Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Incominciare il percorso a 30 anni tra previsioni boeing e scosigli dei piloti

Incominciare il percorso a 30 anni tra previsioni boeing e scosigli dei piloti

Old 23rd Apr 2019, 18:04
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2019
Location: sassari
Posts: 5
Incominciare il percorso a 30 anni tra previsioni boeing e scosigli dei piloti

Salve a tutti, incomincio con il ringraziarvi uno ad uno per il prezioso contributo umano che quotidianamente date in questo Forum, mi chiamo Matteo ho 29 anni e da 10 faccio l'agente di viaggi. Inutile essere ripetitivo e parlarvi della passione del volo ecc. ecc... C'è in me il desiderio e l'ambizione di alzare l'asticella dal punto di vista professionale, e mi piacerebbe affrontare questa grande avventura. Inizio col dire che dal punto di vista economico non sono Berlusconi ma avrei (attraverso la vendita della casa in cui vivo) la liquidità necessaria per affrontare un percorso integrato da 70mila euro con 2 anni full immersion (quindi senza lavorare e facendo dei sacrifici) da dedicare interamente allo studio e all'addestramento. Come riporta il mio titolo provocatorio vorrei avere più informazioni sul mercato ad oggi e in proiezione futura, perchè se da un lato ci sono le positivissime proiezioni di Boeing* sul mercato piloti per i prossimi 30-40 anni, dall'altra vedo che le condizioni contrattuali (per i fortunati che trovano lavoro) non sono granchè ma che anzi non permettono di vivere una vita dignitosa sopra la "media" visti i costi e le difficoltà nell'addestramento. Davvero intraprendere questo percorso oggi a 30 anni è così inutile e pericoloso? Ci sono davvero così tanti piloti frozen e non a spasso da poter colmare la richiesta dei prossimi 5 anni?. Mi chiedo anche una cosa, se la situazione è come viene descritta da alcuni, perchè spendere tra spese personali e scuola di volo almeno 90mila euro in 2 anni, dover essere comunque* fortunati e sempre al top dal punto di vista sanitario rispetto ad altri lavori, studiare, avere la predisposizione, rischiare di stare fermo ho sentito anche per 2 - 3 anni dopo i brevetti, per poi guadagnare 1500 euro netti al mese senza basi fisse e non italiane e quindi niente famiglia ecc...? Non posso credere che le persone facciano questo percorso investendo soldi veri per poi trovarsi questa realtà...e chiedo a tutti voi, è davvero questa la realtà al momento?...Avrei cortesemente un'altra domanda sulla scuola di volo...molti suggeriscono l'esperienza all'estero ma avere una preparazione in madrelingua secondo voi non è meglio? Nella fase teorica e soprattutto di addestramento molti concetti e suggerimenti espressi in lingua italiana vengono metabolizzati meglio dallo studente non trovate?...Consigliate Aviomar come scuola di volo? 30 anni sono davvero troppi?. Grazie in anticipo e complimenti per questo forum.
Matteo Ricciardi is offline  
Old 27th Apr 2019, 16:24
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: planet earth
Posts: 213
Originally Posted by Matteo Ricciardi View Post
Salve a tutti, incomincio con il ringraziarvi uno ad uno per il prezioso contributo umano che quotidianamente date in questo Forum, mi chiamo Matteo ho 29 anni e da 10 faccio l'agente di viaggi. Inutile essere ripetitivo e parlarvi della passione del volo ecc. ecc... C'è in me il desiderio e l'ambizione di alzare l'asticella dal punto di vista professionale, e mi piacerebbe affrontare questa grande avventura. Inizio col dire che dal punto di vista economico non sono Berlusconi ma avrei (attraverso la vendita della casa in cui vivo) la liquidità necessaria per affrontare un percorso integrato da 70mila euro con 2 anni full immersion (quindi senza lavorare e facendo dei sacrifici) da dedicare interamente allo studio e all'addestramento. Come riporta il mio titolo provocatorio vorrei avere più informazioni sul mercato ad oggi e in proiezione futura, perchè se da un lato ci sono le positivissime proiezioni di Boeing* sul mercato piloti per i prossimi 30-40 anni, dall'altra vedo che le condizioni contrattuali (per i fortunati che trovano lavoro) non sono granchè ma che anzi non permettono di vivere una vita dignitosa sopra la "media" visti i costi e le difficoltà nell'addestramento. Davvero intraprendere questo percorso oggi a 30 anni è così inutile e pericoloso? Ci sono davvero così tanti piloti frozen e non a spasso da poter colmare la richiesta dei prossimi 5 anni?. Mi chiedo anche una cosa, se la situazione è come viene descritta da alcuni, perchè spendere tra spese personali e scuola di volo almeno 90mila euro in 2 anni, dover essere comunque* fortunati e sempre al top dal punto di vista sanitario rispetto ad altri lavori, studiare, avere la predisposizione, rischiare di stare fermo ho sentito anche per 2 - 3 anni dopo i brevetti, per poi guadagnare 1500 euro netti al mese senza basi fisse e non italiane e quindi niente famiglia ecc...? Non posso credere che le persone facciano questo percorso investendo soldi veri per poi trovarsi questa realtà...e chiedo a tutti voi, è davvero questa la realtà al momento?...Avrei cortesemente un'altra domanda sulla scuola di volo...molti suggeriscono l'esperienza all'estero ma avere una preparazione in madrelingua secondo voi non è meglio? Nella fase teorica e soprattutto di addestramento molti concetti e suggerimenti espressi in lingua italiana vengono metabolizzati meglio dallo studente non trovate?...Consigliate Aviomar come scuola di volo? 30 anni sono davvero troppi?. Grazie in anticipo e complimenti per questo forum.
Te lo dico da amico ..LASCIA PERDERE!!
Tienti stretta la casa ed investi in educazione se proprio vuoi " alzare l' asticella". Questa professione è diventata un disastro. Bimbiminkia un po' asini coi soldi del babbo e senza la minima predisposizione* affollano gli ATO delle peggio compagnie Est Europee che li spremono come limoni ( ma ritirare su il muro no? ) . Stanne fuori*
*
bob777 is offline  
Old 27th Apr 2019, 16:54
  #3 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 51
Posts: 712
Vendere la casa dove vivi.... non mi sembra una buona idea.....
Lascia perdere.....stai tranquillo dove sei e goditi la vita, a casa tua.....
ypsilon is offline  
Old 27th Apr 2019, 17:01
  #4 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 734
Lavora e metti da parte i soldi per un percorso modulare. Già ora puoi iniziare con il PPL.
Vendere la casa no, assolutamente no.
Banana Joe is offline  
Old 28th Apr 2019, 11:37
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2006
Location: Required field missing
Posts: 552
Mi sa che chi alla Boeing ha fatto la previsione è lo stesso che poi ha connesso il mcas ad un solo sensore Aoa.
La scelta è troppo personale per commentarla, ma vendere la propria casa per fare l'addestramento mi sembra una cosa da sconsigliare. Poi però chi lo sa, magari il mercato immobiliare si svalorizza di colpo, lo stesso giorno viene annunciato che, a seguito dell'incidente mcas sarà obbligatorio reintrodurre il flight engineer ( controllerà solo il nuovo indicatore dell'angolo di attacco per tutto il volo) , gli stipendi e condizioni contrattuali decolleranno con curvatura logaritmica e la cabina piloti sarà di conseguenza più grande, con due file in meno di economy. Tutto è possibile, bisogna discutere di probabilità. Per me sarà da così a peggio, se già ti sembra scarno ora... in più mi sono convinto che saremo in single pilot in futuro, con guida automatica come sulle tesla*

