Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Thread Alitalia CAI

Thread Alitalia CAI

Old 22nd Jan 2015, 08:38
  #1381 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2007
Location: 0ft AGL
Posts: 458
new tutto...anche alcuni dei candidati alle selezoni per piloti e aavv recentemente uscite, anche se forse in pochi, verranno secondo me assunti, se non altro per questioni di immagine e avranno fatto davvero il botto.
bauscia is offline  
Old 23rd Jan 2015, 14:33
  #1382 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2010
Location: Miami
Age: 56
Posts: 256
https://www.youtube.com/watch?v=EoDu...ature=youtu.be
Jack330 is offline  
Old 19th May 2015, 17:00
  #1383 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2006
Location: ITALY
Posts: 86
Alitalia divorzia da Air France-Klm «Dal 2017 fine della partnership» - Corriere.it
lor192 is offline  
Old 27th May 2015, 07:45
  #1384 (permalink)  
 
Join Date: Dec 2012
Location: FW
Age: 31
Posts: 459
Alitalia, conto continua a gonfiarsi: costa come una finanziaria



"La società dei magnaccioni, la società della gioventù...a noi ce piace...de magna e beve...."
fulminn is offline  
Old 4th Jun 2015, 09:14
  #1385 (permalink)  
 
Join Date: Mar 2007
Location: 0ft AGL
Posts: 458
AZ riassume 310 persone

Da Repubblica:
non sembra riguardare piloti.

MILANO
- Buone notizie per oltre trecento dipendenti di Alitalia: la compagnia aerea ha deciso di riassumere 310 persone, di cui circa duecento recuperate dalla mobilità e il restante dal bacino dei tempi determinati. In cambio, sono previsti strumenti di maggior flessibilità per l'ottenimento di una maggiore efficienza del servizio.

Nello specifico, le assunzioni sono 170 nel settore ground, di cui 115 stabilizzazioni da tempo determinato ad indeterminato e 55 assunzioni dalla mobilità di ex lavoratori di Alitalia-Cai; le 140 assunzioni nel settore manutenzione sono invece tutte di ex dipendenti ella mobilità, che verranno in un primo tempo assunti a tempo determinato per passare entro dicembre a tempo indeterminato.

La Fit-Cisl ha annunciato l'accordo dopo che si è concluso, in tarda notte, l'incontro tra azienda e organizzazioni sindacali. Al tavolo anche la Filt-Cgil, Uiltrasporti e Ugl trasporto aereo. "Questo è il primo passo importante fatto dalla nuova alitalia in termini di occupazione, il primo segno tangibile verso la ripartenza di un'azienda che in tanti ci aspettavamo e speravamo" commenta Emiliano Fiorentino, coordinatore nazionale della Fit-Cisl per il trasporto aereo.

"Il percorso che abbiamo davanti è ancora lungo - prosegue Fiorentino - ma possiamo iniziare a guardare il brutto momento passato alla fine dello scorso anno con altri occhi. Probabilmente il prezzo pagato non è stato l'ennesimo sacrificio a vuoto dei lavoratori ma le fondamenta su cui ripartire". "Ora - conclude - ci aspettiamo che le altre aziende, che a luglio 2014 direttamente o indirettamente hanno preso un impegno in termini di occupazione davanti al governo e alle istituzioni, onorino quanto sottoscritto".
bauscia is offline  
Old 4th Jun 2015, 10:36
  #1386 (permalink)  
 
Join Date: May 2008
Location: 04°11′30″N 073°31′45″E
Posts: 620
Insomma ancora una volta nessuna possibilità per noi "giovani" piloti italiani di entrare in Alitalia.
Se starà ancora in piedi spero di avere un'opportunità quando avrò 40/50 anni dove, per motivi naturali e fisiologici, la compagnia sarà costretta ad assumere facce nuove.
I-AINC is offline  
Old 5th Jun 2015, 01:18
  #1387 (permalink)  
 
Join Date: Jul 2010
Location: OFCR
Age: 33
Posts: 352
Noi under 30 Alitalia ce la possiamo proprio scordare mi sa
Papa_Golf is offline  
Old 13th Jun 2015, 05:30
  #1388 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: World
Posts: 489
Ce la scordiamo anche noi cinquantenni che ne facevamo parte. E se continua così se la scorda pure qualcuno che ancora ci lavora.
joe falchetto 64 is offline  
Old 2nd Sep 2015, 09:23
  #1389 (permalink)  

DOVE
 
Join Date: Oct 2003
Location: Myself
Age: 74
Posts: 1,187
Per i 'gufi'

Alitalia: tra bond e nuovi aerei 2-set-2015 9.00.00-DJIT

MILANO (MF-DJ)—Un bond in rampa di lancio e otto nuovi aerei di lungo raggio da acquistare al miglior prezzo, sfruttando le sinergie con l'azionista Etihad (49%), che intanto sta preparando un finanziamento da 500 milioni di dollari proprio per la flotta.

