View Single Post
Old 26th Sep 2012, 19:33
  #14 (permalink)  
Pennellino
 
Join Date: Jan 2005
Location: Roma
Posts: 383
Grrr

Dato che oggi sono stato rimproverato durante un fugace incontro da 'ngulofrà per non scrivere più molto, ma si sa, gli impegni familiari hanno la precedenza... torno a commentare lo sciopero virtuale in seno alla Blue Panorama

Lo sciopero virtuale è una curiosa invenzione*, firmata da due sigle, di cui conosciamo molto bene i connotati nelle realtà ben più blasonate (cit.) di BP. Si, invenzione, perchè lo SCIOPERO, quello vero, nato durante la rivoluzione industriale, quello raffigurato sapientemente da Pellizza da Volpedo nel 1901 per intenderci



è ben altra cosa. Questa non è nè più nè meno che una carnevalata in perfetto accordo tra la dirigenza e le due sigle in questione. La dirigenza si "impegna" a tenere conto della protesta devolvendo gli stipendi di 4 ore di lavoro ad una ONLUS e null'altro! ripeto NULL'ALTRO, non daranno spiegazioni come non hanno mai fatto dal 1998 ad oggi e sì che di anni ne sono passati. In fondo la carnevalata è, mai termine fu più azzeccato, virtuale: la regolarità e la produttività non sono compromesse, chi saprà che questi dipendenti sono in sciopero? chi si renderà conto delle loro difficoltà?
Dall'altra le due sigle in questione non pestano i piedi ad una dirigenza, che potremmo definire, sminuendo data la circostanza che stiamo analizzando, "poco attenta" alle necessità dei propri lavoratori, rendono i lavoratori partecipi di una lodevole azione sindacale (lodevole per l'azienda che prontamente ringrazia) e quindi dimostrando che il balzello in busta paga (o extra per non far vedere che sono iscritti?) è più che giustificato.

* Una volta, qualcosa di virtuale era giusto il comunicato sulla procedura di raffreddamento in corso o sulla convocazione dello sciopero, per comodità di comunicazione. Adesso siamo alla virtualità dello sciopero stesso. Una cosa sindacalmente PERICOLOSISSIMA, lavorativamente DANNOSA, socialmente DEVASTANTE. Si crea un precedente e si innesca un meccanismo che potrei definire da BANCO DI PROVA per ogni realtà lavorativa nostrana. Una cosa da Riforma dello Statuto dei Lavoratori griffata Governo Monti o Berlusconi. Come abbattere il diritto costituzionale allo sciopero. Una cosa di non poco conto che sta passando sotto silenzio. Ricordiamoci che il caso Alitalia (a braccetto con Telecom) ha fatto da Banco di Prova per le moderne vicende Fiat e altre realtà industriali che stanno sposando il Marchionne pensiero. Credo non ci sia da aggiungere altro.

a proposito! mi viene da chiederVI, io me lo sono chiesto e mi sono anche dato una risposta "andreottiana", di quale ONLUS parliamo? di chi è questa ONLUS? come è verificabile che vi vadano i soldi e come è verificabile che i soldi mandati siano usati per scopi benefici? ciò prima di uno sciopero di siffatta caratura morale dovrebbe essere indicata ai lavoratori. In attesa di una risposta (sogno a occhi aperti) vi saluto
Pennellino is offline