Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Nuova regolamentazione per Enac colo Vision con CAD test

Nuova regolamentazione per Enac colo Vision con CAD test

Old 26th Jan 2020, 09:38
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2020
Location: Mantova
Posts: 4
Nuova regolamentazione per Enac colo Vision con CAD test

Buongiorno a tutti.
Mi sono di recente iscritto a questo forum dato che lo trovo davvero interessante. In questi giorni sono davvero in apprensione per quello che mi successo nei giorni scorsi durante la visita di rinnovo di prima classe presso IML di Milano Linate.
Ho fatto la mia prima visita medica per il conseguimento della Prima Classe nel 1997, quanto ancora l'istituto si trovava in Piazza Novelli.
Ho conseguito Il Medical Prima classe senza restrizioni. Fin dalla prima visita di conseguimento (23 anni fa) mi è stata riscontrata una discromatopsia emersa dalle tavole di Ishihara. Sono stato allora sottoposto con successo alla Lanterna di Bayne. Quindi sono stato ritenuto idoneo alla prima classe.
Settimana scorsa mi sono recato all'IML di Linate per il rinnovo. Alla somatica mi hanno riferito che è cambiata la normativa per il Color Vision e bisognava sostenere questo Color Vision Assesment (CAD) in quanto l'Italia ha recepito, da Novembre 2019, questa nuova normativa EASA. Ovviamente il test ha confermato la discromatopsia ma l'IML, essendo la normativa nuova e non avendo ancora un sufficiente numero di casi analoghi con cui confrontarsi, ha deferito a Enac per consultazione la decisione dell'esito.
Come potete ben comprendere sono davvero in apprensione, temendo che ENAC possa togliermi la prima classe in via definitiva. Questo significherebbe ovviamente perdere il posto di lavoro e, con due bambine e un mutuo da pagare sarebbe un vero disastro.
Quello che mi chiedo è:
Può ENAC togliermi l'idoneità, per un problema noto fin dall'inizio, dopo che per 23 anni mi hanno fatto volare con la Prima Classe?
Nel caso me la dovesse togliere cosa potrei fare?
Tengo a precisare che questa discromatopsia emersa non mi ha mai dato alcun tipo di problema nel confrontarmi con le attività di volo ( PAPI LIGHTS, EFIS SCREENS.....etc).
Vi sarei davvero grato se qualcuno che ha sentito di situazioni analoghe o che è più ferrato di me in questo ambito potesse darmi qualche dritta.
Grazie mille a tutti e buona giornata.
Doogan1978 is offline  
Old 30th Jan 2020, 06:35
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2018
Location: Bologna
Posts: 20
Ciao! Se riesci a liberare la casella hai un inbox 👍👍😉
simone993 is offline  
Old 30th Jan 2020, 19:15
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 70
Posts: 1,426
Ciao,
quello che é successo a te é successo (purtroppo) anche ad altri ed in altri IML (in realtà si chiamano IMAS). Nella realtà la norma non è cambiata proprio per niente (nel senso in cui é stata intesa) bensì sono semplicemente stati aggiunti più metodi possibili (di test) per accertare la discromatopsia. Quando e perché questi test debbano essere effettuati, non é cambiato rispetto avprima.

Ti chiedo scusa, sono in transito stretto. Stanotte trovo il modo di lasciarti il mio numero, potrai chiamarmi quando vuoi e ti spiego tutto.

Alberto
RaymundoNavarro is online now  
Old 30th Jan 2020, 21:09
  #4 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: Barcelona
Posts: 613
Ciao,
Come detto giustamente da Raymundo, è stato aggiunto il CAD fra i test alternativi previsti nell'iniziale, però la normativa su quando ripeterli non è cambiata.

Anche io a suo tempo feci la lanterna di Beyne, e da circa 5 anni rinnovo in Spagna.
Anche qui, hanno inserito il CAD, ma solo nell'iniziale, ed al rinnovo solo "on clinical indication" che è come prima.

Non ho idea di cosa stia succedendo in Italia, ma farti volare 20 anni per una cosa cosi, per poi dirti di no... Non sta ne in cielo ne in terra.

Tienici aggiornati.

Aloa
aloa326 is offline  
Old 30th Jan 2020, 21:24
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 70
Posts: 1,426
Non puoi ricevere messaggi, se vuoi mandami pm e ti contatto almeno ti spiego come impostare il ricorso.