Last edited by TheWrightBrother&Son; 28th Apr 2019 at 11:51.
TheWrightBrother&Son is offline  
Old 28th Apr 2019, 13:25
  #6 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 48
Posts: 1,891
Originally Posted by Matteo Ricciardi View Post
Davvero intraprendere questo percorso oggi a 30 anni è così inutile e pericoloso? Ci sono davvero così tanti piloti frozen e non a spasso da poter colmare la richiesta dei prossimi 5 anni?. Mi chiedo anche una cosa, se la situazione è come viene descritta da alcuni, perchè spendere tra spese personali e scuola di volo almeno 90mila euro in 2 anni, dover essere comunque* fortunati e sempre al top dal punto di vista sanitario rispetto ad altri lavori, studiare, avere la predisposizione, rischiare di stare fermo ho sentito anche per 2 - 3 anni dopo i brevetti, per poi guadagnare 1500 euro netti al mese senza basi fisse e non italiane e quindi niente famiglia ecc...? Non posso credere che le persone facciano questo percorso investendo soldi veri per poi trovarsi questa realtà...e chiedo a tutti voi, è davvero questa la realtà al momento?...Avrei cortesemente un'altra domanda sulla scuola di volo...molti suggeriscono l'esperienza all'estero ma avere una preparazione in madrelingua secondo voi non è meglio? Nella fase teorica e soprattutto di addestramento molti concetti e suggerimenti espressi in lingua italiana vengono metabolizzati meglio dallo studente non trovate?...Consigliate Aviomar come scuola di volo? 30 anni sono davvero troppi?. Grazie in anticipo e complimenti per questo forum.
Il discorso a mio avviso è semplice : oggi cominciare a 30 anni e passa non è assolutamente un problema perché trovare qualche infima compagnia in giro per il mondo che ti faccia cominciare a loggare un po' di ore non è poi così difficile. Una volta poi acquisita esperienza potrai ambire anche a quelle poche ultime compagnie prestigiose rimaste sul mercato che offrono condizioni contrattuali dignitose, o quasi, per la nostra categoria ma comunque al 99% sarai sempre lontano da quella che probabilmente tu chiami casa e sicuramente da amici e famiglia. Tutto questo ovviamente al netto di qualche cadet program che ti consenta sin da subito di entrare in qualche compagnia decente.*
*
sonicbum is offline  
Old 28th Apr 2019, 16:40
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 734
Non servono infime compagnie. Ryanair ne ha assunti tanti di ultratrentenni e quarantenni negli ultimi due anni.

