Go Back  PPRuNe Forums > PPRuNe Worldwide > Italian Forum
Reload this Page >

Thread Alitalia CAI

Thread Alitalia CAI

Old 15th May 2014, 16:56
  #1001 (permalink)  
 
Join Date: May 2014
Location: New York
Posts: 27
La VERA forza aerea ALITALIA siamo NOI dipendenti. Il debito lo devono pagare loro!!! "SINDACATI INCLUSI!!!". La trattativa con gli arabi o con i francesi la facciamo NOI!!! Senza mediazioni di nani, patrioti , sindacati e furbetti del mestire. Ora qualcuno di voi si stara' facendo una domanda.. "Voi chi?" .. Ecco la risposta: Ve ne renderete conto quando vinceremo alle europee!!! Incrociate le dita perche' se perdiamo quelli vi inserisco un cip sottopelle, e allora si che saranno caxxi ... perche' a questo "per non dirla tutta" vogliono arrivare. Cari, se avete informazioni.. per favore.. ve lo chiedo per favore!!! mandatele a questo indirizzo privato: no spam In particolare: vogliamo le partite iva all'estero di CAI, i codici inps e informazioni su blocked ( ex Alitalia, Ex Airone, Ex Meridiana ).. in Piu', ci servono informazioni sugli aerei impacchettati a Shannon ( operazione berlusconiana Alenia ).. tutto il resto e' nel pacchetto in nostro possesso. 2 giorni o vincono loro cari...
Mister No is offline  
Old 16th May 2014, 06:02
  #1002 (permalink)  
 
Join Date: May 2009
Location: United Kingdom
Age: 51
Posts: 185
se perdiamo quelli vi inserisco un cip sottopelle, e allora si che saranno caxxi ... perche' a questo "per non dirla tutta" vogliono arrivare
.....e le scie chimiche non le menzioni?

Ulxima
ulxima is offline  
Old 16th May 2014, 18:06
  #1003 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2002
Location: ----
Age: 40
Posts: 1,435
Thread Alitalia CAI

Bene, mancavano solo loro, adesso così mangiano anche loro!!

Povera Italia...

Speevy
Speevy is offline  
Old 16th May 2014, 20:22
  #1004 (permalink)  

DOVE
 
Join Date: Oct 2003
Location: Myself
Age: 73
Posts: 1,186
Quote:

se perdiamo quelli vi inserisco un cip sottopelle, e allora si che saranno caxxi ... perche' a questo "per non dirla tutta" vogliono arrivare
.....e le scie chimiche non le menzioni?
E le allucinazioni? E i tremori?...

Mi auguro che all'IML abbiano gli strumenti per rilevare le tracce delle ultime ... sostanze...

Mi ritengo fortunato perché non mi capiterà di volare con quel soggetto (ammesso che qualcuno abbia l'ardire di mettergli in mano un volantino/joy stick/magenta line)!!!

SWALLOW

Last edited by DOVES; 16th May 2014 at 22:07.
DOVES is offline  
Old 18th May 2014, 10:03
  #1005 (permalink)  
 
Join Date: May 2014
Location: New York
Posts: 27
Sie Chimche e Civilta'

Figlioli e figliole, l'intercettazione tra Bagnasco e Berusconi "quella che avevo riportato nel post precedente" e' sparita, cancellata.. Signori amministratori, il sottoscritto non voleva offendere nessun cattolico "neanche un po' di ironia si puo' fare?" va be'.. Per il resto "a parte la battuta del cip" Vi prego.. NON soffermiamoci sulle scie chimiche, perche' per quelle c'e' il segreto militare, "lo sapete meglio di me che nel frigorifero di casa e per strada.. ne trovate in abbondanza "non si vedono" ma vi assicuro che le respirate ogni giorno.. soprattutto in citta, quando camminate.. "vere e proprie camere a gas".. andate a verificare quanti morti fanno. Ma nessun telegiornale vi dira' quanti sono i feriti, quanti cittadini finiscono in carrozzella.. e poi abbiamo una infinita' di mondezza.. ecco qua cari amici.. non esiste una civilta' profumata. Poi se volete.. c'e' anche una lunga lista di paesi che possiedono le bombe atomiche... questa e' la civilta' "la scia chimica" e la dovete prendere a scatola chiusa cari!!! non ci sono soluzioni.. "i signori vogliono la crescita.. la produttivita', la flessibilita', la competizione...il progresso.." anche queste scie sono legate alla crescita!! ma un giono il pianeta verra' a chiederci il conto dei nostri debiti.. e se ogni giorno si parla di crescita qualche prezzo da qualche parte bisognera' pur pagarlo. Vi ricordo il libro di Sigmud Freud "il disagio della civilta'" perche' e' la civilta' signori, e' la civilta' patriarcal capitalistica il vero problema. Cosa disse Oscar Wilde? "Qual'e la cosa piu' difficele da vedere? la punta del proprio naso!" L'inquinamento!!! cari amici.. l'inquinamento. Il vostro frigo e' pieno di coloranti, conservanti, antibiotici di ogni genere..

