Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Sguardo al futuro.

Sguardo al futuro.

Old 11th Jul 2015, 14:02
  #61 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,517
Cé'poco da fare gli spiritosi......

se si vuole fare polemica e'un conto, se si vuole negare la realta'attuale delle cose, e'un altro....tutto cio'che ho detto e'perfettamente coerente con cio'che sta accadendo in europa negli ultimi anni....se poi tu hai un background diverso perche'un tempo le cose erano diverse, e'un altro paio di maniche, ma mi spiace a oggi le cose stanno cosi' e se qualcuno si offende perche' considero l'aviazione europea di serie b rispetto a quella americana, mi spiace, ma non e'un mio problema.

quindi secondo te cosa bisognerebbe dire a uno che inizia??
siiii vieni pure in aviazione generale (magari in italia) perche'ci sono un sacco di possiiblita', ti farai la gavetta li'e poi vedrai che potrai tranquillamente scegliere quale settore dell aviazione e'piu'consono alle tue esigenze e caratteristiche???

questo vorresti dire???? non capisco veramente il motivo della polemica....
shinners is online now  
Old 11th Jul 2015, 14:04
  #62 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
Raymundo, come pilota novello, io giudico il volo di linea solo dalle voci di conoscenti che lavorano come piloti di linea...

Shinners, te lo ripeto, lo so anche io che è dura, lo sanno tutti, lo so anche io che in america si riuscirebbe a lavorare come pilota, ma sai bene anche te che è molto dura poter lavorare in america.

l'unica cosa che io dico, molto semplice, è che: NON PENSO CHE UNO CHE HA IL SOGNO DI FARE IL PILOTA DI PROFESSIONE DEBBA A PRIORI MOLLARE PERCHE E "IMPOSSIBILE" , insomma, io la vita la vedo così, se hai un sogno, bisogna lottare per fare sì che quello si avveri, altrimenti il rimorso di non averci provato ti logorerà fino a quando non sarai orizzontale sotto 2m di terra.

poi forse, piuttosto che andare avanti con queste boiate, ci si potrebbe aiutare a vicenda per raggiungere l'unico obiettivo, lasciando stare il: "lascia stare cambia mestiere" ...
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:10
  #63 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,517
il rimpianto, non il rimorso......
shinners is online now  
Old 11th Jul 2015, 14:13
  #64 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Offendermi se un Assistente di Volo giudica Piloti di serie a e di serie B? Ma figurati.....anzi nella "tenerezza" mi viene anche da ridere.


cosa dire alle persone che iniziano? Giovani? STUDIARE e fare tante selezioni!!! Perché di Cadet Program ce be sono tanti!! Così come tanti utenti giovani di questo FORUM (che non scrivono na....ci sono) stanno facendo......e stanno OTTENENDO!!!!


Con tutto il rispetto Shinners, dopo più di un ventennio passato in cockpit con compagnie ed equipaggi di più etnie....forse....(e sottolineo forse) le idee un pochino più chiare su quello che è il mercato, l'esperienza ed il background di oggi.....forse.....le ho un pochino più di te che questo lavoro non l'hai mai fatto (da Pilota che è un po' diverso che da Assistente di Volo)....
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:20
  #65 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,517
Che lei ce l'avesse immensamente piu' lungo, non l'abbiamo mai dubitato....

Parliamo di dimensioni del suo uccello ( riferito al mezzo meccanico con cui vola, ovviamente, sia mai)....

Caciara per caciara, a sto punto.......

se lei e'veramente un comandante e ha quel disprezzo e quella superiorita' nei confronti dei suoi collaboratori e dei professionisti dell'aviazione generale (come gli istruttori di volo), allora si' confermo la mia opinione: pilota e soprattutto uomo di serie b, che poi puo'aver pilotato anche lo shuttle ma le persone si valutano per come si comportano con le altre persone e la chiudo qua
shinners is online now  
Old 11th Jul 2015, 14:20
  #66 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
Shinners, quindi tu saresti un assistente di volo?! ve bè...

proprio come dice Navarro, ai giovani che vogliono intraprendere questa carriera, gli si dice che è dura, che probabilmente non possono pensare di stare in italia accanto alla mamma e che c'è da farsi il mazzo!!! anche economicamente parlando!!!