Se poi Ryanair per alcuni è infima, alzo le mani.
Banana Joe is offline  
Old 28th Apr 2019, 16:55
  #8 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 48
Posts: 1,891
Originally Posted by Banana Joe View Post
Non servono infime compagnie. Ryanair ne ha assunti tanti di ultratrentenni e quarantenni negli ultimi due anni.

Se poi Ryanair per alcuni è infima, alzo le mani.
Intendi quella compagnia dove :

- il CEO definisce i propri piloti "glorified taxi drivers"*
- per ottenere "CLA" nei vari paesi quasi decenti hanno dovuto aspettare che la compagnia finisse sui giornali per centinaia di voli cancellati, il management si sia indebolito ed i sindacati abbiano potuto promuovere degli scioperi al fine di ottenere condizioni quasi dignitose (sottolineo il quasi). Parliamo di una compagnia che fa utili allucinanti.*
- Perdono un giorno si e l'altro pure le cause con i lavoratori (vedi la storia della chiusura della base di Eindhoven).*
- Hanno una serie di casini non da poco con il fisco dei vari paesi Europei, in primis l'Italia, ed hanno messo nei casini a loro volta anche parecchi piloti.*
- Gente che con 4 giorni di malattia all'anno viene chiamata a fare meeting disciplinari.*
- Se un dipendente compra qualcosa da mangiare a bordo non ha un minimo di sconto staff.

A parte queste e altre 4 cosucce effettivamente non è male come compagnia.*
sonicbum is offline  
Old 28th Apr 2019, 17:29
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 734
Touché!

Ma purtroppo c'è di molto peggio in giro.
Banana Joe is offline  
Old 28th Apr 2019, 17:34
  #10 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 48
Posts: 1,891
Originally Posted by Banana Joe View Post
Touché!

Ma purtroppo c'è di molto peggio in giro.
Questo purtroppo è fuor di dubbio.*
sonicbum is offline  
Old 29th Apr 2019, 08:03
  #11 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2018
Location: World
Posts: 196
Originally Posted by sonicbum View Post
Intendi quella compagnia dove :

- il CEO definisce i propri piloti "glorified taxi drivers"*
- per ottenere "CLA" nei vari paesi quasi decenti hanno dovuto aspettare che la compagnia finisse sui giornali per centinaia di voli cancellati, il management si sia indebolito ed i sindacati abbiano potuto promuovere degli scioperi al fine di ottenere condizioni quasi dignitose (sottolineo il quasi). Parliamo di una compagnia che fa utili allucinanti.*
- Perdono un giorno si e l'altro pure le cause con i lavoratori (vedi la storia della chiusura della base di Eindhoven).*
- Hanno una serie di casini non da poco con il fisco dei vari paesi Europei, in primis l'Italia, ed hanno messo nei casini a loro volta anche parecchi piloti.*
- Gente che con 4 giorni di malattia all'anno viene chiamata a fare meeting disciplinari.*
- Se un dipendente compra qualcosa da mangiare a bordo non ha un minimo di sconto staff.

