Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Parere fiscale

Parere fiscale

Old 3rd Jun 2024, 11:18
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2017
Location: Bergamo
Posts: 7
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Parere fiscale

Buongiorno forum!

Sono fo basato in uk ma residente in Italia, quindi quest’anno mi tocca la dichiarazione dei redditi con doppia imposizione.

Qualcuno di voi ha mai avuto a che fare con le tabelle delle retribuzioni convenzionali e in quale mansione del trasporto aereo ricade la figura del pilota?

Ho parlato con diversi commercialisti ma ne sono uscito con meno info di prima; c’è chi dice che queste retribuzioni non sono applicabili, chi invece dice che lo sono ma non ha idea in che professione collocarmi (ve le elenco siccome non posso allegare file):

-Impiegati con funzioni importanti determinate aree aziendali;-Impiegati con mansioni specifico contenuto profess.con limitata discrezionalità
(funz. III categoria)

-Impiegati di concetto e operatori aeronautici. (Ill livello)

-Impiegati e operai (IV e V livello contrattuale)

-Impiegati e operai (VI,VI, VIIII e IX livello contrattuale).

Grazie a chi sapesse anche minimamente aiutarmi!
Maatt98 is offline  
Old 3rd Jun 2024, 19:29
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2008
Location: usa
Age: 43
Posts: 41
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by Maatt98
Buongiorno forum!

Sono fo basato in uk ma residente in Italia, quindi quest’anno mi tocca la dichiarazione dei redditi con doppia imposizione.

Qualcuno di voi ha mai avuto a che fare con le tabelle delle retribuzioni convenzionali e in quale mansione del trasporto aereo ricade la figura del pilota?

Ho parlato con diversi commercialisti ma ne sono uscito con meno info di prima; c’è chi dice che queste retribuzioni non sono applicabili, chi invece dice che lo sono ma non ha idea in che professione collocarmi (ve le elenco siccome non posso allegare file):

-Impiegati con funzioni importanti determinate aree aziendali;-Impiegati con mansioni specifico contenuto profess.con limitata discrezionalità
(funz. III categoria)

-Impiegati di concetto e operatori aeronautici. (Ill livello)

-Impiegati e operai (IV e V livello contrattuale)

-Impiegati e operai (VI,VI, VIIII e IX livello contrattuale).

Grazie a chi sapesse anche minimamente aiutarmi!
Che io sappia non si possono usare le tabelle con paesi che hanno accordi di sicurezza sociale, e lo UK ce li dovrebbe avere..
fire1982 is offline  
Old 3rd Jun 2024, 20:43
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2019
Location: Elsewhere
Posts: 228
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Ti consiglierei di iscriverti subito all'AIRE.
Io ho volato in 2 paesi diversi, e le compagnie hanno sempre pagato le tasse locali, ma all'Italia non devo nulla.
A menochè non sei ancora residente, allora dovresti dichiarare ogni reddito anche estero.

Dipende da vari fattori, che contratto hai (diretto, contractor, freelance,etc.) e se hai dei motivi precisi per cui hai bisogno di mantenere la residenza in Italia.
Pinuz89 is offline  
Old 4th Jun 2024, 00:16
  #4 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2005
Location: WORLD
Age: 54
Posts: 1,044
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Puoi usarle se non esiste un DTA altrimenti devi rifarti a quello .
Sentirai pareri diversi fra i commercialisti.
bufe01 is offline  
Old 4th Jun 2024, 05:27
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2019
Location: EU
Posts: 723
Received 17 Likes on 11 Posts
Le retribuzioni convenzionali non sono applicabili al personale di volo. Art. 5, comma 5, DL 317/1987.
Theholdingpoint is offline  
Old 4th Jun 2024, 10:22
  #6 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2005
Location: WORLD
Age: 54
Posts: 1,044
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by Theholdingpoint
Le retribuzioni convenzionali non sono applicabili al personale di volo. Art. 5, comma 5, DL 317/1987.
Una compagnia totalmente estera, basata all’estero non ricade nella tipologia dei datori di lavoro a cui il comma 5 rimanda.
Nel caso specifico c’è un DTA ITA-UK ed è abbastanza chiaro.
bufe01 is offline  
Old 4th Jun 2024, 10:44
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2019
Location: EU
Posts: 723
Received 17 Likes on 11 Posts
Originally Posted by bufe01
Una compagnia totalmente estera, basata all’estero non ricade nella tipologia dei datori di lavoro a cui il comma 5 rimanda.
Nel caso specifico c’è un DTA ITA-UK ed è abbastanza chiaro.
Ma come no, art.1 comma 2, punto d: datori di lavoro stranieri. Comunque questa è la risposta che avevo ricevuto da AdE qualche anno fa, dubito sia cambiato qualcosa ma non si sa mai.
Theholdingpoint is offline  
Old 5th Jun 2024, 01:29
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2005
Location: WORLD
Age: 54
Posts: 1,044
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by Theholdingpoint
Le retribuzioni convenzionali non sono applicabili al personale di volo. Art. 5, comma 5, DL 317/1987.
Assunti nel territorio nazionale (Italia) o da li trasferiti.
Purtroppo all’agenzia delle entrate dipende da chi parli, due colleghi sono andato alla stessa sede locale dell’AdE ed hanno avuto due risposte diverse da due impiegati diversi.
Anni fa con 6-7 colleghi facemmo una ricerca piuttosto lunga sentendo vari commercialisti e decidemmo di adottare le tabelle.
Poi è stato siglato il DTA ed è tutto cambiato.
Per il nostro amico, c’è n’è uno in vigore ITA UK.
bufe01 is offline  
Old 5th Jun 2024, 11:34
  #9 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2017
Location: Bergamo
Posts: 7
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by Theholdingpoint
Le retribuzioni convenzionali non sono applicabili al personale di volo. Art. 5, comma 5, DL 317/1987.
ti riferisci a questo?