Ma ora analizziamo insieme questa prima interrogazione a risposta.. Colletti e' un mito!!!

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5/00923 presentata da COLLETTI ANDREA (MOVIMENTO 5 STELLE) in data 08/08/2013
OCD - Ontologia della Camera dei deputati
http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic5_00923_17

Atto Camera Interrogazione a risposta in commissione 5-00923 presentato da COLLETTI Andrea testo di Giovedi 8 agosto 2013, seduta n. 68 COLLETTI . — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti . — Per sapere – premesso che: la compagnia aerea Air One, fondata nel 1983 dall'imprenditore abruzzese Carlo Toto, ha sottoscritto nel 2002 tre diverse convenzioni con l'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac), aventi ad oggetto i servizi di trasporto sulle rotte Cagliari-Milano, Alghero-Milano e Alghero-Roma; dette convenzioni prevedevano che per l'attivita’ di collegamento tra la Sardegna e i due principali centri del continente, ogni anno, Air One ricevesse quasi tre milioni di euro di contributi pubblici; nel 2003, in seguito a presunti maggiori oneri sostenuti dalla compagnia aerea nell'effettuazione dei collegamenti sopra descritti – ed in virtu’ di alcune clausole contenute nelle convenzioni con l'Enac – Air One ha rivendicato il diritto a ricevere un ammontare di contributi di circa 15 volte superiore a quello originariamente pattuito; con tre domande d'arbitrato, previste dalle convenzioni in caso di contestazioni, Air One ha chiesto all'Enac il versamento di quasi 44 milioni di euro, oltre a interessi e spese; gli arbitrati si sono conclusi tutti a favore della compagnia Air One a cui e’ stato riconosciuto il diritto a ricevere dall'Enac oltre 36 milioni di euro; l'Enac ha impugnato i tre lodi davanti alla corte d'appello di Roma che ha confermato le decisioni arbitrali con la sentenza del 27 giugno 2007; la sentenza e’ stata successivamente confermata dalle sezioni unite civili della suprema, Corte di Cassazione che ha condannato l'Enac anche al pagamento di 20.000 euro per le spese di giudizio–: se il Ministro sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e dei contenuti delle convenzioni sottoscritte dall'Enac ed Air One, in particolare delle clausole che hanno portato alla condanna dell'Ente a corrispondere oltre 36 milioni di euro alla compagnia aerea di proprieta’ di Carlo Toto; se si intenda inoltrare una segnalazione alla magistratura contabile in relazione alle tre convenzioni in favore di Air One contenenti clausole tanto onerose a carico dello Stato. (5-00923).

Figlioli e figliole, larecente confessione di un fratello "non e' altro che la risposta a Colletti" mi ha offerto anche lo spunto per questa riflessione Evangelica tratta dal Nuovo Testamento... sono due passi di Giacomo e Giovanni che dovrebbero essere affissi in tutte le bacheche sindacali e anche su intranet...

meditate e pentitevi fratelli e sorelle finchè siete in tempo:

"Giacomo 2:15: se un fratello o una sorella non hanno vestiti e mancano del cibo quotidiano, e uno di voi dice loro: «Andate in pace, scaldatevi e saziatevi», ma non date loro le cose necessarie al corpo, a che cosa serve?

Giovanni 3:18: Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità. Da questo conosceremo che siamo della verità e renderemo sicuri i nostri cuori davanti a Lui."

Vi benedico tutti ma l'assoluzione è lontana nà cifra figlioli cari....
Don Pasquale Mammoliti (omelia di ieri a Gioia Tauro di fronte a oltre 40.000 fedeli)

All Rights Reserved except Vatican State and Gioia Tauro area
Mister No is offline  
Old 18th May 2014, 10:22
  #1006 (permalink)  
 
Join Date: Jun 2004
Location: Just Around The Corner
Posts: 1,160
Trombare di piu ? Noooo........
Nick 1 is offline  
Old 18th May 2014, 10:54
  #1007 (permalink)  
 
Join Date: May 2009
Location: United Kingdom
Age: 51
Posts: 185
Come far terminare in vacca un thread interessante.
Quasi quasi vi preferivo quando facevate a gara per vedere chi era ad averlo più lungo

Ulxima
ulxima is offline  
Old 19th May 2014, 09:05
  #1008 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
Tornando OT...