Si annuncia un settembre caldo per Alitalia, che, scrive MF, sta rimodulando i tempi della nuova emissione obbligazionaria di 245 milioni di dollari, inizialmente prevista per fine agosto, ma conferma gli obiettivi di potenziamento della sua flotta.

Dal prossimo anno al 2018 entreranno otto nuovi aeromobili: tre Airbus 320 (uno all'anno a cominciare dal 2016), due A330-200 (il primo nel 2017 e il secondo nel 2018), e tre B777-200ER (uno all'anno).

Il piano industriale prevede ordini combinati con il partner emiratino, che consentiranno alla compagnia guidata dall'amministratore delegato Silvano Cassano notevoli risparmi.

Etihad, nel frattempo, si sta già' muovendo. Il carrier di Abu Dhabi e' concentrato sull'espansione della flotta attraverso un finanziamento da mezzo miliardo di dollari.

"E i gufi dicono che la Compagnia continua a perdere 1 milione al giorno".

Romano c'è
DOVES is offline  
Old 2nd Sep 2015, 16:44
  #1390 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 51
Posts: 712
Scusa....alcune domandine:
- nel 2008, quale era la somma degli aerei di AZ,AP,VE,XM,ecc ( le compagnie che sono state "fuse" in CAI ) ? A spanne possiamo dire circa 220 ?
- quanti aerei oggi ha SAI ? 120 ?
- quanti piani flotta hai sentito annunciare,dal 2008 ad oggi ?
- tu credi al 100% che questo ennesimo piano flotta sia quello che finalmente risucirà ad aumentare il numero delle macchine ?
Se ci credi...beato te. Non si tratta di essere gufi, ma realisti.
In ogni caso, ci speriamo tutti......chissà, veramente è la volta buona !!
ypsilon is offline  
Old 2nd Sep 2015, 18:52
  #1391 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: Italy
Posts: 217
ne devono mangiare di panini ad arrivare ai 220 del pre 2008....
Buzz Fuzz is offline  
Old 2nd Sep 2015, 19:19
  #1392 (permalink)  
 
Join Date: Aug 2010
Location: Worldwide
Posts: 1,462
Originally Posted by Buzz Fuzz View Post
ne devono mangiare di panini ad arrivare ai 220 del pre 2008....
Shawarma
flydive1 is offline  
Old 6th Sep 2015, 15:18
  #1393 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,416
sempre dai giornali.....

Ryanair attacca Alitalia? Il salvataggio ha funzionato

2 giorni fa

Michele Anzaldi Deputato Pd


Ansa

Le sorprendenti prese di posizione di Ryanair contro Alitalia mostrano come, dopo il salvataggio e l'arrivo di Etihad, la nostra ex compagnia di bandiera sia evidentemente tornata a fare paura ai principali vettori internazionali. Ryanair apre a Malpensa una sua nuova base e nell'occasione sente il bisogno di attaccare rozzamente Alitalia, definendone "spazzatura" i servizi offerti e accusandola di penalizzare gli interessi dei passeggeri italiani per favorire, invece, gli emirati arabi con Etihad.

Perché il vettore irlandese, primo in Europa per passeggeri trasportati (oltre 100 milioni) si è scagliato con tale aggressività contro l'Alitalia? In fondo gli affari di Ryanair in Italia stanno andando a gonfie vele: loro stessi stimano essere primi, con una quota di mercato del 27%, 27 milioni di passeggeri trasportati, 15 basi operative sulla penisola, 26 aeroporti complessivamente serviti.

Le accuse lanciate da Ryanair contro Alitalia sembrano fondarsi su mistificazioni: nessuno, dopo l'incendio al Terminal T3 di Fiumicino, ha richiesto alla compagnia italiana di spostarsi a Ciampino, per il semplice motivo che il vettore non avrebbe mai potuto farlo. A parte, infatti, le note limitazioni di capacità del secondo aeroporto di Roma, AZ ha come perno del suo network il "Leonardo da Vinci".