ma perchè ti sei messo a servire tisane in aero? l'avevo già sentita quella favola, entri in compagnia come hostess e poi fai il salto nel cockpit...
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:23
  #67 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Più che altro se studi "potresti" anche non farcela ugualmente nel mondo de volo (in NESSUN settore ci sono garanzie) ma quantomeno è più difficile che ci si riduca come nell'ultimo post di Shinners che -su un Forum "teoricamente" professionale- è squalificante!
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:26
  #68 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
quindi, tornando al discorso di lasciare stare ste boiate, e di parlare di cose concrete, cioè, diventare pilota professionista;

caro RaymundoNavarro,

potresti darci a noi giovani piloti novelli, carichi come dei fucili e non per nulla lamentoni, consigli validi e specifici per arrivare alla meta?
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:26
  #69 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
PS disprezzo e superiorità al momento li vedo solo suoi tuoi post nei confronti di chi si avvia a questa Professione.....tutto il resto....sono parole tue e non mie....
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:31
  #70 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Giaco, se hai 29 anni con indicato nel profilo.....prova prima a partecipare a tutti i Cadet Program nelle Major dove ti prendono da zero e ti accompagnano al lavoro. Vedi Emirates e similari vedi anche Alitalia adesso....c'è un gruppo di tuoi coetanei (qui su PPRuNe) che ne hanno fatte 3 di queste selezioni.....e 3 ne hanno passate!!!!! Anche io la penso con te. Se uno crede in una cosa....lottare fino in fondo. In bocca al lupo di cuore!!!
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 14:34
  #71 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Iniziate a guardarvi qualche testo su internet (se ne trovano un immensità) i testi per prepararsi alle interview......sono certo che a breve i miei amici che hanno appena passato più selezioni.....interverranno e ti daranno più consigli....
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 15:02
  #72 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
ho visto del cadet program di alitalia, ovviamente, per come è messa la compagnia, i dubbi diventano importanti, se non ricordo male però, sono già fuori da quel cadet program purtroppo, per questioni di età....

ma a parte il discorso linea, come la vedi l'altra fetta di mercato?

consigli più specifici?
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 15:07
  #73 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Per l'altra fetta di mercato.....(tutto il mondo del volo è bello) ci vorrebbe che qualcuno "più fresco di me" ti consigliasse una buona Scuola di Volo per iniziare e......senza polemiche...!!!
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 16:00
  #74 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
Allora, io ho appena finito il ppl, stavo pensando di farmi il cpl teorico, meglio 250 h che 750, dopo faro il resto, almeno cosi per la prossima estate posso candidarmi per fare il traino striscioni, ogni anno fanno le selezioni, inoltre posso fare lanci para, insomma, attivita dove nn e richiesto ne ir ne atpl, se iniziassi subito l'atpl teorico, per la prossima estate nn penso che avrei niente in mano, dopo salta anche il traino striscioni. Cosa pensi dei miei piani?
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 16:06
  #75 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
Mi sembrano ben pensati!!!! Ottimo!!
RaymundoNavarro is offline  
Old 11th Jul 2015, 16:09
  #76 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
Ora si respira un'aria piu serena!!!!
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 16:50
  #77 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2011
Location: Aldebaran
Posts: 275
Shinners, momento, ne hai sparata una ancora più grossa del sogno americano: l'Australia sarebbe assieme agli States l'unica dove si vola in sicurezza? Quale Australia conosci, Bondi Beach? Fatti raccontare da chi ci ha volato come è l'Outback, poi ne riparliamo.
A parte il fatto che restare in Australia come pilota a me non sembra agevole, se poi tu con i tuoi matrimoni combinati pensi di aver risolto tutto non capisco per quale motivo non l'abbia fatto tu stesso, è assurdo dare consigli e poi percorrere altre strade. E comunque nel caso di Giaco, a 29 anni, almeno l'Australia non gli converrebbe, avrebbe il doppio delle difficoltà non potendo quasi più applicare per il Working Holiday.
Poi, il volo "vero". Io ero rimasto ai piloti delle regionali che nel tempo libero anziché dormire si davano ai supermercati per arrotondare, condizioni di sicurezza altissime, immagino. Un vero esempio per tutti.