A parte queste e altre 4 cosucce effettivamente non è male come compagnia.*
Vedo che sei informatissimo su Ryanair, in realtá you haven't got a clue!
BoeingLudo737 is offline  
Old 29th Apr 2019, 08:04
  #12 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2018
Location: World
Posts: 196
Originally Posted by Banana Joe View Post
Touché!

Ma purtroppo c'è di molto peggio in giro.
Hai veramente ragione, c'é molto ma molto di peggio in giro
BoeingLudo737 is offline  
Old 29th Apr 2019, 08:55
  #13 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 48
Posts: 1,891
Originally Posted by BoeingLudo737 View Post
Vedo che sei informatissimo su Ryanair, in realtá you haven't got a clue!
Sono informatissimo o I haven't got a clue ?*
Comunque vai, smonta tutto quello che ho scritto pezzo per pezzo !
sonicbum is offline  
Old 29th Apr 2019, 09:46
  #14 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2018
Location: World
Posts: 196
Originally Posted by sonicbum View Post
Sono informatissimo o I haven't got a clue ?*
Comunque vai, smonta tutto quello che ho scritto pezzo per pezzo !
You have too much time in your hands, non ho tempo per le tue c......
BoeingLudo737 is offline  
Old 29th Apr 2019, 09:48
  #15 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2018
Location: World
Posts: 196
Originally Posted by Banana Joe View Post
Lavora e metti da parte i soldi per un percorso modulare. Già ora puoi iniziare con il PPL.
Vendere la casa no, assolutamente no.
100%, quello che dice Banana Joe. Non vendere la casa e cerca di intraprendere un percorso modulare bit by bit
BoeingLudo737 is offline  
Old 29th Apr 2019, 09:59
  #16 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2012
Location: Having a margarita on the beach
Age: 48
Posts: 1,891
Originally Posted by BoeingLudo737 View Post
You have too much time in your hands, non ho tempo per le tue c......
Non fai fare gran bella figura al recruitment team di Ryanair.
sonicbum is offline  
Old 29th Apr 2019, 15:27
  #17 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2019
Location: sassari
Posts: 5
Grazie per le risposte mi avete un pò smontato ma apprezzo molto il vostro parere, non avrei mai pensato che la situazione nel comparto fosse così complicata e difficile. Investire il proprio tempo in studio sacrifici e almeno 100mila euro per poi non avere nemmeno una possibilità concreta di crescita credo sia da irresponsabili, considerando le tante variabili negative che possono comunque succedere a livello internazionale e personale. Bisogna conoscere l' Inglese ormai a livello quasi accademico, pregarsi una salute superiore alla media per non rischiare lo stop della licenza e alla fine non si hanno più retribuzioni serie e le tutele di una volta, io pensavo nella mia ignoranza che almeno 3000 euro netti nei primi anni fossero scontati per poi da F/O esperto attestarsi sui 5/6mila netti al mese, invece spulciando nel forum a quanto ho capito queste cifre sono impossibili ma la cosa che mi preoccupa è che c'è pure difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro subito dopo i brevetti. In una scuola di volo mi hanno detto che a Ryanair serviranno 700 piloti nei prossimi 5 anni e che non in Europanon ci sono e non ci saranno mai 700 piloti disponibili e quindi che il lavoro è praticamente certo ma immagino che sia stato detto per vendere fumo. Grazie ancora.
Matteo Ricciardi is offline  
Old 29th Apr 2019, 17:40
  #18 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: Amantido
Posts: 734
100k se fai un integrato presso una scuola che gode di un ottimo reparto marketing. Io ho fatto un percorso modulare e ho speso meno della metà di 100k con vitto e alloggio inclusi.*
Ora lavoro come FO e guadagno proprio più di 3000 netti al mese, con tutte le cose essenziali come assicurazione sulla perdita della licenza e Medical pagati, etc. pagati dal mio datore di lavoro, com'è giusto che sia.*