Alitalia, pronta la lettera di Etihad: accordo in dirittura d'arrivo
'ngulo_frà is offline  
Old 20th May 2014, 16:02
  #1009 (permalink)  
 
Join Date: Sep 2009
Location: italy
Age: 50
Posts: 704
Alitalia, l’ira di Air France: le condizioni di Etihad sono più severe delle nostre
La Stampa - Alitalia, l?ira di Air France: le condizioni di Etihad sono più severe delle nostre
ypsilon is online now  
Old 28th May 2014, 13:20
  #1010 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2004
Location: somewhere in the EU
Posts: 800
fin che la barca va, lasciala andare...

Buon giorno a tutti,

insomma questo 3d scivola indietro senza news alcuna. Tiriamolo un pochino su.

Allora la "settimana santa" per CAI e figliastri è passata e nulla, come prevedibile è successo. Sulla telenovela è sceso un silenzio assoluto, tombale ma al contempo assordante.

Da 10 giorni i nostri politicanti da peggior avanspettacolo sono in religioso silenzio, meno male, ed i loro proclami vari sono svaniti in fumo, nessuno azzarda scadenze.

Chissà in quale cassetto della scrivania di Hogan è andata a finire la lettera con la quale i nostri eroi cercavano maldestramente di rispondere ad Ethiad. Lettera che non credo abbia accolto in toto le richieste del vettore arabo, soprattutto per quanto concerne i debiti. Le banche interessate, Intesa Sanpaolo in primis, devono ancora passare la semestrale e per quanto noto non mi pare che il Consiglio di Gestione della banca torinese/mlanese sia stato interessato all'argomento se non solo per informazione.

Chissà quando il lupacchiotto tornerà sull'argomento, spero mai più e spero che anche Enac faccia il suo dovere e imponga il rispetto delle normative europee per il mantenimento delle licenze e chieda ai soci di intervenire o... you know what I mean... Personalmente credo che già oggi CAI non abbia cash in hand per soppravvivere altri sei mesi, ma dobbiamo far passare l'estate... poi si vedrà...

Ricordo infine che NON esiste un piano B rispetto ad Ethiad è che la soluzione della bad company sarà sicuramente oggetto di scrutinio da parte della UE, meno male che c'è lei!

Spero infine che insieme Air France ed Ethiad dietro le quinte stiano tessendo l'ultima parte della loro complesa ragnatela e che CAI vi cada dentro, forse qual cosa si salverà

Have nice flights...

ice51
iceman51 is offline  
Old 29th May 2014, 06:51
  #1011 (permalink)  
 
Join Date: Feb 2010
Location: EUROPE
Age: 50
Posts: 496
Caro Ice,
sembrano molto lontani i tempi in cui scrivevi con anticipo vicende che altri scoprivano con qualche mese di ritardo.
Su questa questione pero', se fossi in te ci andrei con i piedi di piombo.
Gia molte persone si sono " scottate" con pevisioni/gufate finite miseramente nel contenitore delle caxxte.
Persino EM, che da subito, forse l'unico che ha circostanziato con i numeri ed in maniera impeccabile le sue previsioni, si e' dovuto arrendere.
Gia' cominciano a trapelare le prime indiscrezioni sulla lettera che, come molti gia sapevano, e' arrivata ed e'in mano a DT.
I motivi del ritardo nel pubblicizzarla, secondo me, possono essere diversi, vanno dalla preparazione del "palco mediatico " di Renzi ( annuncio in pompa magna) alla sistemazione di qualche dettaglio sindacale,.......o forse entrambi.......

