagnie, flotta ecc...ho deciso la destinazione, mi sono trovato un contatto che mi facesse la lettera d'invito, ho "rischiato" facendomi un biglietto aereo, un visto e mi sono imbarcato in un avventura riuscita bene.

Non so, ma temo che non sia un posto adatto a chi "piuttosto di andare nel sabbione cambia mestiere".
Una compagnia che assume dopo i trenta, che ti paga il type, che ti paga la spesa e che ti basa a scelta tra Parma e reggio emilia non l'ho ancora vista, ma lo ammetto: se mi chiedessero ancora di fare un mese di stage estivo lanciando paracadutisti dormendo in tenda anche io non lo farei, c'ho una etÓ! (Una settimana si per˛, solo per divertimento)
Come dici tu, non Ŕ un posto adatto a tutti, perche forse il sabbione Ŕ anche meglio.
Ci sono ancora molte realtÓ al di fuori dell'Europa, dove il valore del pilota Ŕ alto, dove l'etÓ conta ma, si predilige l'esperienza di vita, dove che tu entri a 21 o a 42 non frega nulla a nessuno se si hanno le capacitÓ, dove valorificano le tue performance nei vari step dell'assessment...ecc.
Qui in italia soprattutto ed in generale in Europa, dove ti chiedono di pagarti il type e le ore per fare esperienza, di sicuro non avrai nulla.
J74 is offline