Alitalia avrebbe fatto forse l'interesse degli italiani facendo atterrare i passeggeri di un suo volo a Ciampino e poi, per prendere una coincidenza a Fiumicino, obbligarli a percorrere 32 kilometri, tra Raccordo Anulare e Autostrada A12? Quanto tempo e quali costi avrebbe generato una scelta così insensata?

Che Ryanair definisca "spazzatura" i servizi Alitalia appare come il classico "bue che dice cornuto all'asino": avete mai provato a reclinare uno schienale su un volo della compagnia irlandese? È impossibile perché bloccato. E lo spazio per le gambe tra una poltrona e l'altra? Quello dei sedili di Ryanair è di 5 centimetri inferiore ad Alitalia. E il servizio di bordo? Solo a pagamento. Questo non significa che Alitalia sia la migliore compagnia del mondo, ma prima di lanciare accuse in libertà sarebbe meglio andarci cauti.

Ma è l'invettiva contro le scelte strategiche dell'Alitalia e del suo nuovo partner Etihad che rivela la ragione dell'attacco di Ryanair. Il vettore irlandese cerca di approfittare dell'attuale debolezza delle compagnie di bandiera europee (tra cui non c'è solo l'Alitalia, ma - ad esempio - anche Air France e KLM) per accaparrarsi i loro flussi di traffico, sostituendosi nei collegamenti a breve e medio raggio, quelli che alimentano i voli intercontinentali negli hub europei.

Negli ultimi anni, guarda caso, Ryanair si è "offerta" ripetutamente ad Alitalia proponendole di coprire coi suoi aerei le rotte AZ "short-range". Ma la compagnia italiana ha sempre opposto un rifiuto a tale offerta, temendo di rischiare un pericoloso "patto col diavolo".

Da qui la scelta, diametralmente opposta, di Ryanair: aprire sull'hub di Malpensa una propria nuova base ed offrirsi come operatore in grado di alimentare i voli intercontinentali, in alternativa alla compagnia principale. I manager irlandesi hanno negato in conferenza stampa che sia questa la strategia di fondo, ma sarebbero traditi dal fatto, come rivelato dal quotidiano "Les Echos", starebbero già attuando questo piano anche su altri grandi scali europei: dal prossimo inverno, per la prima volta, Ryanair volerà anche sugli hub di Schipol ad Amsterdam e di Roissy a Parigi.

Al contrario di quanto afferma, Alitalia è per Ryanair un competitor ostico che, dopo una lunga crisi, si è rafforzato grazie all'arrivo di Etihad. Essere arrivati finalmente, con il governo Renzi, ad una grande aggregazione internazionale, bloccata nel 2008 da Berlusconi, ha riportato Alitalia ad essere realmente competitiva. Purtroppo, la scriteriata operazione dei "capitani coraggiosi", che ha caricato sui contribuenti centinaia di milioni di euro di passivo sull'onda delle promesse elettorali dell'ex Cavaliere, ha fatto perdere sei anni alla compagnia. Gli attacchi senza precedenti di Ryanair, però, fanno ora ritenere che la nuova Alitalia stia colpendo nel segno.
RaymundoNavarro is offline  
Old 6th Sep 2015, 15:24
  #1394 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2009
Location: Italy
Posts: 173
Sono Meravigliosi!
Da ora in poi le performance AZ (che continua a perdere 1 milione al giorno, come confermato dalla prima trimestrale) non si valutano sui risultati di bilancio ma sul numero di critiche da Ryanair. Se Ryan brontola...vanno alla grande. Non posso smettere di ridere....
davidaz68 is offline  
Old 6th Sep 2015, 23:46
  #1395 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: Italy
Posts: 217
avanti Savoia....
Buzz Fuzz is offline  
Old 18th Sep 2015, 15:17
  #1396 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2008
Location: Between Nippi and Pasro
Age: 43
Posts: 122
L'AD di Alitalia si dimette

Dalla pagina Economia e finanza del Messaggero:

Si è dimesso l'amministratore delegato di Alitalia, Silvano Cassano. All'origine della decisione ci sarebbero le crescenti tensioni al vertice dell'aviolinea, dovute, tra l'altro, anche a performance aziendali peggiori delle previsioni. Cassano era al timone della compagnia dal primo gennaio scorso, indicato personalmente da James Hogan, il ceo di Etihad Airways.