saluti
DEVILFISH is offline  
Old 29th May 2014, 08:09
  #1012 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
L’attesa è finita, resta la suspance per l’annuncio ufficiale. Il consiglio di amministrazione di Etihad, riunito lunedì scorso ad Abu Dhabi, ha dato il via libera al matrimonio con Alitalia. La notizia, tenuta in gran segreto, è trapelata nella tarda serata di ieri ed è stata confermata da fonti italiane. Il disco verde della compagnia del Golfo è propedeutico all’invio di una lettera d’intenti che definirà tutti i passi per arrivare all’alleanza strategica. Tant’è che in queste ore gli studi legali della compagnia tricolore stanno mettendo a punto un voluminoso pre-accordo in cui si definiscono i reciproci impegni. Per l’annuncio ufficiale – che probabilmente verrà dato dal premier Matteo Renzi – forse si dovrà aspettare ancora qualche giorno, ma dal fronte bancario così come da quello dei soci industriali di Cai trapela un giustificato ottimismo dopo mesi di durissime trattative.
Da sciogliere ci sarebbero questioni marginali visto che nei fatti pressoché tutti i desiderata degli arabi sono stati accolti. Primo tra tutti quello sul nodo esuberi. Etihad ne ha chiesti circa 3 mila e dà per scontato che l’intervento governativo con il Fondo Volo assorba tutti i costi della riduzione di personale, mentre Gabriele Del Torchio, ad di Alitalia, è fermo a quota 2.600 e da lì non si muoverà. Da Abu Dhabi è arrivata la disponibilità a trovare un compromesso, accettando la possibilità di modulare i risparmi, rispettando contestualmente l’indicazione sui tetti di spesa. Come noto, per acquistare fino al 49% di Alitalia, Abu Dhabi ha ottenuto anche il taglio secco dei contenziosi fiscali e legali del passato. Ci sarà un fondo rischi appositamente costituito nella old company, insieme ad un altro fondo che garantirà Etihad dalle eventuali perdite del 2014. Da parte loro gli arabi investiranno circa 550 milioni per trasformare – è scritto nel loro piano industriale – Alitalia in una compagnia a 5 stelle in cinque anni, con più rotte e più destinazioni intercontinentali. Il superhub sarà invece Fiumicino, con il rafforzamento anche di Linate e Malpensa.
L’ULTIMO MIGLIO

Abu Dhabi avrebbe ottenuto la cancellazione complessiva da parte delle banche di circa 562 milioni di debiti e un’iniezione di denaro fresco per circa 300. Sul punto gli istituti di credito hanno trovato una mediazione che sarà messa nero su bianco nel pre-accordo. Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps e Popolare di Sondrio si sarebbero già accordate per rinegoziare i 562 milioni di debito, di cui 400 milioni con scadenza a breve termine. Ci sarebbe poi l’intenzione di cancellare un terzo delle passività, mentre sulla parte restante si starebbe valutando un convertendo a due o tre anni. Lo schema finale prevede, come anticipato dal*Messaggero,*la creazione di una Newco (49% Etihad e 51% gli attuali soci Cai) in cui sarà conferita l’operatività e tutto il business sano. Nella «vecchia» Alitalia resterebbero invece i debiti e i contenziosi pregressi. Una scatola che sarebbe gestita dalle banche per modulare i sacrifici ed evitare impatti troppo pesanti sui bilanci. Dalla Magliana, sede di Alitalia, così come da Abu Dhabi, tutto è pronto per annunciare il decollo della nuova alleanza.
'ngulo_frà is offline  
Old 29th May 2014, 11:22
  #1013 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
Ieri sera....tardi.....è stato siglato l'accordo....
'ngulo_frà is offline  
Old 29th May 2014, 15:55
  #1014 (permalink)  

DOVE
 
Join Date: Oct 2003
Location: Myself
Age: 73
Posts: 1,186
Dottore!

Sarà molto grave che l'onorevole ministro Lupi alle 12.03 L.T. abbia dichiarato di non aver ricevuto, né tampoco letto, veruna lettera di ETHIAD?

Diagnosi?

Prognosi?

Io non le azzardo perché sarei tacciato di 'partigianeria'!

Enjoy your flight!

Romano
DOVES is offline  
Old 29th May 2014, 16:06
  #1015 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
Caro Romano...mi vuoi proprio far fare il Dottore!!

Diagnosi: sindroma da Elezioni Politiche.....
Questi giorni sono "dedicati a loro"....

Prognosi: pochi giorni e vedrai i proclami di Renzi....
'ngulo_frà is offline  
Old 29th May 2014, 16:38
  #1016 (permalink)  

DOVE
 
Join Date: Oct 2003
Location: Myself
Age: 73
Posts: 1,186
Tu l'hai detto!

Ti abbraccio

Romano
DOVES is offline  
Old 29th May 2014, 16:41
  #1017 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
Almeno questo è quello che si sa dalle "parti sindacali più a stretto contatto con la politica"........