Alberto
RaymundoNavarro is online now  
Old 30th Jan 2020, 21:27
  #6 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 70
Posts: 1,426
PS C'è un altro caso identico (che sto seguendo) a Roma.
RaymundoNavarro is online now  
Old 30th Jan 2020, 21:36
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: Barcelona
Posts: 613
Ho appena riletto la normativa Easa med Maggio 2019, è come sempre.
Non capisco IML come l abbia recepita.

A suo tempo passai anche Nagel, se mai tornassi al rinnovo in Italia (dubito fortemente), quel pezzo di carta che mi hanno dato potrebbe tornare utile.

Tenetemi informato, e se posso essere di qualsiasi aiuto pm.

Aloa

​​
aloa326 is offline  
Old 30th Jan 2020, 21:58
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: Barcelona
Posts: 613
Originally Posted by Doogan1978 View Post
Buongiorno a tutti.
Mi sono di recente iscritto a questo forum dato che lo trovo davvero interessante. In questi giorni sono davvero in apprensione per quello che mi successo nei giorni scorsi durante la visita di rinnovo di prima classe presso IML di Milano Linate.
Ho fatto la mia prima visita medica per il conseguimento della Prima Classe nel 1997, quanto ancora l'istituto si trovava in Piazza Novelli.
Ho conseguito Il Medical Prima classe senza restrizioni. Fin dalla prima visita di conseguimento (23 anni fa) mi è stata riscontrata una discromatopsia emersa dalle tavole di Ishihara. Sono stato allora sottoposto con successo alla Lanterna di Bayne. Quindi sono stato ritenuto idoneo alla prima classe.
Settimana scorsa mi sono recato all'IML di Linate per il rinnovo. Alla somatica mi hanno riferito che è cambiata la normativa per il Color Vision e bisognava sostenere questo Color Vision Assesment (CAD) in quanto l'Italia ha recepito, da Novembre 2019, questa nuova normativa EASA. Ovviamente il test ha confermato la discromatopsia ma l'IML, essendo la normativa nuova e non avendo ancora un sufficiente numero di casi analoghi con cui confrontarsi, ha deferito a Enac per consultazione la decisione dell'esito.
Come potete ben comprendere sono davvero in apprensione, temendo che ENAC possa togliermi la prima classe in via definitiva. Questo significherebbe ovviamente perdere il posto di lavoro e, con due bambine e un mutuo da pagare sarebbe un vero disastro.
Quello che mi chiedo è:
Può ENAC togliermi l'idoneità, per un problema noto fin dall'inizio, dopo che per 23 anni mi hanno fatto volare con la Prima Classe?
Nel caso me la dovesse togliere cosa potrei fare?
Tengo a precisare che questa discromatopsia emersa non mi ha mai dato alcun tipo di problema nel confrontarmi con le attività di volo ( PAPI LIGHTS, EFIS SCREENS.....etc).
Vi sarei davvero grato se qualcuno che ha sentito di situazioni analoghe o che è più ferrato di me in questo ambito potesse darmi qualche dritta.
Grazie mille a tutti e buona giornata.
Ho provato a scriverti... Se fai spazio riprovo, altrimenti mandami un pm.
Ciao
Matteo
aloa326 is offline  
Old 31st Jan 2020, 07:07
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2018
Location: Bologna
Posts: 20
La cosa da capire è se il fatto di ri-testare ai renewal sia dovuta a qualche circolare interna all’IMAS o un errore di interpretazione/recepimento della normativa da parte di ENAC; rimanendo quella EASA invariata, da quello che capisco non presenti alcuna indicazione clinica che possa dare un dubbio di riduzione, non vedo il motivo di effettuare un altro test; la situazione è davvero paradossale...speriamo che dopo questi casi ENAC dia linee guida più chiare agli AME, dover affrontare anche un ricorso per una cosa del genere fa davvero rabbia, anche perché dovrebbero sapere meglio di noi che un pass ad un lantern test o anomaloscopio non è automaticamente un pass al CAD test (e viceversa). Capisco ad un initial ma dopo anni di renewal è no sense, le condizioni cliniche che portano ad una riduzione della CV sono chiare e al contempo abbastanza rare (patologie particolari, alcuni gravi traumi o lesioni, interazioni tra farmaci specifici) e infatti la normativa è chiarissima su questo punto. Per qualsiasi cosa PM e tienici aggiornati!!!
simone993 is offline  
Old 31st Jan 2020, 14:05
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2007
Location: Italy
Posts: 34
Ciao Doogan,

