Time Building

Reply

Old 15th May 2018, 07:57
  #1 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2013
Location: Genoa
Posts: 13
Time Building

Buongiorno a tutti, apro questo thread in quanto non ho trovato informazioni chiare negli altri per risolvere i miei dubbi.

Io ho ottenuto il PPL(A) lo scorso dicembre e, una volta terminata la laurea in ingegneria, vorrei andare in America per fare il time building per poi tornare in Europa e iniziare il resto dell'addestramento (probabilmente presso FTO Padova).

Chiedendo in giro a molte scuole di volo americane mi è stato più volte proposto di volare con un altro pilota e segnare comunque le ore PIC, non ultima la Skymates consigliata da alcuni sul forum, questo permetterebbe di risparmiare molti soldi ma mi chiedo come sia possibile e soprattutto se una volta tornato sotto EASA queste ore valgono ancora come PIC.

Un altro dubbio riguarda il TEA, mi hanno detto che non è necessario per volare in America ma al tempo dell'addestramento mi avevano detto che serviva per volare all'esterno del proprio Paese, mi viene da pensare che il TEA sia richiesto da EASA o sbaglio?
Icodade is offline  
Reply With Quote
Old 15th May 2018, 11:31
  #2 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: N/A
Posts: 152
In America è possibile farlo, è legale a delle determinate condizioni; con EASA scordatelo, quelle ore non verrebbero riconosciute da PIC. Certo, potresti sempre volare con uno lì e poi chi si è visto si è visto. Conosco chi metà dell'HB manco l'ha fatto e si è messo d'accordo per il timbro sul logbook.

Stavo valutando la prima opzione, ma avevo troppi dubbi e alla fine ho fatto tutto in Europa, con l'anima in pace di avere tutto 'regolare'. Potessi tornare indietro andrei in America, ma sempre volando le ore per 'intero'.
Banana Joe is offline  
Reply With Quote
Old 15th May 2018, 14:31
  #3 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2013
Location: Genoa
Posts: 13
Eh si come pensavo, preferisco andare a fare le ore totalmente mie ed evitare problemi vari al ritorno.
Per il TEA sai qualcosa?
Icodade is offline  
Reply With Quote
Old 15th May 2018, 15:57
  #4 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2018
Location: N/A
Posts: 152
Non mi sono mai informato al riguardo. L'ho fatto prima dell'esame PPL perché mi avevano detto a scuola di farlo e l'ho semplicemente fatto.

Last edited by Banana Joe; 15th May 2018 at 18:27.
Banana Joe is offline  
Reply With Quote
Old 16th May 2018, 05:26
  #5 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: East Europe
Age: 37
Posts: 274
Ciao, il TEA non è necessario per la conversione FAA PPL. Sconsiglio il fai da te per la scelta della scuola USA...meglio appoggiarti ad una struttura che comunque ti garantisca serietà (manutenzione, documenti, etc...), so che FTO Padova offre il time building in USA ai propri allievi.
in merito a segnare le ore quando voli da passeggero...è una vecchia leggenda che da decenni viene discussa...lo si può effettivamente fare solamente nel caso sia un volo simulated IR del PIC e il pilota in fianco guardi fuori per evitare ostacoli e traffico quando il PIC e’ sotto hood...e solo per quel tempo, per cui io non ci penserei nemmeno. Le 100 ore da PIC servono per imparare a volare...non per fare il passeggero.
Flyfede80 is offline  
Reply With Quote
Old 17th May 2018, 11:43
  #6 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2013
Location: Genoa
Posts: 13
Si so che FTO manda in America per fare il time building ma ho visto che mediamente costa 5000€ in più e se riesco preferirei evitare di spenderli per fare la stessa cosa.
Ovviamente andrei in una scuola americana con programmi di TB già avviati da tempo, tra le tante ho visto la Flying Academy e la Skymate e più o meno stanno a circa 10000€ per 90/100 ore.
Per quanto riguarda l'inglese purtroppo a me hanno detto della possibilità di fare la fonia inglese insieme al PPL a teoria fatta quindi dovrei fare ancora il corso e l'esame. Mi conviene farlo in Italia vero?

Last edited by Icodade; 17th May 2018 at 12:18.
Icodade is offline  
Reply With Quote
Old 17th May 2018, 14:02
  #7 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: East Europe
Age: 37
Posts: 274
Sicuro dei prezzi?a me risultano altri...devi includere anche alloggio, trasferimenti casa/aeroporto e conversion FAA, e voli con istruttore chiaramente (nessuno ti da un aereo in USA senza fare dei voli check).
Flyfede80 is offline  
Reply With Quote
Old 17th May 2018, 14:10
  #8 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2013
Location: Genoa
Posts: 13
Stando ai listini che mi hanno mandato e al cambio moneta sono 10/11000€ con un Cessna 152, compreso di 2 mesi di alloggio e 40$ per conversione

Last edited by Icodade; 17th May 2018 at 14:23.
Icodade is offline  
Reply With Quote
Old 17th May 2018, 14:25
  #9 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2010
Location: East Europe
Age: 37
Posts: 274
ok bene...in bocca al lupo allora!l'avventura USA è fantastica.
Per la fonia inglese..prima la fai meglio è!
Flyfede80 is offline  
Reply With Quote
Old 17th May 2018, 14:30
  #10 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: Nov 2013
Location: Genoa
Posts: 13
Eh ora purtroppo tutti i corsi stanno finendo, in più si stanno avvicinando anche gli esami all'università, quindi mi tocca rimandare all'autunno per la fonia, sempre che si trovi un corso.
Per il time building avevo trovato offerte decenti anche in Slovenia, ma preferirei l'America proprio perchè tutti mi dicono che è un altro modo di volare.
Sapete se in qualche modo è possibile by-passare, almeno in parte, il corso in una ATO per poter essere più liberi di dare l'esame?
So già che la risposta sarà no ma io ci ho comunque provato
Icodade is offline  
Reply With Quote

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off
Trackbacks are Off
Pingbacks are Off
Refbacks are Off


Thread Tools
Search this Thread

Contact Us Archive Advertising Cookie Policy