Un abbraccio a te!!!
Alby
'ngulo_frà is offline  
Old 30th May 2014, 02:30
  #1018 (permalink)  
 
Join Date: Jan 2004
Location: somewhere in the EU
Posts: 800
DEVILFISH

Perdonami, hai letto bene l'ultimo paragrafo del mio post?

Nessuno credo ovvero pochissimi sanno cosa gli arabi e i cuginastri francesi stiano cucinando. L'unica cosa certa è che nel pentolone c'è CAI.

Magari andranno avanti solo gli arabi, magari lasceranno aperta una porta agli amichetti d'oltralpe, magari...

Il ruolo di caterpillar lo stanno facendo certamente gli arabi che guardano lontano e non solo a CAI e FCO o almeno ci provano.

Vedremo cosa succederà una cosa è certa: la lettera che era partita da FCO è tornata indietro con ancora qualche evidenziatura, anche pesante cui si è dovuto, si sta tentando di porre rimedio. Sindacati e banche mi raccontano essere nel mirino.

Ora 'ngulo_frà ci dice che
Ieri sera....tardi.....è stato siglato l'accordo....
. Assolutamente possibile... ma solo con i sindacati e definitivo. Comunque un passo avanti importante è stato fatto. Rimangono le banche, una in particolare. In questo momento sono lontano dall'Italia, alcuni contatti pure ed in altre faccende affacendati. Uno poi in particolare, coinvolto anche nella bad bank di sistema, mi risponde solo con un laconico no comment segno, a mio avviso, che il tutto è ancora magmatico. Anche con loro, le banche, vi sono da mettere evidentemente trattini alle t e puntini alle i.

Pinocchio Renzi ovviamente sta spingendo come un forsennato perchè vuole monetizzare al massimo dopo questa tornata elettorale a lui favorevole. Dopo aver mandato la "cortigiana" Boschi in Congo con un aereo di stato (nulla da eccepire sulla missione ovviamente) quale migliore occasione se non dare fiato alle trombe sulla vicenda CAI. Anche per lui il timing è fondamentale.

Tanto premesso la letterina che forse Hogan firmerà, magari anche entro una settimana, sarà assai blanda ed ancora piena di se e ma. Una semplice, generica lettera di intenti che ognuno potrà leggere come vorrà. Abbiamo passato maggio ora si tratta di arrivare a fine giugno e consentire alle banche di passare questa boa anche se accantonamenti prudenziali sono già stati fatti. Poi forse sarà celebrato il "funerale" a CAI, magari il 15 agosto ;-), con buona pace per l'ennesima volta del tax payer italiano e del sistema paese nuovamente danneggiato. Ma non sarà affatto detto e tanto meno garantito.

Come al solito chi ci rimetterà saranno - tax payer a parte - i lavoratori mentre i leader sindacali e politici continueranno a raccontare cose demenzial deliranti.

Quindi faccimmo ancora un poco di ammuina poi magari il ns pinocchio (p minuscola per rispetto al personaggio di Collodi) lancerà il tweet #alitaliasalvata

Che tristezza
iceman51 is offline  
Old 30th May 2014, 09:21
  #1019 (permalink)  
 
Join Date: Oct 2007
Location: Italy
Age: 49
Posts: 1,014
In realtà Ice, questa volta, i Sindacati non c'entrano nulla...sono degli spettatori (finora).
Le "firme" sono quelle delle Banche che andranno a costituire un fondo di garanzia all'interno (presumibilmente) di una newco all'interno della quale avverrà un conferimento (se societario o per ramo d'azienda non si sa).

Oggi D.T. Era a Milano a curare gli aspetti legali ed ha colto l'occasione (a bordo) per confermare che gli esuberi non andranno a toccare il PNT.
Poi tra Domenica e Lunedì ci si aspetta l'ufgicializzazione della lettera d'intenti.

Solamente dopo, verranno convocati i sindacati dal Governo etc. Etc.

Come diceva Martufello....."di più nin sò!".
'ngulo_frà is offline  
Old 30th May 2014, 12:35
  #1020 (permalink)  
 
Join Date: Nov 2013
Location: planet earth
Posts: 214
La vedo molto grigia....
bob777 is offline  

Thread Tools
Search this Thread

Contact Us - Archive - Advertising - Cookie Policy - Privacy Statement - Terms of Service - Do Not Sell My Personal Information

Copyright © 2018 MH Sub I, LLC dba Internet Brands. All rights reserved. Use of this site indicates your consent to the Terms of Use.