anche io anni fa mi scontrai con la dura realtà del CAD.
Durante una selezione all’estero mi arenai proprio sul test dei colori. Tornato in patria feci diversi test alternativi (Farnsworth e Nagel) e chiesi informazioni alla UK CAA, dove al tempo avevo la licenza.
Loro in sostanza confermarono che chi aveva già passato alternatives test non aveva bisogno di fare il CAD, (pur essendo invece molto strict sull’initial, o passi il CAD o niente).
Che anche in Italia applichino questo test all’initial è opinabile, ma durante un renewal è proprio assurdo. Peraltro l’easa part med non lascia spazio ad interpretazione, l’IMAS sbaglia. Non abbatterti quindi, sono sicuro che ENAC provvederá a mettere chiarezza. Nel caso non lo facesse, sappi che sarebbero tanti i piloti nella tua situazione e credo ci sarebbero ampi margini per un ricorso legale.
Io ho avvertito il sindacato della cosa, cambiare le regole durante il gioco sarebbe un precedente molto pericoloso per tutta la categoria.
un abbraccio, Camillo

camillo is offline  
Old 31st Jan 2020, 16:52
  #11 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2015
Location: Back in the green
Posts: 947
Originally Posted by camillo View Post
Ciao Doogan,

anche io anni fa mi scontrai con la dura realtà del CAD.
Durante una selezione all’estero mi arenai proprio sul test dei colori. Tornato in patria feci diversi test alternativi (Farnsworth e Nagel) e chiesi informazioni alla UK CAA, dove al tempo avevo la licenza.
Loro in sostanza confermarono che chi aveva già passato alternatives test non aveva bisogno di fare il CAD, (pur essendo invece molto strict sull’initial, o passi il CAD o niente).
Che anche in Italia applichino questo test all’initial è opinabile, ma durante un renewal è proprio assurdo. Peraltro l’easa part med non lascia spazio ad interpretazione, l’IMAS sbaglia. Non abbatterti quindi, sono sicuro che ENAC provvederá a mettere chiarezza. Nel caso non lo facesse, sappi che sarebbero tanti i piloti nella tua situazione e credo ci sarebbero ampi margini per un ricorso legale.
Io ho avvertito il sindacato della cosa, cambiare le regole durante il gioco sarebbe un precedente molto pericoloso per tutta la categoria.
un abbraccio, Camillo
ne hai fatta di strada da quel giorno!
e’stato molto meglio così
il destino
Ramones is offline  
Old 31st Jan 2020, 18:59
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 70
Posts: 1,426
Ci si é già mossi a livello europeo e ad Aprile si terrà un workshop dedicato a Colonia con tutti i "tecnici".
Come già detto non è il primo caso e (per motivi normativi e di privacy) non si può ovviamente sviscerare nel detraglio cosa è in corso, su un forum pubblico.

La normativa aggiornata e "chiarita" é attesa per la fine del 2020.

Nel frattempo, però, occorre tirar fuori dai problemi chi é rimasto "senza stipendio" seppure sta avvenendo con metodi diversi e con le "tempistiche diverse" visto che i primi ricorsi avverso il giudizio Medico sono stati persi e si sta quindi passando a quelli legali.

Più di così qui (pubblicamente) non si può andare. Se posso essere di aiuto ci sono come ci dono sempre stato per tutti (in amicizia...... in privato).

Se qualcuno ha necessità di approfondire mi lasciasse un messaggio e lo ricontatto.

Alberto
RaymundoNavarro is online now  
Old 2nd Feb 2020, 11:21
  #13 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2017
Location: USS Enterprise
Posts: 48
Buon giorno a tutti,

quello che sta succedendo è davvero grave. Come già scritto sopra, le normative sono chiare: il CV retesting durante un rinnovo dovrebbe solo avvenire in casi di indicazioni cliniche. Non capisco questo cambio di atteggiamento da parte dell’IMAS: Togliere la prima classe a coloro che avevano già passato test secondari (lanterne o anomaloscopi) e soprattutto che hanno dimostrato sicurezza/competenza durante la loro attività di volo è davvero fuori luogo. L’IMAS e ENAC sbagliano: il fatto che alcuni ricorsi abbiano avuto esito negativo è davvero preoccupante.