5. Le disposizioni del presente articolo e degli articoli da 1 a 4 non si applicano alle assunzioni ed ai trasferimenti effettuati dalla pubblica amministrazione nonché, salvo quanto disposto dai precedenti commi, ai lavoratori marittimi italiani imbarcati su navi battenti bandiera estera e agli appartenenti al personale di volo, alle dipendenze dei datori di lavoro indicati all'articolo 1, comma 2.
Maatt98 is offline  
Old 5th Jun 2024, 12:23
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2019
Location: EU
Posts: 723
Received 17 Likes on 11 Posts
Originally Posted by Maatt98
ti riferisci a questo?

5. Le disposizioni del presente articolo e degli articoli da 1 a 4 non si applicano alle assunzioni ed ai trasferimenti effettuati dalla pubblica amministrazione nonché, salvo quanto disposto dai precedenti commi, ai lavoratori marittimi italiani imbarcati su navi battenti bandiera estera e agli appartenenti al personale di volo, alle dipendenze dei datori di lavoro indicati all'articolo 1, comma 2.
SÌ, ma leggi anche il post di bufe.
Theholdingpoint is offline  
Old 10th Jun 2024, 13:44
  #11 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2017
Location: Bergamo
Posts: 7
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by bufe01
Una compagnia totalmente estera, basata all’estero non ricade nella tipologia dei datori di lavoro a cui il comma 5 rimanda.
Nel caso specifico c’è un DTA ITA-UK ed è abbastanza chiaro.
Ne ho trovato uno ma è risalente agli anni 90, non so se è quello di cui parli anche tu.
Nel caso fosse quello, l’articolo 8 è quello relativo al trasporto marino e aereo, costituito da tre paragrafi abbastanza corti.

Perdonatemi ma leggendoli non riesco ad estrapolare nessuna info utile al caso; riusciresti a farmi più chiarezza per cortesia?
Maatt98 is offline  
Old 16th Jun 2024, 00:07
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: World
Posts: 499
Likes: 0
Received 0 Likes on 0 Posts
Originally Posted by Maatt98
Ne ho trovato uno ma è risalente agli anni 90, non so se è quello di cui parli anche tu.
Nel caso fosse quello, l’articolo 8 è quello relativo al trasporto marino e aereo, costituito da tre paragrafi abbastanza corti.

Perdonatemi ma leggendoli non riesco ad estrapolare nessuna info utile al caso; riusciresti a farmi più chiarezza per cortesia?
Ho scritto decine di post sull 'argomento fiscale ma mi sono oramai annoiato di ripetere sempre le stesse cose.
La prima regola e'essere consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri.
La seconda e'quella di cercare una consulenza ma non di un qualsiasi commercialista bensi'possibilmente di un tributarista esperto in tributi internazionali. Il mio commercialista non lo era per cui all'epoca raggiungemmo un accordo: io gli spiegavo gli elementi specifici della nostra condizione e in cambio lui fu il mio Dominus per i tre anni di praticantato cosi'che poi abbia potuto superare l'esame di stato da dottore commercialista; ovviamente non sono iscritto all'Albo per incompatibilita' soggettiva e non esercito, ma vuoi mettere la soddisfazione?
Ho utilizzato a seconda delle circostanze sia la Retribuzione Convenzionale sia le di volta in volta applicabili Convenzioni contro le Doppie Inmposizioni, a seconda di cosa convenisse. Ad oggi, ho prova di aver fatto bene perche' l'AdE mi ha invitato per due volte al contraddittorio ed in tutti e due i casi la pratica e' stata chiusa senza accertamento formale.
La Legge n. 213 del 30 dicembre 2023, in vigore dal 1° gennaio 2024, introduce un nuovo regime sanzionatorio per i cittadini italiani residenti all’estero che non sono iscritti all’AIRE, prevedendo una sanzione amministrativa pecuniaria da 200 euro a 1.000 euro per ciascun anno di mancata iscrizione, fino a un massimo di 5 anni. Cio'ha ovviamente effetti anche sulle dichiarazioni di imposta in base al regime che si volesse applicare.
Saluti.
joe falchetto 64 is offline  

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off


Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service

Copyright © 2024 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.