Sul fatto della linea, be', Giaco, in Europa quella si trova, il comparto AG non è così vasto e credo si vada più per conoscenze. A me personalmente è sempre piaciuta, almeno da fuori, da dove parlo, non condivido chi riduce il tutto a spingere bottoni e volare con l'autopilota, ma son gusti. Fra l'altro non è nemmeno il consueto stereotipo della divisa e delle AV, se trovassi nel cargo ci andrei di volata. Ma son gusti.
Sul programma di Alitalia, l'età non è un problema, anche se danno 27 come limite io applicherei, spero non siano seri e vadano a scartare una persona per l'età (per tre anni, poi), anzi, il limite dovrebbe essere inferiore, non superiore. Di programmi per cadetti in Europa se ne trovano, anche se indubbiamente costano. Non posso dirti che i soldi non siano un problema.
Però ammiro pure io come tanti la tua tenacia e in bocca al lupo per il futuro. Anche se la situazione è quella che è, è difficile vedere fallire una persona che si pone con la giusta combinazione di motivazione, attitudine e perseveranza. Cosa che manca spesso a chi poi resta a terra e accusa il sistema anziché guardare in casa propria.
B77L is offline  
Old 11th Jul 2015, 16:59
  #78 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2005
Location: italy
Posts: 2,517
ho detto che fare il bush pilot in australia e in usa e'piu'sicuro hce farlo in indonesia o in africa, dato che si parlava del fatto che di solito un lavoro di quel tipo in quei paesi lo si fa per un periodo limitato, anche per una questione di pericolosita', poi anche in usa fare il bush pilot in alaska e'pericolosissimo, ma non e' la norma

ma leggete o cosa prima di rispondere??? non mettetemi in bocca cose che non ho mai detto, cosi'come il nostro simpatico vecchietto che fa lo sbruffone (a giudicare da quello che ha scritto lui sul profilo) ha asserito che io avrei parlato di piloti di serie a e di serie b, mai detto....forse ha bisogno di un aggiornamento del medical perche' o non ci vede bene o non e'piu'in grado di connettere?


sulle regional americane le cose sono cambiate rispetto a qualche anno fa, vista la grande richiesta di piloti c é'stata una richiesta di aumento dele retribuzioni ma dato hce i sindacati si sono schierati contro (per evitare che chi fosse appena assunto avesse una paga oraria di chi era in compagnia da anni) l'hanno risolta con l'hiring bonus e stanno sempre di piu'aumentando, quindi le condizioni non sono per niente male, considerando che non spendi una lira per type e line...che cosa e'meglio secondo te? prendere sui 25 mila dollari il primo anno di assunzione (che diventano piu'di 30k gia'dal seondo) oppure fare ocme si fa in europa dove si spendono 28k se ti va bene in ryan altrimenti in molti posti chiedono sui 50-60-70k?
shinners is online now  
Old 11th Jul 2015, 17:59
  #79 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2013
Location: italy
Age: 34
Posts: 167
Entrare in australia per lavorarci e difficile tanto quanto entrare in america. Meglio evitare entrambi. Ora come ora la migliore rimane riyan, detto da molti, sono seri e cercheranno piloti da qui ai prossimi 5 anni. Tanto vale muoversi! Shinners, invece di lamentarti e servire coca cole, hai fatto domanda in riyan?
giaco is offline  
Old 11th Jul 2015, 18:25
  #80 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,393
cmq se vuoi lavorare bush pilot tutta la vita esistono solo due posti al mondo dove si vola in condizioni di sicurezza e si puo'avere una vita decente perche' sono paesi civili: usa e australia
ho detto che fare il bush pilot in australia e in usa e'piu'sicuro hce farlo in indonesia o in africa, dato che si parlava del fatto che di solito un lavoro di quel tipo in quei paesi lo si fa per un periodo limitato, anche per una questione di pericolosita', poi anche in usa fare il bush pilot in alaska e'pericolosissimo, ma non e' la norma
considero l'aviazione europea di serie b rispetto a quella americana, mi spiace, ma non e'un mio problema.
ma leggete o cosa prima di rispondere??? non mettetemi in bocca cose che non ho mai detto, cosi'come il nostro simpatico vecchietto che fa lo sbruffone (a giudicare da quello che ha scritto lui sul profilo) ha asserito che io avrei parlato di piloti di serie a e di serie b, mai detto....forse ha bisogno di un aggiornamento del medical perche' o non ci vede bene o non e'piu'in grado di connettere?
E come disse Marzullo.....fatti una domanda e datti una risposta......
mi sa tanto che un aggiornamento del Medical......te lo devi fare tu....ahahahahahahahahh
RaymundoNavarro is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information

Copyright © 2018 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.