Nei giorni scorsi Cassano avrebbe avuto un incontro chiarificatore con Hogan che rimproverava al manager di non essere riuscito a far decollare la compagnia nonostante le ingenti quantità di denari profuse dagli azionisti.

Il Consiglio di Amministrazione di Alitalia «ha assegnato i poteri al Presidente Luca Cordero di Montezemolo fino alla designazione del nuovo a.d.». È quanto si legge in una nota: «passeremo ora alla prossima fase della nostra strategia di trasformazione del business con una nuova guida», ha spiegato Montezemolo. Con la nota «Alitalia conferma che Silvano Cassano ha lasciato l'incarico di Amministratore Delegato con effetto immediato. Cassano, che cessa il suo mandato per motivi personali, ha formalmente comunicato le dimissioni al Consiglio di Amministrazione in data odierna».

Lo stesso Cda «ringrazia Cassano per il suo impegno e contributo nel guidare Alitalia nella prima fase del piano di trasformazione e sviluppo del business». «La Società - spiega Montezemolo - darà prossimamente comunicazioni sul nuovo a.d. Nel frattempo le competenze per la gestione ordinaria del business saranno ripartite ad interim tra il Chief Operations Officer di Alitalia, Giancarlo Schisano e il Chief Financial Officer, Duncan Naysmith, che riporteranno a me fino alla designazione del nuovo Amministratore Delegato».
claser111 is offline  
Old 18th Sep 2015, 15:21
  #1397 (permalink)  

DOVE
 
Join Date: Oct 2003
Location: Myself
Age: 74
Posts: 1,187
L'Italia dei carini

"Vi scrivo per comunicarvi che il Dott. Silvano Cassano ha lasciato l'incarico di Amministratore Delegato con effetto immediato. Il Dott. Cassano, che cessa il suo mandato per motivi personali, ha formalmente comunicato le dimissioni al Consiglio di Amministrazione in data odierna. A nome del Consiglio di Amministrazione desidero ringraziare il Dott. Cassano per il suo impegno e contributo nel guidare Alitalia nella prima fase del piano di trasformazione e sviluppo del business di questa grande compagnia. Il Consiglio di Amministrazione ha assegnato a me i poteri fino alla designazione del nuovo Amministratore Delegato. Passeremo ora alla prossima fase della nostra strategia di trasformazione del business con una nuova guida. Vi daremo presto informazioni sul nuovo Amministratore Delegato. Nel frattempo vi comunico che le competenze per la gestione ordinaria del business saranno ripartite ad interim tra il nostro Chief Operations Officer, Giancarlo Schisano, ed il nostro Chief Financial Officer, Duncan Naysmith, che riporteranno a me fino alla designazione del nuovo Amministratore Delegato. Molto lavoro dovrà ancora essere fatto per raggiungere un successo duraturo. Tutti noi abbiamo un ruolo importante in tale prospettiva e contiamo quindi sul vostro supporto per l'avanzamento nel nostro progetto di crescita e di sviluppo".

P.S.
Più o meno c.ca 15 anni fa feci anch'io come Cassano. Non mi chiese nessuno di resipiscere (come a lui).
A me si "chiuse una porta e si aprì un portone"!
DOVES is offline  
Old 18th Sep 2015, 16:45
  #1398 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2010
Location: Miami
Age: 56
Posts: 256
I gufi avevano ragione.......
Jack330 is offline  
Old 19th Sep 2015, 00:48
  #1399 (permalink)  
Thread Starter
 
Join Date: May 2012
Location: Rome
Posts: 404
On. A. mod edit
Mi permetto sommessamente di dare un consiglio, si trovi un posto dove andare, prenda un aeroplano Ryan o Alitalia o Ethiad o di chi vuole Lei e vada, io mi vergogno di essere rappresentato da un signore con le sue sinapsi celebrali, l'idea che io come tanti cittadini le paghiamo lo stipendio affinché lei possa dettare all'Ansa tali sontuose corbellerie mi lascia esterrefatto. Lei dovrebbe velocemente abbandonare il parlamento e il giorno dopo noi Italiani che paghiamo le tasse avremo certamente la piccola grande gioia che neanche un milionesimo delle nostre tasse possa andare nelle tasche di un signore dotato di un cervello come il suo.
EM75 is offline  
Old 19th Sep 2015, 08:57
  #1400 (permalink)  
 
Join Date: Apr 2012
Location: Between Marte and Giove
Age: 69
Posts: 1,416
EM75!!!!! Bentornato!!!
RaymundoNavarro is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information -

Copyright © 2021 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.