E aggiungo anche che EASA su questo tema sbaglia, almeno in parte: sarebbe ora che dopo decenni di cambiamenti, il capitolo CV si riveda completamente.

Senza farla troppo lunga, Ishihara ha più di 100 anni; il CAD test, sbandierato come nuova tecnologia ha quasi vent’anni - ricordo di aver fatto parte alle prime ricerche (campioni piloti) al City Uni di Londra nel 2005 e poi nel 2008 se non ricordo male (domandina innocua: il CAD costa parecchio, chi lucra su tutto ciò?). E tutto senza aver tenuto conto dei cambiamenti negli ultimi 10 anni: EFIS, EFB, LED e ridondanze varie. Ma il paradosso più grande è che il fatto che molte CAA extracomunitarie abbiamo “tenuto il passo coi tempi” mentre EASA no. FAA, CASA (Australia) e NZ CAA (Nuova Zelanda) accettano il CAD, ma accettano anche esami/voli pratici - tutto competency based, magari se necessario con aggiunta di restrizione tipo OML. Tutto molto logico e sensato.

Come esempio vi allego le normative Zelandesi - ultimo paese ad essersi “aggiornato”:

What are the three stages of the assessment?
  • Stage 1 - Colour vision Ishihara screening test. If successful the applicant will have no restrictions on their medical certificate.
  • Stage 2 - If unsuccessful, applicants can take the Holmes-Wright lantern test, Farnsworth lantern and Anomaloscope, Colour Assessment and Diagnosis (computer-based) or Farnsworth D15 tests; to meet medical standards and have no restrictions.
  • If unsuccessful they will have restrictions on their certificate:Class 1 - Not valid for air operations carrying passengers.
    • Class 1 and 2 - Not valid for night flying.
    • Class 1 and 2 - Not valid for flight in the vicinity of a controlled aerodrome unless the aircraft is in radio contact with aerodrome control.
  • Stage 3 - Unsuccessful Stage 2 applicants can take the operational colour vision assessment (OCVA). The OCVA allows applicants to be assessed in daytime, or day and night time on the ground and in the air.
  • If the applicants pass the daytime OCVA they will have the following restriction:
    • Class 1 and 2 - Not valid for night flying.
    • Class 1 and 2 - Not valid for flight in the vicinity of a controlled aerodrome unless the aircraft is in radio contact with aerodrome control.
  • If the applicants pass the day and night time OCVA they will have the following restrictions:
    • Class 1 and 2 - Not valid for flight in the vicinity of a controlled aerodrome unless the aircraft is in radio contact with aerodrome control.
https://www.aviation.govt.nz/licensi...-three-stages?

Se avete facebook, cercate CVDPA e scoprirete che ad oggi non esistono incidenti completamente attribuibili a CVD (colour vision deficiency) e scoprirete pure che tanti CVD FO e CPT volano senza alcun problema.

Spero EASA possa davvero fare passi avanti: innanzi tutto a chiarire definitivamente su come e quando il CV retesting debba avvenire al rinnovo; e soprattutto a controllare che le varie National CAA non facciano di testa loro! Ciò eviterebbe “drammi” come ai colleghi in questa situazione. Ma il nocciolo della questione è che il CV testing va rivisto e aggiornato completamente: Ciò non solo eviterebbe discriminazioni basate su procedure e tecnologie vecchissime ma paradossi ridicoli come piloti Statunitensi, Australiani o Zelandesi possano volare tranquillamente notte/giorno/nebbia/nubi in Europa su 777/787 o 380 mentre i colleghi europei non possano nemmeno volare un cessnino al weekend in CAVOK.

My 2 cents e un grosso in bocca lupo a coloro bloccati a terra per questa solita maledetta storia (CVD).


Bones



BONES_ is offline  
Old 3rd Feb 2020, 16:03
  #14 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2018
Location: Bologna
Posts: 20
Tutto corretto e pienamente sottoscrivibile, piccolo appunto che rende il tutto ancora più assurdo: i due incidenti avvenuti negli USA sono entrambi collegabili alla lanterna di Farnsworth (erano in tre in cockpit comunque), test MAI approvato in nessun paese europeo. Le tre lanterne utilizzate da decenni in Europa hanno un zero accident rate, non è che perchè si chiamano "lanterne" sono tutte la stessa cosa, una tale approssimazione non ce la si aspetterebbe da dei professionisti; va bene la transizione al CAD ma questa azione di ENAC è folle e senza una valida motivazione che ne supporti la "durezza" o la retroattività.