Si può fare.*


​​
Banana Joe is offline  
Old 29th Apr 2019, 18:24
  #19 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Apr 2019
Location: sassari
Posts: 5
Originally Posted by Banana Joe View Post
100k se fai un integrato presso una scuola che gode di un ottimo reparto marketing. Io ho fatto un percorso modulare e ho speso meno della metà di 100k con vitto e alloggio inclusi.*
Ora lavoro come FO e guadagno proprio più di 3000 netti al mese, con tutte le cose essenziali come assicurazione sulla perdita della licenza e Medical pagati, etc. pagati dal mio datore di lavoro, com'è giusto che sia.*

Si può fare.*


​​
Io per 100k intendo le spese che andresti a sostenere rimanendo di fatto 3 anni fermo in quanto alla mia età è fondamentale finire il prima possibile per essere "appetibile"* sul mercato verso i 33 anni con ATPL FROZEN 250ore, comunque una parte (nei casi più fortunati) del Type è da pagare, diciamo che per chi parte da 0 e ha 2 - 3 anni* da dedicare full time per i brevetti e i corsi di inglese full immersion (per arrivare almeno ad un C1-C2 che equivale ad un ICAO 5) andrà a spendere non meno di 80 - 90 mila euro Type con bond compreso considerando una stanza in affitto e una qualità della vita dignitosa durante il training. Oggi è difficile trovare un integrato in Italia per meno di 67k. Il modulare di FTO PADOVA dovrebbe essere sui 63k. Ora mettiamo che per vivere dignitosamente a 30 anni da studente in una città europea ci vogliano tra affitto e vitto almeno 500 - 600* euro al mese e che dopo i brevetti uno si dedichi full time a colloqui e assestment per 1 anno. Io ho considerato 3 anni tra formazione e ricerca lavoro. Parliamo di 20k tra vitto e alloggio che sommati ai 65k della formazione fanno 85k. Metti un bel corso di Inglese full immersion serio perchè saperti distinguere e avere padronanza anche tecnica della lingua in un assestment è fondamentale e arriviamo a 87k minimo, 5k per un type col bond tipo Ryanar e superiamo i 90k. Logico che dopo un investimento del genere mi aspetto un livello di retribuzione che può anche essere di 1600 netti nei primi mesi ma che deve raggiungere almeno i 3k netti velocemente entro i primi i 2 anni altrimenti non recuperi mai l'investimento. Comunque mi fa piacere che tu abbia trovato impiego a quelle cifre e tutele non sempre è tutto nero nella vita.*
Matteo Ricciardi is offline  
Old 29th Apr 2019, 19:23
  #20 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2014
Location: Italy
Posts: 176
Originally Posted by Matteo Ricciardi View Post
Grazie per le risposte mi avete un pò smontato ma apprezzo molto il vostro parere, non avrei mai pensato che la situazione nel comparto fosse così complicata e difficile. Investire il proprio tempo in studio sacrifici e almeno 100mila euro per poi non avere nemmeno una possibilità concreta di crescita credo sia da irresponsabili, considerando le tante variabili negative che possono comunque succedere a livello internazionale e personale. Bisogna conoscere l' Inglese ormai a livello quasi accademico, pregarsi una salute superiore alla media per non rischiare lo stop della licenza e alla fine non si hanno più retribuzioni serie e le tutele di una volta, io pensavo nella mia ignoranza che almeno 3000 euro netti nei primi anni fossero scontati per poi da F/O esperto attestarsi sui 5/6mila netti al mese, invece spulciando nel forum a quanto ho capito queste cifre sono impossibili ma la cosa che mi preoccupa è che c'è pure difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro subito dopo i brevetti. In una scuola di volo mi hanno detto che a Ryanair serviranno 700 piloti nei prossimi 5 anni e che non in Europanon ci sono e non ci saranno mai 700 piloti disponibili e quindi che il lavoro è praticamente certo ma immagino che sia stato detto per vendere fumo. Grazie ancora.

Alla mia scuola si brevettano in media 8-10 persone al mese. quindi parliamo di un centinaio di persone all'anno..
Secondo me, la scuola che ti ha detto che in Europa non ci sono abbastanza piloti vive sulla luna
ci sono tante persone che entrano in compagnia, ce ne sono altrettante a spasso.
Prendere una licenza commerciale è alla portata di tutti, purchè si hanno le possibilità economiche. Essere assunti non è così scontato
Jolax is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information -

Copyright © 2021 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.