Chi è stato giudicato idoneo ha svolto esami e check come tutti gli altri "normali", direi che la loro sicurezza e competenza l'abbiano dimostrata eccome; speriamo che i ricorsi si risolvano in modo positivo, in caso contrario il ricorso alla giustizia mi sembra il minimo, sperando che chi ha distrutto e stravolto la vita di molte persone ne risponda davanti alla legge.

EASA dovrebbe evitare che certe cose accadano a monte e speriamo si esprima a protezione di tutti i colpiti, ci sono centinaia di persone che in base al giudizio di idoneità di un AeMC hanno costruito una vita, una famiglia e investito moltissimi soldi per la propria formazione, il tutto è vergognoso. Spero che anche i sindacati si facciano sentire.
simone993 is offline  
Old 11th Feb 2020, 12:55
  #15 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2020
Location: Dunwall
Posts: 3
Io ho la prima classe dal 2014, quando feci la prima visita fallii Ishihara (alcune proprio non le vedo) e mi fecero fare un test con delle lanterne in cui dovevo dire che colore stessi vedendo. Lo passai e mi diedero l'idoneità.

E' da un paio di anni che non vado all'IML di Milano, l'ultimo rinnovo l'ho fatto presso un AME. Devo preoccuparmi? Non ho rinnovato per un anno perchè mi ero fermato, ma che io ricordi non mi hanno pù sottoposto all'Ishihara. Dite che sia meglio evitare gli IML? Perchè sono attualmente in addestramento IR e poi sarà CPL, non vorrei aver buttato tutti questi anni e soldi...
Corvo Attano is offline  
Old 13th Feb 2020, 05:00
  #16 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2020
Location: Mantova
Posts: 4
Ciao Corvo Attano.
Se avevi avuto problemi con le tavolo di Ishihara viene visto da un IMAS(IML) come un clnical indication e passi al test del CAD, che ora per ENAC è uno dei test secondari, insieme all'Anomaloscopio di Nagel, che vengono accettati. La normativa attuale afferma che sia per i rinnovi che per i nuovi conseguimenti, se si hanno o se ci sono stati problemi con Ishihara, si passa ad uno dei test secondari sopra citati.
Da quanto riportato dai vertici di ENAC dovranno porre rimedio a questa assurda normativa che può colpire anche piloti che volano da decenni essendo stati considerati idonei col test della Lanterna di Beynes. l'unica incognita sono le tempistiche.
La cosa migliore forse, per prendere tempo, è di recarsi per il rinnovo in un centro in Svizzera,che per ora ritiene valido il test della lanterna.
Buona giornata a tutti.
Andrea.
Doogan1978 is offline  
Old 14th Feb 2020, 12:00
  #17 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2020
Location: Dunwall
Posts: 3
Doogan1978;10686413]

Ciao grazie, tu consigli Svizzera? Perché ho rinnovato a settembre 19 da un AME italiano e non mi ha fatto minimamente problemi.
Corvo Attano is offline  
Old 17th Feb 2020, 06:33
  #18 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Jan 2020
Location: Mantova
Posts: 4
Buongiorno Corvo Attano.
Il punto è che a Settembre 2019 gli AME egli IMAS non avevavo ancora recepito un AltMoc di ENAC che è diventato operativo dall 11 Dicembre 2019.
Anch'io a Gennaio 2019 non ebbi problemi. Poi andai lo scorso Gennaio ed è successo il patatrac!!!!
Un grosso saluto a tutti.
Ciao
Andrea
Doogan1978 is offline  
Old 18th Feb 2020, 15:38
  #19 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2020
Location: Dunwall
Posts: 3
Grazie, spero che per settembre risolvano, ma in caso credo che seguirò il tuo consiglio.
In bocca al lupo!
Corvo Attano is offline  
Old 19th Feb 2020, 15:39
  #20 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2020
Location: Rome
Posts: 1
Buon pomeriggio.
Mio figlio si sta scontrando col CAD. Cromaticamente sicuro alla lanterna di Beynes. L'avvocato prepara ricorso al TAR da depositare entro fine febbraio. Possiamo sentirci? Il mio numero è 3490949428. Grazie!
Giancarlo
Giancarlo Saporito is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information -

Copyright © 2021 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.